Notizia

Jayson Tatum viene a conoscenza di Udoka su Twitter, simbolo della segretezza dello scandalo

La star dei Boston Celtics Jayson Tatum è tra i membri della squadra NBA che nei giorni scorsi ha parlato ai media della squalifica dell’allenatore Ime Udoka. Come altri, Tatum ha espresso confusione per lo scandalo che ha fatto cadere l’allenatore della sua squadra.

Quando Tatum è stato chiesto lunedì da a araldo di Boston giornalista come ha appreso della sospensione di Udoka, l’ala piccola risposto“M***a, su Twitter, come tutti gli altri.”

L’organizzazione dei Celtics non ha divulgato molti dettagli sul motivo per cui Udoka è stato disciplinato, il che sembra essere una politica estesa alla squadra, a giudicare dalla risposta di Tatum.

Boston ha annunciato la scorsa settimana che Udoka era stato sospeso per un anno a seguito di un’indagine durata mesi. Prima che l’azione disciplinare fosse resa pubblica, le fonti riportate da ESPN hanno affermato che la punizione è stata inflitta a causa della relazione dell’allenatore con una donna senza nome che lavora con l’organizzazione. Anche lo stesso Udoka non ha affrontato direttamente le accuse, ma ha rilasciato una dichiarazione in cui si scusava con la sua famiglia e i fan dei Celtics.

Durante la giornata mediatica dei Celtics lunedì, altri giocatori hanno detto di sentirsi sconcertati per la squalifica di Udoka. Jaylen Brown ha detto che il team era “tutto scioccato da quello che stava succedendo, un po’ confuso”.

“Nessuno ha davvero nessuna delle informazioni, quindi è difficile fare un commento su come dovrebbero andare le cose e come è andato il processo o altro”, ha detto Brown. “La cosa migliore che possiamo fare è fare del nostro meglio”.

Jayson Tatum e Ime Udoka
Qui, il capo allenatore dei Boston Celtics Ime Udoka, a destra, è visto parlare con Jayson Tatum Game Two delle semifinali della Eastern Conference contro i Milwaukee Bucks al TD Garden il 3 maggio 2022 a Boston, Massachusetts. Tatum è tra i giocatori dei Celtics che si sono sentiti confusi riguardo alla recente sospensione di un anno di Udoka.
Foto di Maddie Meyer/Getty Images

“Letteralmente nessuno sa nulla in questo momento”, ha detto Marcus Smart ai giornalisti. “Stiamo ancora aspettando come tutti gli altri. Quindi, come giocatore, vorresti saperlo [more], ma non sono affari nostri. Sono le loro vite, le persone che sono coinvolte. È tra loro e dovremmo rispettare quella privacy e capiamo, proprio come vogliamo che la nostra privacy venga rispettata”.

Smart, il difensore dell’anno della NBA per la stagione 2021-22, ha aggiunto: “Anche se come giocatore, sì, ti piacerebbe saperlo, ma come ho detto, non è un obbligo”.

Leggi di più
  • I fan si radunano intorno a Nia Long tra le accuse di tradimento di Ime Udoka
  • Steph Curry dice di non boicottare il gioco del 2014 “Uno dei miei più grandi rimpianti”
  • Robert Sarver, proprietario di Phoenix Suns e Mercury, sospeso e multato dalla NBA

La segretezza delle accuse contro Udoka che hanno portato alla sua sospensione ha suscitato anche molte critiche da parte dei media. La scorsa settimana nel suo show Primo TakeStephen A. Smith di ESPN ha invitato il franchise di Boston a nominare la dipendente donna che sarebbe stata coinvolta nello scandalo.

I commenti di Smith hanno portato a Malika Andrews, conduttrice di ESPN NBA oggi, chiamare nel suo spettacolo e accusare Smith di incolpare la donna presumibilmente coinvolta. Un acceso scambio di battute tra i due padroni di casa, che ha raccolto titoli nei notiziari.

Quando Wyc Grousbeck, proprietario di maggioranza dei Celtics, ha affrontato pubblicamente per la prima volta la sospensione di Udoka venerdì, ha rifiutato di entrare nei dettagli sulla punizione. Invece, ha citato “motivi di privacy” per non parlare più della cattiva condotta di Udoka.

Settimana delle notizie ha contattato i Boston Celtics per un commento.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button