Divertimento

Ecco dove vanno davvero i giocatori di “Floor Is Lava” dopo la caduta

Ads

L’ultimo game show di Netflix, Floor Is Lava, è più o meno esattamente quello che sembra: una versione televisiva di quel gioco gratuito a cui giocavamo tutti da bambini, in cui fingevamo che il terreno fosse lava e cercavamo di saltare, saltare e saltare su qualsiasi cosa potremmo evitare di “cadere”.

L’articolo continua sotto la pubblicità

L’ultimo game show della piattaforma di streaming vede le squadre affrontare percorsi a ostacoli più grandi della vita nelle diverse “stanze” di una casa, oscillando dai bar e saltando da una sedia all’altra per non cadere nella “lava” calda, che un produttore ha rivelato è melma rossa. E il ritorno della seconda stagione ha gli spettatori pronti a vedere quali squadre usciranno vittoriose.

“Floor is Lava è tornato con ostacoli più grandi, posta in gioco più alta e lava ancora più calda. Novità di questa stagione: un vulcano enorme e molto scivoloso che porta la concorrenza a un livello superiore. Attento!” si legge nella sinossi della seconda stagione dello show.

Fonte: Netflix L’articolo continua sotto la pubblicità

Se la tua squadra riesce a superare tutte le stanze del percorso ad ostacoli, inclusa una sfida testa a testa attraverso un vulcano super scivoloso, c’è un grande premio di $ 10.000 e il trofeo della lampada di lava. Ma ogni volta che un giocatore perde e cade nella lava, svanisce, lasciando il resto della sua squadra inorridito e inorridito.

Allora, dove vanno quando cadono nella lava?

Nessuno è più perplesso su dove vanno i concorrenti quando cadono nei laghi di lava degli spettatori su Twitter. “Dove va la persona quando cade”, ha chiesto una persona preoccupata (tutto in maiuscolo), mentre un altro ha elogiato quanto sia stato montato in modo convincente lo spettacolo: “Mi piace molto il modo in cui #FloorIsLava su Netflix è stato modificato per far sembrare che le persone scompaiano per sempre una volta entrati nella lava”.

L’articolo continua sotto pubblicitàFonte: YouTube/Netflix

Una cosa è certa: quando un concorrente cade nella lava, spetta al resto dei membri della sua squadra finire il livello da soli, con la pressione aggiuntiva di vendicare il loro compagno di squadra caduto e sperare che non soccombano allo stesso destino infuocato.

I giocatori rimanenti si comportano come se il loro compagno di squadra fosse annegato o morto nella lava, e lo spettacolo è rimasto straordinariamente a bocca chiusa su dove vanno i perdenti.

L’articolo continua sotto la pubblicità

Una teoria che sta circolando su Internet è che “una squadra di subacquei subacquei” porta via i giocatori caduti nella lava, o che i concorrenti che cadono vengono trascinati in una stanza inferiore da sotto il set. Ma ciò sembra estremamente improbabile, come scrive The Cinemaholic, considerando che “una tale manovra è quasi impossibile da realizzare per un semplice motivo che se c’è un buco all’interno della stanza, inizierà anche a svuotare la lava, anche se il buco si apre per un pochi secondi.”

Fonte: Netflix L’articolo continua sotto la pubblicità

Questo ci porta alla teoria del rasoio di Occam (“la soluzione più semplice è quasi sempre quella giusta”) di Floor Is Lava, secondo cui è tutta una questione di editing. Gli spettatori noteranno le ripetute riproduzioni della caduta e altri tagli dopo che un giocatore soccombe alla lava, e molti pensano che i produttori tireranno fuori la persona dalla melma rossa prima di continuare il gioco.

Ovviamente, gli spettatori non vedono mai questo momento dietro le quinte e rimangono a grattarsi la testa chiedendosi se la lava sia effettivamente reale e se i giocatori siano stati inceneriti al contatto.

Oh, le meraviglie dell’editing video! Guarda in streaming le stagioni 1 e 2 di Floor Is Lava su Netflix oggi.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button