Divertimento

“Caccia globale” allo spietato sicario legato al Regno Unito soprannominato “l’assassino di Bits & Pieces” che inietta le vittime per prolungare la loro agonia

Ads

I poliziotti hanno lanciato una caccia globale allo spietato sicario legato al Regno Unito soprannominato il “killer di Bits & Pieces” che inietta alle sue vittime sostanze chimiche per prolungare la loro agonia.

Si teme che il killer psicopatico che ha ottenuto il suo soprannome per il modo in cui massacra le sue vittime sia dietro 38 raccapriccianti omicidi, ha detto la polizia.

2

L'assassino di

2

L’assassino malato – che deve ancora essere identificato dalla stampa – inietta alle sue vittime un siero ispessente in modo che non muoiano dissanguato mentre lui le uccide lentamente.

La National Crime Agency del Regno Unito, l’Interpol e la Drug Enforcement Agency (DEA) degli Stati Uniti sono tutti alla ricerca dello spietato assassino.

Si dice che sia un killer a contratto “di riferimento” in Spagna, Olanda e Dubai con legami con le forze armate britanniche e terroristi irlandesi.

Gli addetti ai lavori ritengono che sia sfuggito al collare poiché potrebbe anche essere un informatore di alto rango dei servizi di sicurezza, secondo il Mirror.

Una fonte ha detto al notiziario: “È un membro chiave di un sindacato criminale e il suo nome è stato menzionato in relazione a 38 omicidi sia nel Regno Unito che all’estero.

“È riuscito a sfuggire alla giustizia. O deve fornire informazioni ad eliminazione diretta su obiettivi di alto livello o è un uomo fortunato. Sospetto il primo”.

Il sicario è stato il principale sospettato di un omicidio a freddo del meccanico Laurence Winstanley nel 1988.

Il corpo carbonizzato e mutilato di Winstanley è stato trovato avvolto in una tenda e appesantito con un piccone a Baitings Reservoir, vicino a Ripponden, nello stato di West York.

Il 23enne era stato colpito alla testa.

L’assassino è anche legato all’omicidio del buttafuori di Bolton Graeme Boardman, 35 anni, in Spagna negli anni ’90.

Si sa che ha anche fatto affari con il gangster di Salford Paul Doyle, 64 anni.

Doyle ha detto che l’assassino era “ben fatto” e indossava “un vestito leggero e costoso”.

“Trasudava fiducia, era amichevole e spiritoso”, ha aggiunto.

Il mafioso, che ha scritto un libro di memorie, afferma che l’uomo usa tecniche di mutilazione perfezionate dai gangster dell’Europa orientale e spesso invia macabri filmati telefonici ai rivali.

Il mio compagno è così pigro che devo lasciare i soldi nel portarotolo, ma funziona
Molly-Mae Hague rivela il fallimento della linea dell'abbronzatura mentre la star di Love Island diventa immediatamente abbronzata

La Nation Crime Agency ha dichiarato: “L’agenzia non conferma o nega regolarmente l’identità dei soggetti di interesse”.

The Sun Online ha anche contattato l’Interpol e la DEA per un commento.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button