Notizia

Conversazioni con gli amici: uno sguardo dietro le quinte della realizzazione del nuovo drama di Sally Rooney

Ads

quando Conversazioni con gli amici iniziato a girare in un giorno di primavera a Belfast l’anno scorso, non è andato esattamente secondo i piani.

“Ricordo il primo giorno come se fossi stato sbattuto su un ring di pugilato”, afferma il regista Lenny Abrahamson. “Odio sempre il primo giorno per qualsiasi cosa. È un po’ come quando si va a nuotare in mare: è bello quando ci sei dentro, ma entrarci è orribile».

Esattamente un anno dopo l’uscita dell’ultimo programma televisivo che aveva co-diretto, Gente normale, non c’è niente come il tuo lavoro più recente che viene salutato come “un trionfo in ogni modo” per aumentare la posta in gioco.

Aggiungi il fatto che sono così strettamente correlati – entrambi gli spettacoli sono stati adattati dai romanzi ambientati a Dublino di Sally Rooney – e non c’è da stupirsi che Abrahamson si sia avvicinato al primo giorno di riprese con la stessa trepidazione di qualcuno sulla costa di un mare ghiacciato.

Alison Oliver interpreta Frances, una goffa studentessa universitaria che si innamora dell’attore più anziano e sposato Nick. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Conversazioni con gli amici è il debutto di Rooney e, al contrario della storia più semplice, lo faranno-non lo ameranno che ha catturato 62,7 milioni di immaginazioni due anni fa, è una storia complessa e a più livelli che segue le relazioni intrecciate di quattro personaggi centrali: l’università gli studenti Frances (Alison Oliver) e Bobbi (Sasha Lane) e la coppia sposata Melissa (Jemima Kirke) e Nick (Joe Alwyn).

Si tratta meno di romanticismo e più di infedeltà e, di conseguenza, lo spettacolo è “un po’ più oscuro e un po’ più freddo” di Gente normale, come dice Abrahamson.

“C’è una somiglianza familiare tra le due storie e sarebbe artificiale cercare di romperla”, dice. “È Dublino, sono i giovani e le relazioni complicate. Ma è come sviluppare una fotografia: man mano che prende vita, vedi che i toni sono molto diversi”.

Ora che il drama è stato finalmente pubblicato su BBC Three, c’è un senso di sollievo da parte della troupe: non è stato un viaggio facile arrivare qui.

“Questo è stato più difficile di Gente normale,” afferma Emma Norton, che è stata produttrice esecutiva di entrambi gli spettacoli. “Conversazioni con gli amici è stato molto più difficile adattarsi”.

Rielaborazione di “Conversazioni con gli amici” per lo schermo

Lo scripting è iniziato all’inizio di marzo 2020, prima Gente normale era andato in onda. “C’era un senso che Gente normale sarebbe stato eccitante, ma eravamo prima della follia”, dice Mark O’Halloran, uno dei quattro sceneggiatori dello show. “Ci stavamo già lavorando conversazioni, quindi non sembrava la grande impresa che avrebbe potuto fare.

Il processo è iniziato con una stanza degli scrittori di Zoom. “Sono stati due giorni in cui il team di sceneggiatori e i produttori hanno parlato del libro”, ricorda. “È stata una discussione molto libera sui suoi punti di forza – ciò che pensavamo si sarebbe tradotto bene in televisione – e dove pensavamo che avesse bisogno di essere rafforzato”.

Conversazioni con gli amici -- ??? ??? - Episodio 102 -- , mostrato. (Foto di: Enda Bowe/Hulu)
La produttrice esecutiva Emma Norton dice che aveva in mente Joe Alwyn quando stavano scegliendo Nick. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Sono state quindi presentate proposte per gli episodi che avrebbero scritto e O’Halloran ha affrontato gli episodi due, tre e nove. “Poi ero solo io alla mia scrivania a casa, a redigere e riformulare”.

Nel profondo della scrittura del suo terzo romanzoBel mondo, dove sei, Rooney non era così coinvolto questa volta. “Non ho avuto contatti con Sally”, dice. “Ma leggeva quello che avevamo scritto ed era sempre snervante quando si sentiva che aveva ricevuto un episodio.”

Desideroso di rimanere il più fedele possibile al libro, pensa di averlo letto “40 volte”. “Ne avevo delle pagine attaccate alle pareti”, dice. “Ho anche preso tutti i dialoghi del libro e l’ho messo in un file. Ho cercato di usare quel dialogo esatto o il più vicino possibile. Volevo che la lingua fosse la stessa”.

Non è stato sempre semplice. Norton, che ha avuto una panoramica dell’intero processo editoriale, ricorda bene le sfide. “La prospettiva del libro è molto nella testa di Frances, e una piccola parte di essa è effettivamente articolata [out loud],” lei dice.

“Comunicarlo sullo schermo, rendendo anche attivi gli altri tre personaggi, piuttosto che semplici giocatori nella storia di Frances, è stato un vero atto di equilibrio. Soprattutto perché non tutte quelle informazioni erano direttamente nel libro. Con quello che sta pensando Melissa, ad esempio, abbiamo davvero avuto solo il modo in cui Frances ce la presenta. Quindi abbiamo davvero dovuto scavare e pensare a cosa fosse. ”

Perché sono state apportate modifiche al romanzo “Conversazioni con gli amici”.

Nel libro, Melissa è sia una fotografa che una giornalista. Nello spettacolo, è una saggista. “Ci piaceva molto l’idea che Melissa e Frances fossero entrambe scrittrici e che quello fosse un punto di connessione e conflitto tra loro”, dice Norton. “Ma stavamo cercando di pensare a punti di riferimento culturali e abbiamo faticato a trovare quella persona che ha catturato quelle due carriere. Ci è sembrato leggermente più semplice per lei avere solo un’area di specializzazione”.

Norton ammette che questo significa perdere l’aspetto di Melissa che osserva Frances e Bobbi fotografandoli. «Ma credo che Lenny [Abrahamson] era davvero entusiasta di concentrarsi su un’area di lei, e il suo essere un saggista sembrava una solida base per il suo personaggio”.

Conversazioni con gli amici -- ??? ??? - Episodio 101 -- , mostrato. (Foto di: Enda Bowe/Hulu)
Alison Oliver e Jemima Kirke all’interno del set realizzato dalla scenografa Anna Rackard. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Hanno anche portato via l’elemento di Melissa che scrive di Frances e Bobbi, sostituendolo con una trama in cui chiede a Frances se può citare la sua poesia nella sua prossima raccolta di saggi. “Volevamo trovare un modo perché l’amicizia iniziasse in modo abbastanza organico, piuttosto che essere l’argomento del suo lavoro”, spiega Norton.

Più pratico lo scambio dalla Francia alla Croazia per il viaggio del gruppo all’estero. “Per la maggior parte, all’epoca aveva a che fare con i numeri di Covid”, ammette. “Ci chiedevamo se girare in Croazia e dire che fosse la Francia, ma abbiamo deciso di impegnarci perché la villa per le vacanze in Francia ha un certo punto di riferimento cinematografico, e questo sembrava un po’ diverso”.

Il fatto che Bobbi fosse americano piuttosto che irlandese, nel frattempo, era semplicemente perché la texana Sasha Lane “si sentiva a posto per la parte”. “Aveva una grande miscela di ciò che Frances pensa che Bobbi sia – questa persona fresca, matura e indistruttibile – e ciò che è al di sotto di questo”.

Trovare il “Conversazioni con gli amici” lancio

Quando sono arrivate le audizioni nell’estate del 2020, Gente normale era andato in onda. “La margherita [Edgar Jones] e il Paolo [Mescal] la storia era ormai nel mondo intero, quindi c’era un enorme interesse per essa dal punto di vista del casting”, ricorda Norton.

“Eravamo piuttosto aperti riguardo al casting; Non avevo un’immagine visiva particolarmente forte di chi volevamo per Frances e Bobbi”, dice. “Sebbene avessi fatto un film con Joe Alwyn – Il ricordo parte II – e ricordo di aver pensato che ci fosse qualcosa di Nick-ish in lui. Quindi questo stava ribollendo nella parte posteriore della mia mente.

Conversazioni con gli amici -- ??? ??? - Episodio 104 -- , mostrato. (Foto di: Enda Bowe/Hulu)
“So che sarà paragonato a Persone normali”, afferma il regista Lenny Abrahamson. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Hanno “lanciato la rete” per molti dei personaggi – il ruolo di Melissa è andato all’inglese-americana Jemima Kirke per il suo “carisma e potere” – ma trovare Frances fuori dall’Irlanda è stato “veramente importante”.

“Penso che nessuno di noi si aspettasse di trovare qualcuno nuovo come Alison, che ha appena terminato la scuola di recitazione”, dice. “Ma è un’attrice molto intelligente che potrebbe interpretare la calma di Frances senza perdere l’intelletto e la profondità emotiva del personaggio”.

Le riprese “Conversazioni con gli amici”

Le riprese sono iniziate nell’aprile 2021, quando il Covid era ancora un grosso mal di testa per le società di produzione e Belfast, dove stavano principalmente girando, era ancora una “città fantasma”. Prendendo il controllo di case reali nel modo in cui l’avevano fatto Persone normaliNon era fattibile, quindi la scenografa Anna Rackard ha costruito un set per le case di Frances, Melissa e Nick.

Già il primo giorno, il figlio di una persona “significativa” nel reparto telecamere aveva la febbre, quindi erano un membro della troupe a terra, e Abrahamson ricorda i molti “problemi ai denti” che sono venuti con le aspettative e la preparazione che hanno soddisfatto la realtà di produzione.

“Ci è voluto un po’ di tempo per concentrarci sulle decisioni che avevamo preso, dalla scelta dell’obiettivo al ritmo e al tono”, afferma. “Stavamo spingendo verso uno stile in cui ci siamo sviluppati Gente normale ancora di più, chiedendosi: quanto si può essere sinceri e silenziosi, e comunque costringere il pubblico a guardare?”

Abrahamson è un regista che pensa chiaramente ai minimi dettagli. “In quel primo episodio in cui i quattro cenano insieme, abbiamo dedicato molto tempo alla configurazione di dove si sarebbero seduti”, dice.

“La cosa più ovvia sarebbe quella di far sedere Frances e Nick uno di fronte all’altro in modo che gli sguardi possano fluire. Ma avendoli fianco a fianco, ci siamo sentiti come se fosse un po’ come quando stai aspettando alla fermata dell’autobus accanto a qualcuno che non conosci, e dall’altra parte della strada, succede qualcosa di strano o divertente, e c’è quello momento in cui ti chiedi se rischi uno scherzo.

“Quindi è stata l’idea delle due teste che guardavano avanti e si giravano gradualmente l’una verso l’altra perché stavano pensando: non so perché, ma c’è qualcosa di affascinante in quest’altra persona molto tranquilla”.

Conversazioni con gli amici -- ??? ??? - Episodio 102 -- , mostrato. (Foto di: Enda Bowe/Hulu)
Alison Oliver ha appena terminato la scuola di recitazione e interpretare Frances è la sua prima esperienza di film. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Le riprese sono state fatte di lunghe giornate – Abrahamson tendeva a essere sul set dalle 7 del mattino ea rimanere per dodici ore – e non esente da sfide. “Le scene dei grandi gruppi erano difficili e ho trovato difficili le scene dei club con la poesia, perché sono ambienti difficili in cui girare”, dice.

Durante le cinque settimane di riprese in Croazia, nel frattempo, il tempo ha preso una svolta nel momento più inopportuno. “Amano raccontarti di questo vento chiamato Bora, che inizia in un determinato periodo dell’anno”, dice. “Proprio al momento giusto, proprio mentre iniziavamo la nostra settimana di riprese notturne, faceva davvero freddo e molto ventoso. E nessuno di noi aveva portato alcun equipaggiamento per la pioggia”.

Per resistere alle tempeste notturne, l’intero cast e la troupe si sono accumulati in una grande stanza buia all’interno di un edificio con un parafulmine. Qui – se non si schiantavano e si addormentavano sul pavimento, come ti aspetteresti alle tre del mattino – passavano le ore giocando al gioco di parole pre-Wordle, Spelling Bee, finché qualcuno non guardava il bollettino meteorologico ha dato loro l’ok.

“Lavorare con quel cast è stato un vero piacere, però,” dice Abrahamson. “I quattro erano uniti come gruppo, il che è stato fantastico, perché penso che lo si senta sullo schermo. Senti la sua assenza quando non c’è.

Come saranno le “Conversazioni con gli amici” confrontare con “gente normale”?

Conversazioni con gli amici -- ??? ??? - Episodio 104 -- , mostrato. (Foto di: Enda Bowe/Hulu)
“So che ci saranno persone che lo troveranno [Conversations with Friends] frustrante”, afferma la produttrice esecutiva Emma Norton. (BBC/Element Pictures/Enda Bowe)

Il gigantesco successo del suo predecessore è sia una benedizione che una maledizione Conversazioni con gli amici. Sebbene abbia alimentato lo spettacolo per un vasto pubblico, le sue possibilità di essere all’altezza della mania sono piuttosto scarse.

“Vorrei che tutti lo adorassero”, afferma Norton. “Ma sono abbastanza realista sul fatto che sia uno spettacolo molto particolare. Questo è un romanzo più divisivo di Gente normale in quanto tutti noi abbiamo diversi livelli di tolleranza per l’ambiguità e il disordine.

“Se ti piace che la vita sia in bianco e nero, Conversazioni con gli amici probabilmente ti darà fastidio. Se ti piace vedere le persone che cercano di dare un senso alle loro vite e rimbalzano l’una sull’altra in modi disordinati, allora sarà fantastico. Ma so che ci saranno persone che lo troveranno frustrante”.

Abrahamson è altrettanto obiettivo. “L’accoglienza di Gente normale è stato così intenso, e molto probabilmente aveva a che fare con il blocco, quindi non mi aspetto che sia la stessa cosa”, dice.

“E so che verrà confrontato [to Normal People]. Sarà sicuramente confrontato. Ma è una cosa a sé, e sono contento di quello che abbiamo fatto”.

Conversazioni con gli amici inizia su BBC Three alle 22:00 di domenica 15 maggio.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button