Notizia

Morte di Marilyn Monroe: l’investigatore privato crede che l’attrice sia stata uccisa da una droga chiamata clistere

LOS ANGELES, CALIFORNIA: Marilyn Monroe, emblema della rivoluzione sessuale della sua epoca, è stata trovata morta il 5 agosto 1962, per una possibile overdose di sonniferi nella sua casa di Brentwood. L’attrice aveva chiamato il suo psichiatra il giorno prima lamentandosi di non riuscire a dormire. Nel corso degli anni, ci sono state molte teorie che hanno messo in dubbio la morte di Monroe. Alcuni credono che sia un omicidio, mentre il suicidio è stato dichiarato la causa della morte. Ora, un investigatore privato che ha studiato il caso per diversi anni crede fermamente che l’attrice di “Monkey Business” sia stata effettivamente uccisa da una dose letale di clistere, una droga comune ampiamente utilizzata nelle feste di Hollywood per aumentare i piaceri sessuali.

ANNUNCIO

Per anni, i teorici della cospirazione hanno accusato l’FBI e la mafia di aver cancellato i documenti riguardanti la morte di Marilyn Monroe. Alcuni addirittura incolpano il suo psichiatra personale, il dottor Ralph Greenson. Ora, l’investigatore privato Becky Altringer, che è stata recentemente coinvolta in un documentario tedesco chiamato “Cold Case” nell’episodio “Tod Einer Ikon”, che significa “Morte di un’icona”, presenta nuove prove che affermano che la sua attrice più popolare di Hollywood volte non si è suicidato. Altringer, durante le riprese dell’episodio, ha incontrato un bagnino che, secondo quanto riferito, ha partecipato alle famose feste sfrenate organizzate dalla socialite americana, Pat, e suo marito, l’attore britannico Peter Lawford. Altringer dice a The US Sun: “Durante le riprese di un documentario in Germania, ho appreso che c’era un bagnino, che osservava diverse feste a casa di Pat Lawford dove facevano feste con clistere. Stavano inserendo droghe nei clisteri, quindi funziona più velocemente. È interessante poiché ci sono molte teorie sul fatto che Marilyn sia stata uccisa [by] clisteri.”

ANNUNCIO

LEGGI DI PIÙ

‘Perfettamente NON godendo’: ‘Blonde’ di Netflix etichettato come ‘inguardabile’ dagli spettatori

I fan di Marilyn Monroe affermano che Kim Kardashian non è degna dell’abito del “tesoro nazionale”.

ANNUNCIO

Altringer ha continuato: “Ecco [are] così tante domande senza risposta e non dovrebbero esserci. Marilyn Monroe era l’unica persona i cui organi, test e tutto ciò che era accaduto con la sua morte erano scomparsi. Come succede se non si tratta di un insabbiamento? E ora scopriamo la scatola 39, che contiene un mucchio di file sigillati del suo medico personale, che credo sia responsabile della sua morte. Credo fermamente che le risposte a quanto accaduto possano essere nascoste in questi file.” Altringer dirige l’Agenzia Investigativa Ariel nel New Mexico e ha avviato una campagna su Change.org per cambiare il certificato di morte di Marilyn da “sondato suicidio” a “omicidio”. Ha oltre 6.000 firme.

ANNUNCIO

L'attrice cinematografica americana Marilyn Monroe (Norma Jean Mortenson o Norma Jean Baker, 1926 - 1962). (Foto di Baron/Hulton Archive/Getty Images)
L’attrice cinematografica americana Marilyn Monroe (Norma Jean Mortenson o Norma Jean Baker, 1926 – 1962) (Foto di Baron/Hulton Archive/Getty Images)
La stanza in cui morì l'attrice cinematografica Marilyn Monroe (Norma Jean Mortenson o Norma Jean Baker, 1926 - 1962).
La stanza in cui morì l’attrice cinematografica Marilyn Monroe (Norma Jean Mortenson o Norma Jean Baker, 1926 – 1962). (Foto di E. Murray/Fox Photos/Getty Images)

ANNUNCIO

John W Miner, un ex vice procuratore distrettuale di Los Angeles, ha spiegato le sue teorie sul clistere fatale in una conversazione con cui ha detto a LA Times nel 2005: “Marilyn Monroe ha preso o le è stato somministrato idrato di cloralio per renderla priva di sensi. Qualcuno ha sciolto il Nembutal in acqua rompendo 30 o più capsule. Quella persona ha quindi somministrato la soluzione caricata di Nembutal per clistere alla signorina Monroe usando una normale siringa da fontana o [an] borsa per clistere. Man mano che il farmaco veniva assorbito lentamente, i tessuti dell’intestino crasso reagivano al trauma dell’esposizione alla sostanza velenosa con una risposta infiammatoria producendo congestione e un marcato colore viola”. Ha continuato: “Quella congestione e il colore viola erano evidenti quando il corpo è stato aperto all’autopsia. Non riprendendo mai conoscenza, Marilyn Monroe morì. Si deve concludere dalle sole prove mediche che Marilyn Monroe è stata uccisa da [the] persona(e) sconosciuta”.

ANNUNCIO

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button