Notizia

I Los Angeles Lakers hanno LeBron James, ma sono ancora la squadra più maledetta della NBA

Nel mondo dello sport, ci sono nomi specifici che incombono semplicemente nel panorama competitivo. All’interno dei circoli NBA, sia i Los Angeles Lakers che LeBron James hanno un certo prestigio. Il primo è uno dei franchise d’élite dell’Associazione, con un carico di campionati e numeri in pensione; quest’ultimo potrebbe non essere la tazza di tè di tutti, ma le sue statistiche e il suo curriculum parlano da soli. Metti insieme queste due forze e le cose devono essere grandiose, giusto?

Forse no.

Nonostante abbiano vinto un titolo NBA nel 2020 e vantano nel roster artisti del calibro di LeBron James, Anthony Davis e Russell Westbrook, i Lakers sono stati recentemente trovati come la squadra più maledetta dell’intero campionato. Analizziamolo.

I LA Lakers e gli Atlanta Hawks hanno pareggiato in cima alla classifica “Most Cursed NBA Team”.

Per quanto si possa voler fingere che lo sport professionistico sia una perfetta meritocrazia, c’è sempre spazio per la fortuna per entrare nell’equazione. Se prendiamo in parola Onlinebetting.com, allora i Lakers e gli Hawks hanno vissuto più della loro giusta dose di sfortuna.

In vista della stagione NBA 2022-23, il sito web “raccolse dati su tassi di perdita, falli, palle perse, presenze e infortuni” prima di condurre un’analisi ponderata. Ciò ha prodotto punteggi che indicano quali squadre hanno avuto la fortuna migliore e quella peggiore. La logica e i risultati suggerirebbero che le statistiche sono limitate alla campagna 2021-22, ma non è stato specificato nel post originale.

I Lakers e gli Hawks hanno chiuso con i punteggi peggiori, 23 su 100, suggerendo di aver avuto la peggiore fortuna. I Minnesota Timberwolves, i Philadelphia 76ers e i Phoenix Suns hanno completato i primi cinque, guadagnando ciascuno 31 su 100, mentre i Brooklyn Nets si sono assicurati per un soffio il sesto posto (33 su 100).

All’estremo opposto dello spettro, i San Antonio Spurs sono stati la squadra più fortunata dell’Associazione, guadagnando 81 punti su 100 possibili. Hanno battuto Charlotte Hornets (72 su 100), Toronto Raptors (65 su 100) e LA Clippers, Boston Celtics e Cleveland Cavaliers (tutti 63 su 100).

La presenza dei Lakers in cima alla lista mostra quanto fragile possa essere il successo sportivo

LeBron James in campo durante la stagione dei Lakers 2021-22.
LeBron James reagisce durante la dura stagione 2021-22 dei LA Lakers. | Michael Owens/Getty Images

Come riconosciuto dal titolo stesso del post, i Lakers hanno LeBron James nel loro roster. Anche Anthony Davis e Russell Westbrook chiamano Hollywood casa. Il franchise ha vinto 17 incredibili campionati, con la vittoria più recente in arrivo nel 2020. Come potrebbero essere maledetti?

Anche se potrebbe non essere una risposta divertente o soddisfacente, il successo sportivo è fugace. La parità può essere un argomento caldo – puoi trovare persone disposte a sostenere che il campionato è incredibilmente competitivo o incredibilmente stratificato grazie alle super squadre – ma non c’è molto spazio per gli errori. Decisioni sbagliate, sfortuna o una combinazione delle due può condannare una squadra in un batter d’occhio.

A rischio di aprire alcune vecchie ferite ai fan dei Lakers, la campagna 2021-22 conferma quella realtà. Il roster è stato gestito male quando i giocatori di profondità se ne sono andati e Westbrook è arrivato a Hollywood. La guardia non si adattava al sistema di Frank Vogel e le cose sono solo peggiorate con il progredire della stagione.

Poi, sul fronte della fortuna, gli infortuni hanno annullato le possibilità dei Lakers alle ginocchia. LeBron James, che continua a sfidare Father Time, ha giocato solo 56 partite a causa di un fastidioso infortunio alla caviglia. Anthony Davis, la cui presenza dovrebbe dare a Los Angeles un’altra stella in grado di sostenere il carico, ha fatto solo 40 apparizioni.

Senza quelle due stelle, il roster dei Lakers semplicemente non potrebbe farcela. Il club ha concluso la stagione con un record di 33-49, finendo fuori dal quadro dei playoff.

Quindi, anche se non è esattamente una maledizione – anche Los Angeles ha lottato durante la campagna 2020-21, e non c’è niente di sfortunato nelle decisioni sbagliate sul roster – le fortune dei Lakers forniscono un inestimabile promemoria per gli appassionati di sport di tutto il mondo.

Goditi quello che hai perché puoi passare da un campionato alla squadra “più maledizione” in circolazione in un paio d’anni.

I dati più maledetti per gentile concessione di OnlineBetting.com

RELAZIONATO: Bill Russell una volta ha ricevuto un’offerta incredibile per giocare per i Los Angeles Lakers

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button