Notizia

Brandon Brown ha indiscutibilmente toccato il fondo 1 anno dopo il suo momento migliore

Atterrerà da qualche parte l’anno prossimo, quindi non è il momento di scrivere il necrologio sulla carriera di Brandon Brown nella NASCAR. Ma è passata un’intera stagione dalla vittoria del pilota della Xfinity Series a Talladega e la sua vita da pilota è nel caos.

Mentre più di un po’ della colpa è di Brown, assolutamente niente di ciò che è andato storto sarebbe stato possibile senza un cattivo udito o un cattivo giornalismo da parte di un giornalista della NBC. E questo è indiscutibile, non importa quanti detrattori preferirebbero attribuire tutte le colpe al Brown.

Brandon Brown ricomincerà dalla prossima stagione

Brandon Brown osserva durante le prove libere per la gara della Andy's Frozen Custard 300 NASCAR Xfinity Series il 24 settembre 2022, al Texas Motor Speedway. | David J. Griffin/Icon Sportswire tramite Getty Images
Brandon Brown osserva durante le prove libere per la gara della Andy’s Frozen Custard 300 NASCAR Xfinity Series il 24 settembre 2022, al Texas Motor Speedway. | David J. Griffin/Icon Sportswire tramite Getty Images

Probabilmente non è un caso che Talladega sia dove tutto finirà per Brandon Brown, 29 anni, come pilota della Chevy n. 68 anche se ci sono altre cinque gare della Xfinity Series. Chiude il libro un anno molto insoddisfacente.

Brown ha corso a tempo pieno per la squadra della sua famiglia nelle ultime tre stagioni e ha gareggiato per la maggior parte del 2022 nel “68”, ma alla fine i soldi delle sponsorizzazioni sono finiti. Ha trascorso cinque delle ultime otto gare con le auto di altri team e ha bisogno di quel tipo di aiuto per concludere la stagione dopo l’annuncio che Talladega è il capolinea per il tempo del pilota alla Brandonbuilt Motorsports.

“Nella mia posizione ora, sono stato rimosso dal ’68’ e mi è stato detto: ‘Buona fortuna, trova un passaggio dove puoi'”, ha detto Brown a Jayski.com. “La sensazione è di avere tutto spogliato e poi dover ricostruire completamente nel box e cercare di trovare un passaggio ovunque e ovunque. Ma tutte queste corse hanno lo stesso denominatore comune e cioè devi portare la sponsorizzazione”.

Qualsiasi rottura di affari può essere difficile, ma è peggio quando è una questione di famiglia.

“Dovevano fare quello che dovevano fare per salvare la squadra”, ha detto Brown. “È difficile non prenderla sul personale perché sono affari di famiglia e (le persone) dicono sempre che è davvero difficile entrare in affari con la propria famiglia. Non vuoi mai sentirti preso a calci sul marciapiede e gettato in qualunque cosa tu possa entrare. … Ma doveva esserlo, ed è come provare la tua peggiore paura.

Il giornalista della NBC Kelli Stavast ha mandato la situazione fuori controllo

” src=”https://www.youtube.com/embed/Q4ouC9Wf4XY?feature=oembed” frameborder=”0″ allow=”accelerometro; riproduzione automatica; appunti-scrittura; mezzi crittografati; giroscopio; picture-in-picture” allowfullscreen>

Il titolo di Deadline.com ha attribuito al giornalista sportivo della NBC Kelli Stavast il merito di aver salvato l’intervista dopo che Brandon Brown ha ottenuto la sua prima vittoria nella NASCAR nella gara della Xfinity Series dello scorso autunno a Talladega. L’interpretazione più accurata sarebbe stata che inconsapevolmente ha devastato la carriera di Brandon Brown.

Dando a Stavast il beneficio del dubbio, forse ha pensato che il pubblico di Talladega stesse cantando “Andiamo, Brandon”, mentre ha intervistato il vincitore pochi istanti dopo che la bandiera a scacchi era caduta. Se è così, era l’unica persona lì che non sapeva che stavano cantando “F***o Joe Biden”. L’insulto era già stato prominente in molti giochi e altri eventi in tutto il paese, riflettendo una crescente insoddisfazione per le prestazioni del presidente americano.

È diventato un meme – centinaia di meme, in realtà – e un punto fermo della TV a tarda notte per settimane. Associava anche il nome di Brown alla politica partigiana non per colpa sua.

In un momento in cui il pilota e il suo team avrebbero dovuto bloccare le sue sponsorizzazioni per il 2022, la prima vittoria di Brown in 114 partenze della Xfinity Series non ha avuto il peso che avrebbe dovuto avere con i potenziali nuovi partner stanchi delle sfumature politiche.

Incolpare la NBC per questo, ma il resto ricade sull’autista.

Brandon Brown ha commesso una serie di errori

” src=”https://www.youtube.com/embed/lhihNWtaelk?feature=oembed” frameborder=”0″ allow=”accelerometro; riproduzione automatica; appunti-scrittura; mezzi crittografati; giroscopio; picture-in-picture” allowfullscreen>

I passi falsi della bassa stagione che il pilota ha fatto ora gli stanno facendo male. Mentre cercava sponsor più grandi, Brandon Brown ha trascurato molti di quelli che erano già con lui. Quando il nuovo denaro non è arrivato e la NASCAR ha rifiutato un accordo di criptovaluta per la sua auto a causa delle sue ovvie connessioni politiche, ha iniziato l’anno senza una lista completa di sponsor ed è stato oggetto di ridicolo.

“Tutto quello che è successo ha portato a molto odio”, ha detto Brown. “Ha portato a un sacco di bullismo online e messaggi di odio”.

BJ McLeod Motorsports sta mettendo Brown, che ha solo quattro piazzamenti tra i primi 10 in questa stagione, in un’auto a Charlotte e la fine della stagione a Phoenix. Le tre gare intermedie dipenderanno dal fatto che Brown possa trovare sponsor, e questa sarà anche un’indicazione di come potrebbe essere il 2023.

A questo proposito, la rottura con la squadra di corse della sua famiglia consente a Brown di ricominciare da capo. Qualunque sia l’accordo raggiunto sarà suo e abbandonare l’associazione con il “68” può aiutare a lasciarsi alle spalle il 2021.

“Voglio marchiarmi come un pilota vincente”, ha detto Brown. “La storia del perdente è stata divertente, ma ho bisogno di mostrare al mondo chi sono e questo è un pilota vincente”.

Piace Trasmissione sportiva su Facebook. Seguici su Twitter @sportcasting19 e iscriviti al ns Canale Youtube.

Hai una domanda o un’osservazione sulle corse? John Moriello di Sportscasting fa una rubrica sul sacco della posta ogni venerdì. Scrivigli a [email protected]

RELAZIONATO: La linea di vita della criptovaluta del pilota NASCAR Brandon Brown ha un’incudine attaccata ed è stata lanciata da una scogliera

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button