Divertimento

Leon Russell ha rimproverato Tom Petty per aver indossato occhiali da sole in studio perché è “un onore che guadagni”

Ads

All’inizio degli anni ’70, Leon Russell si fidava di Tom Petty per fare la migliore musica in studio di registrazione. Petty era nuovo sulla scena e prendeva sul serio i suoi doveri. Tuttavia, quando Petty ha deciso di voler sembrare figo come i ragazzi in studio, Russell lo ha messo al suo posto. Russell gli disse che doveva guadagnarsi il diritto di sembrare una rock star.

Tom Petty | Aaron Rapoport/Corbis tramite Getty Images

Leon Russell ha firmato Tom Petty per la sua Shelter Records nel 1974

Nel 1974, Petty si trasferì a Los Angeles. Poco dopo, Denny Cordell firmò Petty con la casa discografica di Russell, la Shelter Records. Presto Russell rimase molto colpito dalla scrittura di canzoni di Petty e gli diede un lavoro speciale in studio di registrazione.

Nel suo discorso di accettazione al MusiCares Person of the Year Gala, Petty ha spiegato: “Leon mi ha portato a casa sua e ha detto: ‘Voglio che tu rimanga lì.’ Gli piacevano le canzoni che avevo fatto. “Se si tratta di una cosa in cui abbiamo bisogno di alcune parole, ho bisogno che tu sia qui e ti pagherò per questo.” E lui mi avrebbe pagato, io sarei stato lì, giusto?”

” src=”https://www.youtube.com/embed/WHw1ZxYY-oQ?feature=oembed” frameborder=”0″ allow=”accelerometro; riproduzione automatica; appunti-scrittura; mezzi crittografati; giroscopio; picture-in-picture” allowfullscreen>

RELAZIONATO: Tom Petty ha detto che George Harrison ha aiutato a ottenere la registrazione di “Free Fallin” dopo che la sua casa discografica lo ha negato

Russell ha rimproverato Petty per aver indossato occhiali da sole in studio

Durante la prima sessione di Petty, ha incontrato George Harrison e Ringo Starr dei Beatles. È venuto anche il batterista Jim Keltner. Petty pensava che gli occhiali da sole di Keltner fossero fantastici. Tuttavia, quando Petty ha iniziato a indossare l’accessorio, Russell lo ha chiamato fuori.

Nel suo discorso, Petty ha continuato: “Quei gatti erano così fighi, sai? E mi sono ritrovato – dopo la sessione in cui uscivamo – mi sono ritrovato a infilarmi gli occhiali da sole. Leon disse: ‘Che diavolo stai facendo con gli occhiali scuri, amico?’ Ho detto: ‘Non lo so? È bello, sai, come Jimmy Keltner; lui ha il suo.’

“Dice: ‘Indossare occhiali da sole di notte è un onore che ti guadagni. Lou Adler aveva Johnny Rivers e Mamas and Papas prima di mettersi gli occhiali. Jack Nicholson ha fatto dei film di Boris Karloff davvero di merda prima di mettersi gli occhiali.’

«Be’, mi sto mettendo gli occhiali [removes eyeglasses, puts on shades]ma ringrazio Leon per quel consiglio.

” src=”https://www.youtube.com/embed/1lWJXDG2i0A?feature=oembed” frameborder=”0″ allow=”accelerometro; riproduzione automatica; appunti-scrittura; mezzi crittografati; giroscopio; picture-in-picture” allowfullscreen>

CORRELATI: John Lennon ha detto che George Harrison sembrava un “Leon Russell asmatico” sulla copertina di “All Things Must Pass”

Il frontman degli Heartbreakers ha incontrato due Beatles

Petty avrebbe dovuto guadagnarsi il diritto di indossare occhiali da sole, ma almeno stava lavorando con alcuni dei migliori artisti, tra cui George e Ringo. Quindi, lavorare per Russell non è stato poi così male per Petty.

In un’edizione speciale di Rolling Stone intitolata “Remembering George”, Petty ha spiegato: “È una cosa spaventosa incontrare i Beatles, ma George è stato così gentile con me e mi ha incluso in tutto”.

Petty e George si sono incrociati di nuovo a metà degli anni ’80, quando George è venuto a uno degli spettacoli di The Heartbreakers in Inghilterra. Dopo di che, sono diventati migliori amici.

“Gli ho ricordato che ci eravamo incontrati e c’era una specie di strano clic”, ha continuato Petty. “Sembrava che ci conoscessimo da tutta la vita, e in un modo molto personale. Abbiamo finito per appendere molto”.

Quindi, in un certo senso, lavorare per Russell ha permesso a Petty di vivere il suo primo momento memorabile con George.

RELAZIONATO: Tom Petty ha detto che il regalo più grande che George Harrison gli ha fatto era la spiritualità, e non lo predicava

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button