Divertimento

Piccoli problemi con l’abito da sposa: perché una sposa è stata fatta su misura

Provare gli abiti da sposa è l’apice del viaggio di ogni sposa per camminare lungo il corridoio… o almeno così siamo fatti per credere nei film di Hollywood. In realtà, ho lasciato ogni negozio di abiti da sposa sentendomi imbarazzata, grassoccia e con le lacrime agli occhi dopo l’ennesima sessione infruttuosa di provare abiti che non mi stavano bene o non mi stavano bene.

SCOPRI: “Ho trasformato l’abito da sposa di eBay del mio amico nel mio abito da sposa sostenibile, senza sprechi”

Essendo una ragazza minuta, 5 piedi 2 che non è magra e ha una taglia più grande sopra che sotto, trovare l’abito dei sogni è stata una lotta – e per cui non ero preparato. Ben presto è emerso che gli stili che si adattano alle ragazze più basse sono realizzati solo per la taglia 10 e le figure inferiori; sete attillate e attillate e numeri di pizzo con spalline. Tutto ciò mi sembrava orribile. Entra in PS Bridal, il servizio geniale che mi ha aiutato a trovare lo stilista e la boutique da sposa perfetti per soddisfare i miei gusti e le mie esigenze.

Caricamento del lettore…

GUARDA: i 10 anelli di fidanzamento delle celebrità più abbaglianti

Primi passi: trovare una boutique petite friendly

PS Bridal promette di abbinare le spose ai rivenditori in base al loro stile, budget, posizione e preferenze. Il servizio, che è stato utilizzato da artisti del calibro di Binky Felstead e Lucy Watson del MIC, ha avuto ottime recensioni ed è entrato nella mia vita al momento giusto… Diciamo solo che mi sono sentito disperato!

ALTRO: I migliori abiti da sposa con scollo a V 2022: da Coast, Net-a-Porter, ASOS e altro

LEGGI: ​​Le spose si pentono di aver sprecato il loro abito da sposa – 4 costi in più da evitare

Il marchio, fondato e gestito da Zoe Kozlik e Zoe Jervoise Graham, ha un servizio gratuito di ricerca di abiti da sposa che indica alle spose la giusta direzione nel primo passo del loro viaggio in abito da sposa. Hanno anche servizi di styling per la madre della sposa e pacchetti per le damigelle d’onore e offrono un’esperienza VIP se desideri più aiuto pratico.

Il servizio funziona attraverso tre semplici passaggi:

un questionario online aiuta a restringere l’abito dei tuoi sogni ti viene inviato un pacchetto stile sposa, contenente una moodboard personale e cinque consigli (che siano stilisti o boutique) il tuo codice univoco PS Bridal che ti consente di prenotare appuntamenti con esenzioni, sconti e offerte speciali

La mia stilista personale era la co-fondatrice e COO del marchio, Zoe Jervoise Graham, che si è impegnata a elaborare un elenco di marchi che potessero soddisfare i miei gusti specifici. Avevo diversi non negoziabili: semplice, ampio sul ventre, scollo a V e linea impero. Non passò molto tempo prima che una modifica dettagliata fosse nella mia casella di posta. È stata estremamente ricettiva ai feedback, ad esempio quando ho sottolineato che avrei preferito le maniche, ha immediatamente rivisto la selezione.

A 5 piedi 2, ho faticato a trovare un abito da sposa adatto a me © Voyteck Photography

PS Bridal ha eliminato un sacco di stress dal processo, prenotando appuntamenti per me e assicurandomi di visitare tutte le mie opzioni consigliate. Ho provato a visitare entrambe le boutique – come The Mews a Notting Hill, specializzato in designer francesi classici, e il negozio di seconda mano sostenibile Brides Do Good – e sedi di stilisti come Catherine Deane, ma non ero ancora soddisfatto al 100%. Zoe ha poi suggerito di fare una visita ad Andrea Hawkes. Non appena ho visto i design semplici ma eleganti sul sito web del designer, ho capito che sarebbe stato quello.

Disegnare l’abito da sogno con Andrea Hawkes

Il processo di progettazione stesso è stato semplice. Dopo aver provato diversi stili di abbigliamento nella boutique di Islington di Andrea Hawkes, ero ancora nella stessa situazione: il mio busto era semplicemente troppo corto per la maggior parte dei vestiti. Questo non era un problema per il designer, tuttavia, che avrebbe realizzato una versione personalizzata per assicurarsi che la mia caratteristica peggiore (lo stomaco) fosse scremata, mentre accentuava la mia scollatura e la vita alta per farmi sembrare più alta.

Il risultato finale © Voyteck Photography

Ho optato per una versione modificata del loro vestito Starr: un modello con scollo a V con una graziosa manica in tulle e fodera sulla schiena e sul collo. Hanno alzato la scollatura e aggiunto un po’ più di tessuto alla gonna fluida (copiata da un vestito diverso) intorno alla zona della pancia/fianchi, il tutto realizzato con una seta marocain sandwash in avorio.

CORRELATO: Questo abito da sposa della Riforma affare sta mandando le spose selvagge

Il processo ha richiesto sei prove in totale, con tutti in Andrea Hawkes che si sono assicurati che fossi completamente soddisfatto prima di procedere al passaggio successivo.

Ciò ha comportato una visita iniziale, una sessione di misurazioni, una vestibilità in toile, una prima prova in seta e una prova finale, che ho dovuto rifare perché l’orlo non era perfettamente dritto. Ho apprezzato l’attenzione ai dettagli (non era una cosa che me ne ero accorto nemmeno io!), soprattutto quando ci sono stati così tanti soldi.

Inoltre, non mi è stato permesso di scattare foto durante tutto il processo – a quanto pare, le spose tendono a indovinare le loro scelte – e come un pensatore troppo, questo senza dubbio mi ha risparmiato molte notti insonni.

Il processo di progettazione ha richiesto sei raccordi in totale © Voyteck Photography

Invece, hanno prima creato un prototipo in cotone, realizzato per completare perfettamente le mie dimensioni e la mia forma, prima di apportare le modifiche necessarie alla versione finale in seta.

Il processo era flessibile in una certa misura; ad esempio, ho cambiato idea a metà sulla schiena, decidendo di optare per una versione più coperta, e all’ultimo momento ho optato per maniche leggermente più lunghe.

Perché consiglierei di realizzare il tuo abito da sposa su misura

Naturalmente, questa non è un’opzione praticabile per tutti e riconosco il privilegio di aver potuto percorrere la strada del su misura. Tuttavia, l’esperienza complessiva è stata preziosa per la mia salute mentale e la mia autostima.

Il mio vestito Andrea Hawkes su misura © Voyteck Photography

Sono passato dal sentirmi demoralizzato e sciatto a completamente a mio agio e fiducioso nella mia scelta, e non ho rimpianti per la mia decisione, nonostante il tempo e il denaro coinvolti. Ho anche delle foto meravigliose a cui guardare indietro, per gentile concessione della talentuosa Voyteck Photography.

FOTO: 12 spose famose che hanno fatto girare la testa in splendidi abiti da sposa luminosi

Secondo me, il momento del “vestito da sogno” è un mito. Non ho mai avuto quell’emozione, “Questo è l’unico!” eureka momento mentre le mie damigelle guardavano, trattenendo le lacrime. Invece, quando finalmente ho visto il risultato finale, mi è sembrato giusto. Semplice, splendidamente realizzato e lusinghiero, l’abito ha soddisfatto tutte le mie scatole e mi sono sentito molto “me”.

Ho ricevuto così tanti complimenti per il mio abito sobrio e per quanto mi stava bene il giorno del mio matrimonio – e non è quello che ogni sposa desidera?

Stai pianificando il tuo matrimonio? Iscriviti alla newsletter di HELLO!’s Bride Guide per consigli di esperti, aiuto sul budget, ispirazione per il matrimonio e storie di vita reale consegnate direttamente nella tua casella di posta.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button