Opsafepharma: Arrestato hacker 16enne

0
603

Udine – Polizia postale arresta il responsabile della campagna Opsafepharma

Arrestato giovane di 16 anni nella provincia di UdineArtek, così si faceva chiamare all’interno nei meandri del web. La campagna diramata il 16 di Marzo (Opsafepharma) che aveva come obiettivi principali numerosi istituti italiani, i quali adoperano all’interno della sanità, è stata placata dalla polizia postale.anonymous opsafepharma

Tra gli istituti colpiti all’interno del suolo italiano abbiamo:

  • L’istituto superiore della sanità,
  • Il Ministero della Salute
  • Le aziende sanitarie locali (ASL) di numerose Regioni

Il movente, ovvero la lenta prassi della Sanità italiana in materia di “Disturbo da deficit di attenzione/iperattività“, ha coinvolto nella protesta numerosi partecipanti.

Opsafepharma: Ecco cosa è successo

Attenzione: Tebigeek non vuole dire cosa sia giusto o sbagliato. Le riflessioni presenti, anche se di piccola dimensione, non hanno lo scopo di influenzare i vostri ideali.

L’operazione OpSafePharma nelle ultime ore sta avendo un solo nome: Artek. Egli è riuscito a penetrare e ad abbattere molti degli istituti sanitari presenti nel suolo italiano.

Gli attacchi effettuati sono di diversa natura, a partire dal DDoS. Acronimo di “Denial Of Service“, in questo campo è  solitamente un attacco volontario che ha lo scopo di esaurire tutte le risorse, come ad esempio su un web server.
Questo tipo di azione ha permesso di rendere non usabili i vari servizi forniti dallo stato, causando ovviamente disagio.

L’altro tipo di offensiva accennata dalle forze dell’ordine è la SQL Injection. Questo tipo di attacco, viene impiegato su applicazioni che fanno utilizzo di un DBMS SQL.
Permette di inserire all’interno di un’interrogazione al server costruita male, del codice maligno, dove il programmatore riesce ad entrare all’interno di aree riservate.
Quindi questo ha permesso al ragazzo di recuperare dati sensibili, i quali sono stati anche pubblicati.

Dove sono finiti i dati?

La polizia ha prontamente perquisito la casa del ragazzo, keyboard opsafepharmasequestrandogli tutto il materiale informatico incriminato e mettendolo in mano agli investigatori, in quanto i dati contenuti sono criptati.

Facebook Comments

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO