Notizia

Gli spettacoli di trascinamento come il mio insegnano ai bambini a essere liberi e ad accettare. Non c’è niente di confuso in questo

Ads

La maggior parte di noi vorrebbe vedere un mondo in cui i bambini possano credere nella magia. Dove sanno che possono essere tutto ciò che vogliono essere, celebrati per la loro differenza e autorizzati a far brillare i loro talenti unici. Penso che la maggior parte di noi condivida questo obiettivo. Eppure per alcuni sembra che i messaggi di incoraggiamento, sostegno e accettazione dovrebbero provenire solo da un certo tipo di persona – e non sono sicuro che ne vedano bene la dissonanza.

In qualità di drag performer che dirige uno spettacolo di storie per bambini, mi sono trovata faccia a faccia con persone che si definiscono “protettori dei bambini” e affermano che “i bambini hanno bisogno di chiarezza”. Sono venuti a distribuire volantini fuori da un teatro dove si stava svolgendo il nostro spettacolo dicendo che i drag performer sono inappropriati per i bambini (quelli stessi bambini, ironia della sorte, erano piuttosto spaventati da loro). Ci hanno detto che il drag è sessualizzato e in qualche modo “cura” i bambini. Gruppi simili hanno preso di mira spettacoli di drag queen anche nel Regno Unito e negli Stati Uniti, con il commentatore conservatore Candace Owens che ha affermato la scorsa settimana: “quando stanno mettendo soldi veri dietro cose come l’ora delle storie di drag queen a New York City, dovresti renderti conto che qualcosa sta succedendo nefasto perché il governo non si preoccupa dei tuoi figli”.

Tuttavia, quando faccio quegli spettacoli, lo so molto L’atto di presentarmi in questo modo fantastico e technicolor dà semplicemente ai bambini lo spazio per realizzare parti di se stessi che altrimenti non avrebbero scoperto. Non c’è “grooming”, solo accettazione di se stessi.

I bambini sono il nostro futuro. Ma sta a noi adulti fare in modo che il futuro sia il più luminoso possibile per loro. Con il suicidio che è la terza causa di morte tra gli adolescenti, secondo Child Mind Institute, e gli adolescenti omosessuali hanno quattro volte più probabilità di tentare il suicidio rispetto agli adolescenti eterosessuali negli Stati Uniti e il doppio delle probabilità di contemplarlo nel Regno Unito, quel lavoro dovrebbe iniziare con aiutare gli adolescenti a credere di avere un posto nel mondo, indipendentemente da chi siano.

Credo che quando leggo storie ai bambini travestiti, li prepari ad entrare nell’adolescenza con meno ansia che potrebbe derivare se sono queer. E se i ragazzi non sono queer, li porta ad accettare i loro coetanei queer.

Drag Tales è l’evento di lettura di storie che ospitiamo in collaborazione con Moonlight Experiences presso la libreria e caffetteria Common Press di Camden. Lì, il drag significa essere più grandi della vita, pieno di colore, dramma e gioia. I bambini possono vedere le loro storie preferite lette da artisti che si vestono e si comportano in modo diverso da quello che potrebbero vedere di solito.

L’effetto di questo non è la confusione, ma l’empowerment. Un ragazzino si è avvicinato a me alla fine di una sessione con uno scintillio negli occhi e mi ha detto: “Adoro il tuo vestito, le tue scarpe e il tuo braccialetto! È tutto così bello!” Potrei dire che vedere qualcuno che gli somigliava un po’ che poteva indossare queste cose era importante per lui. È stato un momento tenero e spero che altri bambini non vengano derubati a causa della vista ristretta di alcuni adulti.

Alcuni potrebbero pensare che le prestazioni di trascinamento possano “confondere” i bambini o che ci siano temi inappropriati associati al trascinamento che potrebbero portare i bambini a essere “esposti” a qualcosa che riteniamo non “giusto”. Ma spero che coloro che la pensano in questo modo possano dedicare un po’ più di tempo ad esplorare l’intera portata di ciò che è in realtà la resistenza prima di formarsi un’opinione. Potresti scoprire che quando i bambini vedono il drag, possono vedere che il mondo è pieno di ogni sorta di persone.

Vedi, il trascinamento è una forma d’arte. E come con qualsiasi forma d’arte, c’è un’enorme varietà. Sì, ci sono spettacoli e atti sessualizzati che usano un linguaggio esplicito e non sono rivolti ai bambini. Ma la resistenza è molto di più. Dire che il trascinamento è inappropriato per i bambini sulla base di queste esibizioni sarebbe come dire che ai bambini non dovrebbe essere permesso di vedere alcuna forma di ballo perché esistono spogliarelliste.

Uno degli obiettivi fondamentali di Draged Around London, l’organizzazione di esperienze di trascinamento che ho co-fondato, è “portare il drag alla luce del giorno, letteralmente”. Vogliamo mostrarti che il drag non è solo “dimenarsi sul palco” ma anche vedere la tua città sotto una luce diversa e portare un piccolo tocco di colore, divertimento e magia alle attività quotidiane.

Solo l’atto di trascinarsi dice a tutti, bambini o adulti, che puoi indossare tutto ciò che vuoi e puoi dipingere la tua faccia come preferisci. E non importa come scegli di esprimerti, puoi essere rispettato, amato e curato.

Quando denunciate il trascinamento davanti ai bambini – dicendo loro in particolare che non possono vederlo, o dicendo a vostro figlio che non può indossare un abito da principessa perché è “sbagliato” – state insegnando loro che saranno amati e rispettato da te, qualunque cosa accada? O stai dicendo loro che se non si conformano alla tua idea di come sia il genere, saranno rifiutati da te?

I detrattori delle esibizioni di resistenza per i bambini suggeriscono che i loro problemi derivano dal desiderio di assicurarsi che i bambini siano al sicuro. Ma non ci sono prove del contrario al di là dei loro stessi pregiudizi. Da chi devono essere protetti i bambini? Gli artisti che stanno mostrando loro che possono essere chiunque vogliano essere? O le persone che stanno mostrando loro che se cercano di esprimere chi vogliono essere, saranno evitati e non avranno posto nel mondo?

Se non sei sicuro se Drag Tales o qualsiasi altra attività di lettura di storie sia appropriata per i bambini, ti invito a venire e vedere di persona. Venite a vedere che tutto ciò che stiamo facendo è leggere le storie che i vostri bambini già amano mentre indossano abiti favolosi (e talvolta ridicoli).

I bambini ai nostri spettacoli non sono confuso. Stanno imparando quante più possibilità e magia esistono nel mondo e, quindi, le possibilità che sono loro aperte e la magia che loro stessi possono esercitare, semplicemente essendo chiunque vogliano essere.

Maneeta è una drag queen co-fondatrice Trascinato in giro per Londra perché voleva vedere gli artisti di drag queen fare tour a piedi “molto più divertenti, fruttati e favolosi

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button