Blitz Google: fisco visita Big G

0
381

Blitz Google, ieri nella sede francese, precisamente a Rue de Londres, l’azienda è stata sorpresa da un controllo da parte del fisco. Si sospetta un’evasione fiscale miliardaria.

Blitz Google, evasore del fisco?

Alle prime luci del mattino del 24 maggio 2016 a Rue de Londres, dove sono situati gli uffici francesi di Google, circa cento uomini tra funzionari del fisco, magistrati e militari hanno fatto irruzione a Big G. Non è la prima volta che l’azienda venga sorpresa da un raid dal fisco, già nel giugno 2011 ci fu un controllo notificata poi a marzo 2014. Dalle prime indiscrezioni si parla di un evasione di almeno 1,6 miliardi da parte di Google.
Blitz GoogleMa il blitz Google non è nuovo alle autorità fiscali di quasi tutta l’Europa, infati non molto tempo fa l’azienda californiana ha chiuso un accordo con le autorità britanniche di un valore di ben 130 milioni di sterline. Inchiesta durata sei anni e la situazione è simile anche qui in Italia, con la Guardia di Finanza di Milano che accertò qualche mese fa su una presunta evasione di 227 milioni di euro.

Il punto della situazione in Francia

Da parte di Google arrivano rassicurazioni, affermando di aver lavorato in rispetto delle normative francesi e che stanno rispondendo alle domande e collaborando con le autorità. Ma d’altronde Google non è la sola azienda multinazionale ad essere tenuta sott’occhio, anche Amazon ed Apple sono nel mirino sopratutto dall’agenzia delle entrate italiana. Amazon è stata notificato l’avvio delle indagini da parte della procura di Milano per la mancata dichiarazione dei redditi. Invece presente, un’accordo tra l’azienda di Cupertino e l’agenzia nostrana, che ammonta a 318 milioni di euro per via della maxi inchiesta per frode fiscale da parte di Apple. Detto ciò cosa succederà tra Google e le autorità parigine? Probabile che ci sia un accordo come è successo con la Gran Bretagna?

Facebook Comments

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY