Mr Robot: falla di sicurezza grave nel sito

0
817

Una delle più brillanti ed odiate serie di questi tempi è tornata a far parlare di sé. Infatti, il sito di “Mr Robot” con la sceneggiatura di Sam Esmail, ha dei seri problemi di sicurezza.

Mr Robot: il paradosso informatico

La famosa serie TV ,che ha come trama di fondo la sicurezza delle reti, è stata presa di mira. La vulnerabilità è stata scovata da Zemnmez, un “white hat hacker” (ovvero hacker dal cappello bianco). Questa tipologia differisce da altri, in quanto hanno come obiettivo principale avvertire siti con evidenti problematiche relative alla sicurezza. La falla è stata annunciata lo stesso giorno in cui è stato pubblicato il trailer relativo alla seconda stagione di Mr Robot.

mr robot

Il sito in questione è www.whoismrrobot.com. Questo presenta una grafica accattivante ed uno stile molto geek. Come si può ben notare, è molto simile all’interfaccia a linea di comando di Linux.

Un fatto molto strano e inspiegabile. Una serie televisiva che ha lo scopo di promulgare insegnamenti su queste tematiche, viene “bucata”. Distrazione? Sappiamo soltanto che ora il sito è stato patchato con le dovute misure di sicurezza, con la promessa di essere più forte.

La seconda stagione di Mr Robot

Le prime puntate della serie TV sono state molto ben accolte dalla critica. Sam Esmail ha annunciato infatti la presenza all’interno della nuova stagione di Mr Robot.

seconda stagione di mr robotQuesta serie trasmessa dalla USA networks che ha avuto inizio lo scorso anno, ha come personaggio principale un hacker di nome E. Anderson (interpretato da Rami Malek), il quale affronta due mansioni. Di giorno tecnico del reparto della sicurezza informatica per la Allsafe, invece di notte un hacker giustiziere.

Quali saranno le avventure che affronterà il protagonista? Cosa accadrà alla FSociety? Molto probabilmente vedremo inscenato la disputa Apple/FBI avvenuta in quest’ultimi tempi. Per il resto bisognerà aspettare fino al 13 Luglio.

Facebook Comments

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY