Notizia

Il grande squalo bianco bretone lascia gli scienziati perplessi disegnando un “autoritratto” utilizzando il GPS

Un grande squalo bianco sembra aver disegnato uno straordinario “autoritratto” con un localizzatore GPS collegato mentre cercava una preda nell’oceano.

Gli scienziati marini che hanno seguito Breton, il grande squalo bianco, sono rimasti scioccati dall’inaspettato capolavoro. Secondo quanto riferito, il predatore sottomarino di 13 piedi è stato dotato di un dispositivo di localizzazione come parte di un programma di ricerca dell’ente di beneficenza per la ricerca oceanica OCEARCH in Nuova Scozia, Canada, nel settembre 2020. Due anni dopo, gli scienziati sono rimasti scioccati nel vedere la bestia marina disegnare il profilo di uno squalo mentre nuotava lungo la costa orientale al largo del New Jersey, Chincoteague, Virginia e Long Bay, Carolina del Sud.

ANNUNCIO

LEGGI ANCHE

AVVISO SQUALO! I grandi bianchi assassini di nome Bob e Andromache sono stati rintracciati al largo della costa atlantica in mezzo a un’ondata di avvistamenti

Il grande squalo bianco avvistato vicino alla costa del Maine, dove una donna è stata sbranata a morte nel 2020

ANNUNCIO

I movimenti di Breton erano contrassegnati da un ping GPS ogni volta che emergeva. La creatura ha disegnato una “testa” affiorando sulla costa della Florida e delle Carolina. Il rilevamento dei punti dati ha anche creato la forma di una “pinna dorsale” intorno a Washington DC e New York, nonché una “coda” intorno alla Nuova Scozia. Cosa c’è di più? Breton ha persino disegnato il contorno di una “pinna pettorale” quando lo squalo ha forgiato un percorso a forma di triangolo nell’oceano e ritorno.

ANNUNCIO

L’immagine strabiliante ha fatto scalpore sui social media, ottenendo diverse risposte esilaranti.

ANNUNCIO

“Lo shark tracker è comunque un’app meravigliosa da seguire, ma questo è semplicemente fantastico da parte di Breton”, ha twittato uno.

“Jaws? Più simile a Draws”, ha scherzato un altro.

“Un po’ invidioso che lo squalo possa viaggiare così tanto”, ha scherzato qualcun altro.

“Oh, sapeva esattamente cosa stava facendo… BA-BY SHARK DO DO DO DO DE DOOO”, ha aggiunto un altro.


ANNUNCIO


Secondo The Sun, Breton è stato taggato per la prima volta il 12 settembre 2020 a Scaterie Island in Nuova Scozia. È stato recentemente taggato mercoledì 21 settembre alle 3:29 ora locale al largo della costa di Baie de Plaisance in Quebec. Detto questo, questa non è la prima volta che Breton fa notizia. Ha attirato l’attenzione a giugno quando è stato trovato in agguato vicino al sistema lagunare dell’Indian River in Florida. E a maggio, la bestia marina di 1.500 libbre è stata avvistata pericolosamente vicino alla costa della Carolina del Nord.

ANNUNCIO

STORIE PRINCIPALI

“La monogamia non è nei nostri geni”: Adam Levine ha confessato di aver barato anni prima che emergessero le accuse di relazione

Ryan Grantham: l’attore ‘Riverdale’, 24 anni, che ha ucciso sua madre mentre suonava il piano, viene condannato all’ergastolo

ANNUNCIO

Vale la pena notare che OCEARCH ha rintracciato diversi squali nelle acque al largo della costa della Carolina negli ultimi due anni. Tre grandi bianchi sono stati rintracciati in un luogo simile ad aprile, inclusa la più grande accusa maschile etichettata dal gruppo. Mahone misura 13 piedi e 7 pollici e pesa 1.701 libbre. È stato seguito da due grandi bianchi più piccoli: Ulisse, uno squalo di 12 piedi e 990 libbre che è stato rilevato al largo della costa il 6 aprile, e Tancook, uno squalo giovanile di 10 piedi e 715 libbre che ha emesso un rumore metallico il 10 aprile.

ANNUNCIO



OCEARCH è un’organizzazione senza scopo di lucro nota per l’etichettatura degli animali marini per raccogliere dati che possono essere trasmessi ai ricercatori marini. Il localizzatore GPS su uno squalo etichettato emetterà un “ping” per notificare agli scienziati la sua posizione quando nuota abbastanza vicino alla superficie dell’acqua. I dati raccolti aiutano gli scienziati a conoscere le abitudini migratorie, le regioni di accoppiamento e le aree in cui gli squali allevano i loro piccoli. Il gruppo mira a taggare almeno 100 squali in tutto il Nord Atlantico occidentale.

ANNUNCIO

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button