Notizia

Gay Doctor condivide l’esperienza di Monkeypox: “Ero incredulo”

Ads

Il “thatgaydoctor” di TikTok ha pubblicato un video in cui condivide la sua esperienza di cattura del vaiolo delle scimmie.

Thatgaydoctor, che utilizza questo nome utente per motivi di privacy, ha pubblicato il video su TikTok e Instagram due giorni fa, rivelando di aver preso il virus.

Il medico con sede a Chicago è diventato famoso per aver sostenuto la visibilità LGBTQ+ sul posto di lavoro e ora ha 727.000 follower su TikTok e 61.800 follower su Instagram.

vaiolo delle scimmie
In questa immagine combinata, due foto d’archivio di un medico e uno stetoscopio e un focolaio di vaiolo delle scimmie su un corpo. Thatgaydoctor ha descritto i suoi sintomi in un video online.
iStock / Getty Images Cunaplus_M.Faba/

“Ero incredulo quando ho visto le lesioni perché ho pensato [monkeypox] era ancora piuttosto raro, ma a quanto pare no, motivo per cui lo condivido”, ha scritto in una didascalia di Instagram al video.

Ha iniziato il video dicendo: “Vuoi conoscere il vaiolo delle scimmie? Perché l’ho preso”.

Monkeypox si è diffuso in tutto il mondo nelle ultime settimane. Molte delle persone infette sviluppano un’eruzione cutanea di lesioni sul loro corpo, che, quando vengono toccate, si pensa siano la principale fonte di trasmissione. Tuttavia, fino ad ora il virus è stato solitamente visto solo in alcune parti dell’Africa occidentale e centrale, il che significa che gli scienziati stanno ancora imparando a conoscerlo e come si diffonde.

Mentre gli scienziati stanno ancora ricercando la causa del recente focolaio, alcuni casi di vaiolo delle scimmie sono stati collegati al contatto sessuale. I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) hanno riferito la scorsa settimana che la malattia colpiva principalmente “uomini che hanno rapporti sessuali con uomini”.

Alcuni esperti ritengono che ciò possa dipendere dal contatto diretto instaurato durante il sesso, ma attualmente stanno studiando se il virus può diffondersi attraverso i fluidi. Ciò non sarebbe caratteristico del virus e implicherebbe che ha sviluppato un nuovo modo di diffondersi.

Gli esperti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) hanno sottolineato che il vaiolo delle scimmie “non è una malattia gay”.

@quelgaydoctor

Breve breve sul vaiolo delle scimmie con esperienza di prima mano! #vaiolo delle scimmie

♬ suono originale – quel dottore gay

Il dottore dice di essersi svegliato con i linfonodi ingrossati due giorni prima della realizzazione del video e di essere diventato “sempre più affaticato” durante il giorno.

Ha anche sviluppato brividi e “ha iniziato a scoppiare in alcuni punti strani” su “viso, collo, braccia e schiena”.

Il dottore ha mostrato alla telecamera le sue macchie, che stavano esplodendo su tutto il suo corpo. Ha anche mostrato alla telecamera la sua gola, che appare gonfia.

“E puoi vedere anche i miei linfonodi sono molto, molto gonfi”, ha detto il dottore. “Sono stato molto affaticato o ho dormito per circa 15 ore oggi e ho ancora problemi a tenere gli occhi aperti”.

Il vaiolo delle scimmie viene trasmesso dagli animali all’uomo. La malattia dura da due a quattro settimane, secondo il CDC, e provoca sintomi come febbre, mal di testa e dolori muscolari prima della comparsa di un’eruzione cutanea.

Il medico ha detto di essere andato al pronto soccorso dove hanno tamponato le sue lesioni per testare il virus. Tuttavia ha detto che sono “abbastanza sicuri” che sia il vaiolo delle scimmie.

“Sono stato dimesso a casa perché il trattamento è principalmente una terapia di supporto a meno che tu non sia immunocompromesso, quindi mi riposerò e dovrei isolarmi fino a quando tutte le lesioni non si saranno incrostate e saranno cadute”, ha detto. “I casi sono decisamente in aumento, soprattutto nelle città più grandi, ed è diffuso dal contatto ravvicinato da persona a persona. Il vaccino contro il vaiolo viene offerto come prevenzione per alcune persone che sono state in stretto contatto con coloro che lo hanno, ma è molto limitato fornitura quindi non è super prontamente disponibile in questo momento.”

Ha detto che voleva pubblicare la sua esperienza con il virus per “diffondere consapevolezza” e ricordare alle persone di “controllare il proprio corpo”, specialmente durante il mese del Pride, dove si stanno svolgendo grandi raduni.

“Voglio anche eliminare qualsiasi stigma o imbarazzo che chiunque potrebbe avere riguardo a qualsiasi forma di malattia. Queste cose accadono”, ha detto. “[…W]trattandosi di una cosa relativamente nuova, è probabile che le raccomandazioni sull’isolamento del trattamento si evolvano. Quindi assicurati di tenere d’occhio le notizie e fai attenzione alle tariffe dei casi nella tua zona. Tornerò a riposarmi un po’. Spero in una pronta guarigione”.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button