Notizia

Barry Loudermilk ha dato un tour all’uomo che ha minacciato Pelosi durante la rivolta del Campidoglio

Ads

Il giorno prima della rivolta del Campidoglio del 6 gennaio 2021, il rappresentante Barry Loudermilk ha fatto un tour di parti del complesso del Campidoglio a persone che sono state viste in video fotografare e riprendere aree “non tipicamente di interesse per i turisti”, secondo la Camera commissione che indaga sull’attacco.

In una lettera indirizzata a Loudermilk datata mercoledì, il panel della Camera ha affermato che alcune di quelle persone nel suo tour hanno partecipato alla manifestazione dell’ex presidente Donald Trump all’Ellipse che ha preceduto la rivolta. In seguito, questi individui si sono uniti alla “marcia non consentita” dall’Ellisse al Campidoglio, ha scritto il comitato.

Uno di questi individui è stato sentito minacciare la presidente della Camera Nancy Pelosi e molti altri legislatori democratici in filmati ottenuti dal comitato.

Nei giorni che hanno seguito la rivolta del Campidoglio, un parlamentare democratico ha affermato di aver visto alcuni dei suoi colleghi del Congresso condurre tour di “ricognizione” in parti del Campidoglio il 5 gennaio 2021, accusando alcuni membri del Congresso di aver cercato di aiutare Trump a “minare il nostro democrazia.” Il comitato della Camera ha dichiarato in una precedente lettera a Loudermilk il mese scorso di aver ottenuto le prove che il legislatore repubblicano ha condotto un tour attraverso il Campidoglio quel giorno. La nuova lettera a Loudermilk di mercoledì, che è stata pubblicata pubblicamente sul sito web del comitato, sembra svelare queste prove.

Loudermilk ha condotto il tour del 5 gennaio
Il giorno prima della rivolta del Campidoglio del 6 gennaio 2021, il rappresentante Barry Loudermilk ha fatto un tour di parti del complesso del Campidoglio a persone che sono state viste fotografare e riprendere filmati di aree “non tipicamente di interesse per i turisti”, secondo il Commissione della Camera che indaga sull’attacco. Sopra, Loudermilk, un repubblicano della Georgia, parla durante l’audizione sul campo della sottocommissione elettorale sui diritti di voto e sull’amministrazione elettorale in Florida presso il Broward County Governmental Center il 6 maggio 2019 a Fort Lauderdale, in Florida.
Getty Images/AP

Il gruppo che ha preso parte al tour del 5 gennaio di Loudermilk era composto da circa 10 persone che sono rimaste per diverse ore, anche se quel giorno il complesso era chiuso al pubblico, ha scritto il comitato. Nella sua lettera, il comitato includeva una foto che diceva mostrasse Loudermilk alla guida del tour. Un uomo sullo sfondo della foto sembra indossare un cappello rosso con lo slogan “Make America Great Again” di Trump.

Il pannello, citando filmati di sorveglianza, ha affermato che Loudermilk ha portato il gruppo nelle aree degli edifici per uffici Rayburn, Longworth e Cannon House, oltre agli ingressi dei tunnel che portano al Campidoglio. Le persone durante il tour sono state viste fotografare corridoi, posti di blocco di sicurezza, scale e il tunnel che conduce dal Rayburn House Office Building al Campidoglio.

“Il comportamento di queste persone durante il tour del 5 gennaio 2021 solleva preoccupazioni sulla loro attività e intenzione mentre si trovano all’interno del complesso del Campidoglio”, si legge nella lettera.

Il comitato ha inviato filmati su Twitter che mostra i membri del presunto gruppo turistico di Loudermilk che scattano foto o video in varie parti del complesso del Campidoglio. Il filmato includeva anche le registrazioni effettuate da un uomo che ha minacciato i membri del Congresso mentre marciava verso il Campidoglio il 6 gennaio.

In una registrazione, l’uomo che riprende il video parla con un altro individuo che brandisce quello che sembra essere un’asta della bandiera affilata e afferma che è per una “certa persona”. Più tardi, l’uomo che ha catturato il video nomina Nancy Pelosi e Jerry Nadler, tra gli altri legislatori, dicendo: “Stiamo venendo a portarti fuori. Ti tireremo fuori per i capelli. Che ne dici, Pelosi?”

Il comitato ha ribadito una richiesta dalla sua lettera iniziale a Loudermilk per incontrarli.

Leggi di più
  • Trump affronta la “risarcimento legale” poiché le udienze del 6 gennaio potrebbero aiutare altre cause
  • Trump fa uno sfogo di compleanno sulle udienze del 6 gennaio: “Questa è la cultura dell’annullamento”
  • Trump attacca l’udienza della “Corte dei canguri” del 6 gennaio, specula sul rinvio

Questa settimana, la polizia del Campidoglio ha dichiarato in una lettera indirizzata al rappresentante Rodney Davis di non aver osservato alcuna attività “sospetta” durante una visita ricevuta da Loudermilk dagli elettori nel complesso del Campidoglio il giorno prima della rivolta. La lettera affermava anche che Loudermilk e il gruppo non erano entrati nell’edificio del Campidoglio.

Loudermilk ha pubblicato una copia della lettera su Twitter martedì e ha scritto che “la verità prevarrà sempre”.

“Come ho detto da quando il Comitato del 6 gennaio ha rivolto ai media la sua accusa infondata su di me, non ho mai fatto un giro del Campidoglio il 5 gennaio 2021 e un piccolo gruppo in visita al loro membro del Congresso non è in alcun modo un’attività sospetta, ” ha scritto in un thread di Twitter. “Ora la Polizia del Campidoglio ha confermato questo fatto”.

In una dichiarazione condivisa con Settimana delle notizie sulla nuova lettera del comitato, Loudermilk ha scritto: “La polizia del Campidoglio ha già messo a letto questa falsa accusa, ma il comitato sta minando la polizia del Campidoglio e raddoppiando la sua campagna diffamatoria, rilasciando la cosiddetta prova di un tour degli edifici degli uffici della Camera , a cui ho già parlato pubblicamente. Come confermato dalla polizia del Campidoglio, nulla di questa visita con gli elettori era sospetto. Le immagini mostrano bambini che tengono in mano le borse del negozio di articoli da regalo della House, che era aperto ai visitatori, e scattano foto del treno Rayburn”.

“Questa falsa narrativa che il Comitato e i Democratici continuano a spingere, che i repubblicani, me compreso, hanno condotto tour di ricognizione è verificabilmente falsa”, ha continuato. “Nessun luogo in cui sono andato con i visitatori negli edifici degli uffici della Camera il 5 gennaio è stato violato il 6 gennaio; e, per quanto ne so, nessuno in quel gruppo è stato accusato penalmente in relazione al 6 gennaio”.

Il comitato della Camera non ha identificato nessuno degli individui nel gruppo del tour, quindi Settimana delle notizie non è stato in grado di verificare che nessuno fosse stato accusato in relazione alla rivolta.

Loudermilk ha aggiunto che il comitato ha rilasciato la sua lettera alla stampa ma non lo ha contattato direttamente.

“Questo tipo di comportamento è irresponsabile e ha conseguenze reali, comprese continue minacce di morte a me stesso, alla mia famiglia e al mio staff”, ha affermato.

Aggiornato il 15/06/22, 13:10 ET: questa storia è stata aggiornata con informazioni aggiuntive.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button