Notizia

Bob Dylan mette in mostra la sua scultura più grande di sempre, un vagone merci ferroviario, in un vigneto francese

Ads

Bob Dylan è considerato uno dei più grandi cantautori di tutti i tempi. Ma è anche un artista e scultore pratico e il suo lavoro è stato esposto in importanti mostre in tutto il mondo.

Ora, il cantante ha svelato la sua scultura più grande di sempre: un vagone merci ferroviario, creato dall’incredibile cifra di sette tonnellate di ferro.

Ci vuole molto per ridere, ci vuole un treno per… scolpire

La scultura, denominata vagone ferroviario, è l’ultimo nel catalogo di Dylan di opere d’arte in metallo saldato ed è stato creato da ruote di ferro, parti di biciclette e strumenti. Ora è in mostra tra i vigneti presso il vigneto Chateau La Coste in Provenza, nel sud della Francia, nell’ambito del tour a piedi “Arte e Architettura” del vigneto.

Dylan, 80 anni, ha detto che “rappresenta la percezione e la realtà allo stesso tempo… tutto il ferro è ricontestualizzato per rappresentare la pace, la serenità e la quiete”.

La leggenda della musica ha parlato anche dell’“enorme energia” del pezzo e ha raccontato come rappresenti le illusioni di un viaggio piuttosto che la “contemplazione di uno”.

Le opere d’arte in metallo del musicista statunitense sono state mostrate al pubblico per la prima volta nel 2013, quando una serie di cancelli in ferro intitolata Mood Swings è stata esposta alla Halcyon Gallery di Londra. Tra gli altri pezzi nel suo catalogo è Portaleun arco in ferro creato per un casinò nel Maryland.

LOS ANGELES, CA - 06 FEBBRAIO: (Copertura esclusiva) Bob Dylan partecipa al 25° anniversario MusiCares 2015 Persona dell'anno Gala in onore di Bob Dylan al Los Angeles Convention Center il 6 febbraio 2015 a Los Angeles, California. Il beneficio annuale raccoglie fondi critici per i programmi di assistenza finanziaria di emergenza e recupero dalle dipendenze di MusiCares. Per maggiori informazioni visita musicares.org. (Foto di Kevin Mazur/WireImage)
I precedenti pezzi dell’arte di Bob Dylan erano a tema ferroviario (Foto: Kevin Mazur)

Aggrovigliato nel ferro

Dylan è cresciuto a Hibbing, nel Minnesota, negli Stati Uniti, sede di uno dei più grandi pozzi di minerale di ferro a cielo aperto del mondo. Discutendo delle sue opere in metallo nel 2013, ha detto: “Sono stato intorno al ferro per tutta la vita, sin da quando ero un bambino. Sono nato e cresciuto nel paese del minerale di ferro, dove si respirava e si annusava ogni giorno”.

L’80enne trae ispirazione dai suoi numerosi ricordi d’infanzia dei treni, che spesso compaiono nei suoi dipinti.

Nella sua memoria, Cronache: Volume Uno, ha detto: “Ho visto e sentito i treni fin dalla prima infanzia e la loro vista e il loro suono mi hanno sempre fatto sentire al sicuro.

«I grandi vagoni merci, i vagoni del minerale di ferro, i vagoni merci, i treni passeggeri, i vagoni Pullman. Non c’era posto in cui potevi andare nella mia città natale senza che almeno una parte della giornata dovessi fermarti agli incroci e aspettare che i lunghi treni passassero”.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button