Notizia

Perché è improbabile che Merrick Garland incrimini Donald Trump

Ads

L’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrebbe ancora sfuggire all’accusa per il suo ruolo nell’attacco del 6 gennaio anche dopo che il comitato ristretto della Camera ha presentato tutte le sue prove, hanno avvertito gli esperti.

Anche prima che la giuria iniziasse a esporre i suoi risultati in udienze televisive in diretta, ci sono state richieste al Dipartimento di Giustizia e al procuratore generale degli Stati Uniti Merrick Garland di incriminare l’ex presidente per i suoi tentativi di ribaltare i risultati delle elezioni del 2020 e il successivo 6 gennaio 2021, insurrezione in Campidoglio.

Tra i momenti chiave delle prime due udienze televisive c’è il pannello che spiega come Trump ha continuato a diffondere le sue false affermazioni che le elezioni del 2020 erano state truccate nonostante gli venisse spesso detto che non era così.

La giuria ha affermato che diversi membri del Congresso del GOP, tra cui Scott Perry, hanno chiesto la grazia all’ex presidente prima che lasciasse l’incarico per i loro ruoli nel tentativo di ribaltare i risultati elettorali.

Il panel ha anche affermato che il gruppo di estrema destra Proud Boys, i cui membri principali sono stati accusati di sedizione il 6 gennaio, è stato ispirato ad attaccare il Campidoglio dai tweet di Trump.

Trump addebitato il 6 gennaio
Il video dell’ex presidente Donald Trump viene riprodotto durante un’audizione dal comitato ristretto per indagare sull’attacco del 6 gennaio al Campidoglio degli Stati Uniti nell’edificio degli uffici della Cannon House il 13 giugno 2022 a Washington, DC.
Alex Wong/Getty Images

Con molte altre udienze ancora in corso, con la prossima che dovrebbe essere ascoltata giovedì, Thomas Gift, direttore fondatore del Center on US Politics dell’University College London, ha affermato che il panel del 6 gennaio sembra “costruire metodologicamente il caso” per un atto d’accusa contro Trump.

Tuttavia, Gift ha affermato di non essere ancora convinto che Garland alla fine farà il passo senza precedenti di accusare un ex presidente di un crimine a causa del contraccolpo potenzialmente significativo, o addirittura pericoloso.

“Qualsiasi mossa del Dipartimento di Giustizia per perseguire l’ex presidente sarà accolta con ululati dalla destra che accusa una vendetta partigiana volta a eliminare il più probabile avversario di Biden nel 2024”, ha detto Gift Settimana delle notizie.

“In questo contesto, ci sono tutte le ragioni per aspettarsi che il procuratore generale Merrick Garland eserciti estrema cautela prima di portare avanti un caso, al punto che a questo punto sembra uno scenario improbabile.

“Se lo facesse, l’ondata di contraccolpo di destra che evocherebbe attraverso il verso MAGA sarebbe enorme e con conseguenze impossibili da prevedere”, ha aggiunto Gift.

Leggi di più
  • Trump affronta la “risarcimento legale” poiché le udienze del 6 gennaio potrebbero aiutare altre cause
  • Trump WH Lawyer ricorda John Eastman Call: “Sei fuori di testa?”
  • La dichiarazione di Donald Trump che critica in pieno le udienze del 6 gennaio

La giuria ha tentato di evidenziare quanto Trump fosse preparato a ignorare la verità che gli veniva detta sui risultati elettorali.

La rappresentante Zoe Lofgren, democratica della California e membro del panel, ha accusato la “grande bugia” di essere anche una “grande fregatura” e ha affermato che Trump ha continuato a spingere le false affermazioni di frode elettorale per raccogliere centinaia di milioni di dollari dai suoi sostenitori con false pretese.

Neama Rahmani, ex procuratore federale e presidente di West Coast Trial Lawyers, ha detto Settimana delle notizie che le prove presentate finora sono importanti per mostrare lo stato d’animo di Trump nei giorni e nelle settimane successive alle elezioni, ma “la conoscenza e l’intento sono solo una parte” di un procedimento penale.

“Il Dipartimento di Giustizia ha bisogno di più, e queste audizioni potrebbero essere per fini politici. La Camera è concentrata sul midterm del 2022 e persino sulla corsa presidenziale del 2024”, ha detto Rahmani. “Il procuratore generale dovrebbe anche dimostrare un nesso causale tra le azioni di Trump e la conseguente violenza del 6 gennaio”.

Rahmani ha anche suggerito che Garland non è il tipo di pubblico ministero “aggressivo” che è “disposto ad affrontare un’accusa difficile e altamente politica” e accusare un ex presidente.

Invece, Rahmani suggerisce che il pubblico ministero più propenso a sporgere denuncia contro Trump sia il procuratore distrettuale della contea di Fulton Fani Willis, che sta conducendo le indagini penali in Georgia dove Trump è accusato di aver cercato di persuadere il segretario di Stato della Georgia Brad Raffensperger a “trovare” 11.780 voti favorevoli. aiutalo a conquistare lo stato.

Un gran giurì speciale ha ascoltato le prove di testimoni citati in giudizio dal 1 giugno nell’ambito dell’indagine sul fatto che Trump abbia commesso una sollecitazione di frode elettorale con la sua telefonata a Raffensperger. Trump ha spesso negato qualsiasi illecito, descrivendo la chiamata come “perfetta” e l’indagine su di lui una “caccia alle streghe”.

Garland non ha fornito alcuna indicazione reale sul fatto che il DOJ intenda accusare Trump per il 6 gennaio o i suoi tentativi di ribaltare le elezioni. Lunedì, Garland ha assicurato che lui e gli altri pubblici ministeri si terranno aggiornati sulle presentazioni della commissione della Camera.

“Sto guardando e guarderò tutte le audizioni, anche se potrei non essere in grado di guardarle tutte dal vivo”, ha detto. “E posso assicurarvi che i pubblici ministeri del 6 gennaio stanno seguendo tutte le udienze”.

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button