Divertimento

I Lakers “non hanno escluso” il commercio di successo: rapporto

Il GM dei Getty Lakers Rob Pelinka e il capo allenatore Darvin Ham

Secondo quanto riferito, i Los Angeles Lakers “non hanno escluso” di fare uno scambio di successo da qui alla scadenza commerciale del 2023, che è a febbraio.

Secondo un rapporto del 30 settembre dell’insider dell’NBA Marc Stein, i Lakers potrebbero ancora fare uno scambio in cui assumeranno uno stipendio a lungo termine e/o rinunceranno alle loro preziose scelte future al draft nel 2027 e nel 2029. Los Angeles farà un accordo solo se acquisisce giocatori che possono muovere l’ago.

“L’innegabile preferenza dei Lakers durante le ultime fasi della bassa stagione è stata quella di preservare lo spazio previsto per il tetto salariale per il 2023 per una firma significativa la prossima estate”, ha scritto Stein. “Eppure non hanno escluso un accordo da qui alla scadenza commerciale del 9 febbraio che comporti l’assunzione di uno stipendio a lungo termine e/o la rinuncia alle loro tanto discusse scelte future al primo turno nel 2027 e nel 2029 … ma solo se tale operazione si ritiene che riporti chiaramente i giganti caduti allo stato di contendenti.

Stein ha riferito ad agosto che a LeBron James era stato assicurato che i Lakers erano disposti a scambiare le loro scelte disponibili al primo turno nel 2027 e nel 2029 per migliorare la squadra. Il 18 agosto, il quattro volte MVP e il quattro volte MVP delle finali hanno firmato un’estensione di due anni da 97,1 milioni di dollari. L’estensione include un’opzione giocatore per la stagione 2024-25.

Rob Pelinka: scambierò le scelte per migliorare la squadra

Il vicepresidente delle operazioni di basket e direttore generale dei Lakers Rob Pelinka ha detto ai giornalisti durante la giornata dei media che farà tutto ciò che è in suo potere per migliorare il roster attorno a James, uno dei più grandi giocatori nella storia della NBA.

“Lasciatemi essere molto chiaro: abbiamo uno dei grandi giocatori di LeBron James che abbia mai giocato e si è impegnato con noi con un contratto a lungo termine, un contratto di tre anni”, ha detto Pelinka. “Quindi, ovviamente, faremo tutto il possibile, scelte incluse, per concludere accordi per darci la possibilità di aiutare LeBron ad arrivare alla fine. Si è impegnato nella nostra organizzazione. Deve essere un impegno bilaterale ed è lì”.

Russell Westbrook sarebbe probabilmente coinvolto in qualsiasi scambio che coinvolga le future scelte al draft dei Lakers. Dave McMenamin di ESPN ha riferito nell’episodio del 27 settembre di “Brian Windhorst & The Hoop Collective” che i Lakers erano disposti a scambiare le loro preziose scelte future al draft con le All-Star Kyrie Irving o Donovan Mitchell durante l’estate.

“Mi è stato detto che, ascolta, se i Lakers fossero stati in grado di acquisire Kyrie Irving o i Lakers fossero stati in grado di acquisire Donovan Mitchell, entrambi quei giocatori, i Lakers sarebbero stati disposti e in grado di spostare entrambe le scelte per acquisire”, ha detto McMenamin . “Gli accordi a loro disposizione, non si sentivano in grado di riavere un giocatore che è un tale fattore di differenza come nessuno dei due”.

I Lakers hanno cercato di acquisire Irving, il vecchio compagno di squadra di James. Tuttavia, dopo che i Brooklyn Nets hanno annunciato il 23 agosto che il due volte MVP delle finali Kevin Durant non sarebbe stato scambiato, Irving è stato rimosso dal blocco commerciale.

Nel frattempo, gli Utah Jazz hanno ceduto Mitchell ai Cleveland Cavaliers. In cambio di Mitchell, il Jazz ha ottenuto tre scelte non protette al primo turno, due scambi di scelte, Ochai Agbaji, Lauri Markkanen e Collin Sexton.

Pacers, Jazz & Spurs potrebbero fare uno scambio con i Lakers

Un dirigente della NBA che ha parlato con Eric Pincus di Bleacher Report ad agosto credeva che i Lakers avessero tre partner “ovvi” rimanenti da perseguire per realizzare uno scambio con Westbrook. Il dirigente anonimo ha elencato i San Antonio Spurs, Indiana Pacers e Jazz.

I Lakers potrebbero acquisire Mike Conley, Jordan Clarkson e Rudy Gay dallo Utah, Buddy Hield e Myles Turner dall’Indiana o Doug McDermott e Josh Richardson da San Antonio.

Secondo un rapporto del 26 settembre di Dan Woike del Los Angeles Times, i Lakers erano pronti a includere una scelta al primo turno in uno scambio per il piccolo attaccante Bojan Bogdanovic. Tuttavia, lo Utah ha ceduto lo swingman ai Detroit Pistons.

Allo stato attuale, i Lakers hanno solo James ($ 46,9 milioni), Anthony Davis ($ 40,6 milioni) e Max Christie ($ 1,7 milioni) sotto contratto per la stagione 2023-24. Con il tetto salariale previsto per $ 134 milioni, Los Angeles potrebbe creare da $ 30 milioni a $ 35 milioni di spazio massimo.

Più pesante su Lakers News

Caricamento di più storie

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button