Notizia

Il rapper Bassagong si arrende alla polizia dopo che il suo scandalo “porno voyeur” ha scosso K-HipHop

Ads

Sembra che siano successe molte cose nello scandalo del “porno voyeur” che ha scosso la scena del K-HipHop nell’ultima settimana dalla sua prima menzione l’11 maggio. È stata Kim Sol, la moglie del rapper di “Produce 101” Don Mills, che ha chiamato per la prima volta un rapper non identificato ma famoso per aver diffuso fotografie sessuali delle donne con cui esce nelle chat di KakaoTalk. I fan stavano cercando di convincere le parti interessate a rivelare l’identità del rapper sconosciuto perché non volevano supportare la sua musica. Poi, il 12 maggio, lo stesso rapper Don Mills ha affrontato lo scandalo, chiedendo ai fan di rispettare i sentimenti della vittima che non voleva far saltare in aria la questione o rischiare la sua privacy nominando il rapper.

I fan hanno iniziato a fare marcia indietro, ma a causa dei disordini causati dallo scandalo durante la settimana, il rapper Bassagong (alias Kim Jin-woo) ha utilizzato il suo account Instagram per ammettere di essere stato l’aggressore dello scandalo sessuale. Il 13 maggio, il rapper Bassagong, che fa parte del collettivo hip-hop Legit Goons, ha rivelato che la recente controversia è stata colpa sua, scusandosi per le sue azioni. Ha anche assicurato ai fan che si sarebbe pentito per le sue azioni illecite.

LEGGI DI PIÙ

Il rapper Bassagong ammette di aver commesso un reato sessuale denunciato dalla moglie di Don Mills

La moglie di Don Mills, Kim Sol, ESPONE il rapper coinvolto in uno scandalo sessuale

Il rapper Bassagong si consegna per il suo scandalo in chat

Sebbene il rapper non abbia detto molto sulla questione, voleva chiaramente scusarsi per la sua cattiva condotta passata. Ma i fan credevano che le scuse di Bassagong sembravano insincere e prive di convinzione. Inoltre, i fan ritengono che la controversia non debba essere gestita solo con le scuse perché, come riportato da Kim Sol, la vittima è rimasta così scioccata dalle azioni di Bassagong che era sul punto di porre fine alla sua vita. Questo ha fatto parlare i fan di come le sue azioni abbiano quasi posto fine alla vita di un innocente.

Subito dopo, è stato annunciato che Legit Goons, il collettivo con Bassagong, aveva cancellato il loro ritorno in seguito alla controversia. I fan hanno ritenuto che questo fosse un passo nella giusta direzione. Il 14 maggio, Bassagong ha nuovamente utilizzato il suo account Instagram per rivelare di essere andato alla polizia e di essersi consegnato. Ha detto che avrebbe lasciato che la polizia si occupasse delle indagini sulle sue azioni passate. Bassagong ha rivelato che, nonostante la sua chiacchierata con la vittima, ha dichiarato di non voler sporgere denuncia contro di lui.

“Almeno ha un po’ di vergogna”

Secondo quanto riferito, Bassagong è andato all’ufficio di polizia per espiare i crimini che ha commesso ed era disposto a collaborare alle indagini. Ha anche concluso il suo messaggio dicendo: “Eviterò di ripetere le mie azioni pentendomi per il resto della mia vita”. I fan hanno reagito allo sviluppo più recente sulla questione quando uno ha detto: “Almeno ha un po’ di vergogna… ma è comunque spazzatura dato che ha dovuto essere pubblicamente esposto per sapere che era sbagliato, prima stava vivendo la sua vita al massimo nemmeno pensando alle vittime. voglio vomitare, odio gli uomini.

Un fan ha detto: “Santo cielo, ma felice che sappia quanto siano severe le sue azioni”. Un altro fan ha dichiarato: “Bassagong ha bisogno di andare in prigione, oh mio dio”. Un fan ha detto: “Bassagong si è costruito l’immagine di un artista che lavora part-time più volte, un amante dei cani ma allo stesso tempo commette crimini come quello che ca**o”. Un fan ha detto: “Strano vedere così tanti commenti sui bassigong che si collegano tramite dms quando non è questo il problema, ma scattare foto di nudo senza consenso??? come perché il tuo takeaway “è disgustoso, stava flirtando con le donne in dms”…. non è questa la cosa ca**o di questo???”









Se hai uno scoop di intrattenimento o una storia per noi, contattaci al numero (323) 421-7515

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button