Notizia

Poiché Putin afferma che i territori occupati sono la Russia, le forze ucraine li stanno riprendendo

Quando Vladimir Putin ha annunciato la proprietà permanente della Russia delle regioni ucraine occupate durante una cerimonia a Mosca, il controllo russo di quei territori stava svanendo sul terreno.

La mossa del presidente aveva lo scopo di imitare un annuncio simile dopo la cattura della Crimea nel 2014, che è stata estremamente popolare tra il pubblico russo e ha scatenato celebrazioni in tutto il paese. Anche questa volta sono state organizzate feste pubbliche, ma con molto meno da celebrare.

Le truppe ucraine stanno invadendo le porose difese russe nel nord del paese. Dopo il successo della controffensiva intorno a Kharkiv all’inizio di questo mese, le forze ucraine sono vicine a un accerchiamento della città strategica di Lyman che potrebbe portare a ulteriori conquiste nella regione di Donetsk, anche se si dice che sia un eterno suddito della Russia.

“Se le misure di emergenza non verranno prese nel prossimo futuro… allora la città insieme ai suoi difensori cadrà e nulla impedirà alle formazioni ucraine di sviluppare un’offensiva in profondità nei territori russi”, ha pubblicato venerdì il principale canale militare russo di Telegram Rybar.

Soldati ucraini sono stati fotografati nei villaggi intorno a Lyman, con rapporti che suggeriscono che le truppe russe hanno solo una stretta via di fuga rimanente. Gli esperti della TV russa hanno ipotizzato che l’avanzata dell’Ucraina avesse lo scopo di minare l’annuncio di Putin. Analisti ucraini hanno suggerito che i comandanti russi stessero sacrificando i loro soldati rifiutandosi di ordinare una ritirata per evitare di mettere in imbarazzo Putin.

Le sconfitte militari della Russia nelle ultime settimane hanno provocato una mobilitazione che il Cremlino ha cercato a lungo di evitare, con migliaia di civili diretti in prima linea. La reazione ha sottolineato il motivo della riluttanza delle autorità a fare questo passo, con proteste pubbliche in tutto il Paese che in alcuni casi sono diventate violente.

Un nuovo sondaggio del Centro Levada di Mosca ha dato un’indicazione del cambiamento dell’umore pubblico. Più della metà degli intervistati si è detta “molto preoccupata” per la situazione in Ucraina, in aumento rispetto al 37% del mese scorso. I sentimenti più comuni associati alla guerra erano “ansia, paura, orrore”. Putin si è mosso per affrontare il malcontento riconoscendo “errori” nella bozza.

L’ex scrittore di discorsi del Cremlino, diventato analista politico, Abbas Gallyamov, ha riassunto la disconnessione tra la valutazione di Putin e la realtà di base.

“Sembra piuttosto patetico. Gli ucraini stanno facendo qualcosa, prendendo provvedimenti nel mondo materiale reale, mentre il Cremlino sta costruendo una sorta di realtà virtuale, incapace di rispondere nel mondo reale”, ha detto AP.

“La gente capisce che la politica ora è sul campo di battaglia”, ha aggiunto. “Quello che conta è chi avanza e chi indietreggia. In questo senso, il Cremlino non può offrire nulla di confortante ai russi”.

I soldati russi si trovano sulla Piazza Rossa nel centro di Mosca il 29 settembre 2022, poiché la piazza è sigillata prima di una cerimonia di incorporazione dei nuovi territori in Russia. Gli striscioni sul palco dicevano: "Donetsk, Lugansk, Zaporizhzhia, Kherson - Russia!". - La Russia annetterà formalmente quattro territori dell
Soldati russi preparano il terreno per una celebrazione dell’annessione delle quattro regioni ucraine nella Piazza Rossa a Mosca (Foto: Alexander Nemenov/AFP via Getty)

Mentre l’annessione di circa il 20 per cento dell’Ucraina è stata derisa come una misura disperata e farsesca, potrebbe esserci un metodo per l’apparente follia di Putin. Dichiarando le regioni occupate parte della Russia che sarà difesa con la stessa determinazione di Mosca, fino all’uso delle armi nucleari compreso, Putin alza la posta e mette alla prova la determinazione dei sostenitori dell’Ucraina.

Il Cremlino ha scommesso sulla sopravvivenza dell’Occidente e spera che l’unità dietro l’Ucraina si sgretoli di fronte a un’escalation potenzialmente devastante. Putin potrebbe aver ulteriormente confuso le acque alludendo a un cessate il fuoco ai confini delle regioni occupate, che potrebbe avere un certo fascino nelle martoriate economie europee.

Ma gli Stati Uniti stanno segnalando il loro impegno a lungo termine con un nuovo pacchetto di aiuti militari che si estende per diversi anni e l’Ucraina non sta sbattendo le palpebre di fronte alle minacce e ai giochi mentali. Il presidente Volodymyr Zelensky ha introdotto il suo passo escalation in risposta alle cosiddette annessioni con un appello al cambio di regime in Russia. “Siamo pronti per il dialogo con la Russia, ma con un altro presidente russo”, ha dichiarato.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button