Ultime News del mondo della Tecnologia direttamente sul Blog di Tebigeek

Slidejoy: L’app che ti paga per sbloccare lo schermo

Sbloccare lo schermo non è mai stato così proficuo

Non c’è trucco e non c’è inganno! Slidejoy, l’applicazione sviluppata da un team di hacker, è disposta a versare il primo giorno di ogni mese un pagamento, semplicemente per sbloccare lo schermo del vostro telefono.

sbloccare-lo-schermo-slidejoy

Come funziona SlideJoy?

Massimizzare il guadagno

Il programma offre alla sua utenza una lockscreen priva di pubblicità invasiva, la quale permette di leggere le ultime notizie effettuando uno swipe verso l’altro. Oltre alla possibilità di avere dei profitti solamente per sbloccare lo schermo e visionare le notizie, Slidejoy fornisce ai suoi utenti la possibilità di guadagnare un piccolo extra, grazie a dei sondaggi organizzati da alcune aziende.

La moneta utilizzata

L’applicazione fa uso di una moneta virtuale chiamata “carat“. Ognuno di questi equivale ad un centesimo statunitense, che verrà convertito al momento del cashout dal nostro account. I crediti accumulati giornalmente, verranno sommati ai precedenti alle 18 di ogni pomeriggio.

L’ambiente di Slidejoy

L’applicazione è suddivisa in quattro sezioni:

  • Account: troverete dentro di questa le informazioni riguardanti il vostro bilancio, le transizioni e le informazioni sull’utente;
  • Exchange: spazio in cui vengono definiti i crediti prelevabili e i metodi di pagamento. Inoltre si può impostare la modalità Hero, ovvero donare il proprio introito ad un’associazione di beneficenza;
  • Offers: offerte dove Slidejoy da la possibilità di avere ulteriori guadagni sfruttando dei questionari, app download o registrazione su alcuni siti;
  • Feed: vengono resi pubblici gli ultimi trasferimenti e visualizzata la lista dei migliori contributori.

Attenzione: il pagamento di questi crediti avviene solamente su conti verificati PayPal!

Hai ancora dei dubbi?

Ecco alcuni motivi che possono dare termine alle tue insicurezze:

  • Visita il sito ufficiale consultando le varie FAQ
  • Il sistema ha garantito risultati positivi negli ultimi mesi
  • Non ha alcun impatto negativo sulla batteria
  • Consumo minimo del traffico dati
  • Pagamento tramite PayPal

Dove posso trovarla?

L’applicazione è disponibile gratuitamente su sistema Android.

available-googleplay

Apple punta su nuove GPU mobile

Nuove trattative per Apple

Da alcuni giorni si diffonde sul web la voce che Apple sia in trattative con Imagination Technologies per una completa acquisizione delle nuove GPU mobile prodotte , da tempo, da PowerVR su licenza Apple per i SoC A9 e A9X presenti già su alcuni modelli iPhone.

Cosa molto rilevante, in quanto fino ad oggi le schede grafiche Apple hanno dato ottime prestazioni  sui dispositivi ma nel futuro ci si aspetta molto di più.

appletrattative

Quando arriveranno le nuove GPU mobile?

Tuttavia, ancora non si è certi, è da tempo premeditata l’acquisizione da parte di Apple della relativa parte grafica  per i suoi dispositivi, in modo tale da avere un completo approccio con i propri prodotti. Queste trattative segnerebbero così la giusta direzione per il mondo della tecnologia Apple.

Ad esempio, potete notare dall’immagine qui sotto come Apple abbia migliorato le prestazioni grafiche (in modo indicativo) nei suoi modelli di iPad.

Ci aspettiamo dunque un vertiginoso miglioramento nei modelli successivi, qualora la trattativa fosse avvenuta realmente per lo scopo intuito già da tempo.

gpuappletest

Quanto sono affidabili le voci?

Parimenti, nel 2008, accadde la stessa cosa per le CPU con la PA Semi e si ebbe lo sviluppo in house dei processori Apple. Da quel momento infatti abbiamo visto miglioramenti e nuove tecnologie di grande calibro. Un passo molto significativo per una delle più costose mele al mondo.

Un passo simile da parte, influirebbe molto sul mercato in quanto Imagination Technologies vanterebbe di un capitale abbastanza elevato e non ininfluente, quindi la diffusione di questa notizia nel web sta già comportando un grande interesse a riguardo e non sono pochi i dubbi.

Sperando che Apple migliori drasticamente la prestazioni grafiche, tali da rendere realmente competitivi i suoi top di gamma con gli altri produttori, attendiamo una ulteriore conferma o un annuncio ufficiale sul sito apple.com.

 

Sicurezza nazionale: Apple contro FBI

Apple contro FBI

Negli ultimi giorni si è molto discusso del caso “Apple contro FBI” che ormai spopola nel Web ma soprattutto nei nostri Social ( Facebook , Twitter … ). I telegiornali e i mezzi di comunicazione ne seguono ogni sviluppo e non esitano a informare la popolazione …

Come mai ? Queste notizie possono riguardarci personalmente ? SI!!

Ma partiamo dal principio ….                                                                                                 Tutto nasce quando , il 2 dicembre 2015 , due “presunti” terroristi decidono di compiere una strage a San Bernardino ( California)  uccidendo 14 persone e ferendone altre 23 .

Il caso passa subito nelle mani dell’ FBI che ritrova il telefono di uno degli attentatori , precisamente un ” iPhone 5C ” . Per chi non ne fosse a conoscenza , l’iPhone èapple contro fbi un comune dispositivo mobile che permette di impostare una Password (chiave di accesso) per la visualizzazione dei propri file privati .                                                                                    Sembra tutto facile , ma l’iPhone ha una seconda caratteristica che lo rende “Unico nel suo genere” ; ovvero dopo una serie standard di tentativi di sblocco Password , il telefono si blocca completamente e “tecnicamente” non è possibile riprendere o recuperare i dati al suo interno … ma parleremo tra poco del “tecnicamente” .

Come è facile immaginare e supporre , l’ FBI è riuscita a bloccare definitivamente il telefono degli attentatori utilizzando alcune possibili Password. E’ di fondamentale importanza informare i lettori che , prima che ciò accadesse, vi è stata la richiesta da parte dell’ FBI verso Apple di creare un accesso secondario (Backdoor) per gli investigatori ; questa richiesta è stata rifiutata poiché secondo Apple potrebbe creare quello che ha definito come ” un precedente molto pericoloso ” .

download (1)

Perché quindi parliamo di “Apple contro FBI” ? Come da nome, questo bizzarro caso non poteva che finire davanti a un Giudice . L’ FBI infatti ha richiesto un mandato che forzi l’ Apple a creare un programma che permetta di provare infinite Password al fine di sbloccare il telefono dell’ attentatore (Brute Force) . Dall’altro lato , la Apple ha intrapreso una campagna sulla privacy;

Citando l’ amministratore delegato della Apple Tim Cook:

       “Il governo degli Stati Uniti ha chiesto ad Apple di fare un passo senza precedenti,                         un passo che a nostro avviso mette a rischio la sicurezza dei nostri utenti.                                                     Noi ci siamo opposti a questa ingiunzione,                                             poiché avrebbe ripercussioni molto più estese rispetto al caso giudiziario in oggetto.                               Questi avvenimenti esigono l’avvio di un dibattito pubblico                                                e noi vogliamo che i nostri clienti e tutti i cittadini del nostro paese                             capiscano a fondo che cosa è esattamente in gioco.”

Come espresso in questa citazione ,  e come detto precedentemente , questo è sicuramente un problema che potrebbe riguardare la privacy di tutti noi . D’altro canto però , è necessario far notare ( come afferma l’FBI) che gli attentatori potrebbero essere dei possibili terroristi in possesso di  piani che potrebbero compromettere la ” SICUREZZA NAZIONALE ” se non ” SICUREZZA MONDIALE ” . Nella lotta fra i due colossi si sono schierati diverse/i società/enti ; da una parte vediamo Google e altri colossi sensibili alla causa della Privacy e dall’altra enti pubblici proiettati alla Sicurezza della nazione , come lo stesso Presidente Obama .

Vi ringrazio per la lettura e vi lascio con queste domande … Voi da che parte state ? Concedereste la vostra privacy per preservare la sicurezza nazionale?

chartoftheday_4405_apple_fbi_dispute_n

 

This is a post with post format of type Link

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus. Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim.

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus.

This is a standard post format with preview Picture

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem. Nulla consequat massa quis enim. Donec pede justo, fringilla vel, aliquet nec, vulputate eget, arcu. In enim justo, rhoncus ut, imperdiet a, venenatis vitae, justo. Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi.

Continua a leggere

Postformat Gallery: Multiple images with different sizes

Nullam dictum felis eu pede mollis pretium. Integer tincidunt. Cras dapibus. Vivamus elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae, eleifend ac, enim. Aliquam lor

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Continua a leggere

Indented Quotes and Images – beautiful

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Continua a leggere

Another title for our pretty cool blog

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Continua a leggere

This is a test

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa. Cum sociis natoque penatibus et magnis dis parturient montes, nascetur ridiculus mus.

Donec quam felis, ultricies nec, pellentesque eu, pretium quis, sem.

Continua a leggere

Custom Lightbox!

Ut enim ad minim veniam, quis nostrud exercitation ullamco laboris nisi ut aliquip ex ea commodo consequat. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua.

Continua a leggere