iOS: Night Shift e risparmio energetico insieme

0
399

Con l’ultimo evento Apple, sono state introdotte molte novità. Molti dei suoi terminali ne possono usufruire, perfino iPhone 5S. La nuova versione, più precisamente la 9.3, ha presentato modifiche che non riguardano (del tutto) l’estetica del telefono. Per esempio la modalità Night Shift (una delle pensate) è stata ideata per aiutare a dormire più sereni la notte grazie ai suoi colori più caldi. Oggi Tebigeek vi presenta una piccola guida per attivare il Night Shift e risparmio energetico insieme su iOS 9.3.1.

Purtroppo, attivando il risparmio energetico, si verranno a bloccare altre applicazioni oltre la già citata Night Shift, tra cui:

  • Ricezione email
  • Ehi siri
  • Aggiornamento app background
  • Download automatici
  • Associazioni Wi-Fi
  • Alcuni effetti dinamici

C’è da dire che questo tipo di risparmio salva molte delle persone dal terrore che il telefono si spenga a breve termine. Come ho potuto constatare più volte, questa modalità riesce a far reggere il cellulare più del dovuto.

Guida: Attiva Night Shift e risparmio energetico insieme sul tuo dispositivo Apple

night shift e risparmio energetico insieme

Nativamente queste due modalità non possono “convivere”. Infatti se si ci prova non si hanno grandi risultati.

Però l’ingegno umano riesce a trovare sempre dei sotterfugi quando qualcosa gli sta scomodo.

Grazie ad un tutorial di 9to5Mac, è stato reso pubblico il procedimento per attivare night shift e risparmio energetico insieme.

  1. Impostazioni -> Batteria -> Attiva risparmio energetico
  2. Attivare Siri attraverso il tasto home e chiederle di attivare Night Shift
  3. Alla domanda “Per attivare la modalità Night Shift, verrà disattivata la modalità di risparmio energetico, continuare?” rispondere .
  4. Prima che la risposta sia confermata, premere il tasto di blocco/sblocco di iPhone
  5. Sblocca il tuo dispositivo e se tutto è andato nel verso giusto, vedrai Night Shift e risparmio energetico insieme

Non è difficile da seguire, però, in caso di qualche difficoltà, potrete visionare il video creato sempre dagli autori del post di 9to5Mac.

Facebook Comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO