Notizia

Putin che annette l’Ucraina “paralleli” Hitler prima della seconda guerra mondiale: ex diplomatico

L’annessione di diverse regioni ucraine da parte del presidente russo Vladimir Putin questa settimana viene paragonata alla conquista di parti dell’Europa da parte di Adolf Hitler prima e all’inizio della seconda guerra mondiale.

“I parallelismi sono inquietanti e, dopo decenni di uso eccessivo delle analogie con Hitler, abbiamo finalmente un caso in cui sono adatti”, Daniel Fried, ex ambasciatore degli Stati Uniti in Polonia e attuale ricercatore del Consiglio Atlantico, è stato citato da Politico.

Fried non è l’unica figura che traccia un “parallelo” tra le azioni di Putin e Hitler. Sergiy Kyslytsya, che funge da rappresentante permanente dell’Ucraina presso le Nazioni Unite, ha condiviso a video con una didascalia che si riferiva al discorso di annessione di Putin venerdì, ma in realtà mostrava Hitler che si rivolgeva a una grande folla di suoi sostenitori.

“Oops! Video di annessione sbagliato ma buono [thing] che il finale di Putler sarà lo stesso di Hitler”, scrisse Kyslytsya, riferendosi a Putin in una combinazione dei suoi nomi e di Hitler.

Dopo i referendum sostenuti dal Cremlino questa settimana e l’ultima che il consigliere per la sicurezza nazionale statunitense Jake Sullivan ha avvertito che sarebbero stati “manipolati”, Putin ha annunciato formalmente venerdì l’annessione delle regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhia. Funzionari occidentali hanno ripetutamente denunciato i referendum e l’annessione come illegali e illegittimi.

Putin rispetto a Hitler
Il 30 settembre a Mosca il presidente russo Vladimir Putin incontra i capi nominati da Mosca di quattro regioni ucraine occupate dalla Russia, al Gran Palazzo del Cremlino. L’annessione di diverse regioni ucraine da parte di Putin questa settimana viene paragonata alla conquista di parti dell’Europa da parte di Adolf Hitler prima e all’inizio della seconda guerra mondiale.
Collaboratore/Getty Images

“Condanno fermamente l’annessione illegale da parte della Russia delle regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Zaporizhzhia e Kherson. Si tratta di una grave violazione sia del diritto internazionale che della sovranità dell’Ucraina”, ha affermato il presidente francese Emmanuel Macron disse Venerdì.

Nel frattempo, l’Ucraina ha sottolineato che l’annessione non altererà i suoi obiettivi militari di liberare in definitiva tutto il territorio dal controllo russo.

“Libereremo il nostro territorio con mezzi militari. E le nostre azioni non dipendono tanto da ciò che la Federazione Russa pensa o vuole, ma dal potenziale militare dell’Ucraina”, ha affermato il consigliere presidenziale ucraino Mykhailo Podolyak in un’intervista all’Associated Press pubblicata giovedì .

Leggi di più
  • L’Ucraina mette alla prova il sostegno degli alleati dopo che Putin ha rivendicato il territorio
  • Ucciso il comandante russo Wagner nel Donbas ucraino
  • Verifica dei fatti: la Russia di Putin non controlla completamente le regioni ucraine annesse

Nel marzo 1939, le forze di Hitler invasero e occuparono la Cecoslovacchia dopo la firma del Patto di Monaco, secondo History.com. La Germania aveva annesso l’Austria l’anno prima.

La Cecoslovacchia ha cessato di esistere nel 1992 ed è stata sostituita dai nuovi stati della Repubblica Ceca e della Slovacchia. Diversi mesi dopo l’occupazione della Cecoslovacchia, l’invasione della Polonia da parte di Hitler nel settembre 1939 spinse la Gran Bretagna e la Francia a fare dichiarazioni di guerra contro la Germania in quello che è considerato l’inizio della seconda guerra mondiale.

In particolare, Putin e funzionari russi hanno ripetutamente affermato che uno dei loro obiettivi nella guerra è la “denazificazione” dell’Ucraina, anche se il suo leader, Zelensky, è ebreo.

“Sinceramente disgustoso come un ragazzino delirante possa con un solo discorso cambiare la nazionalità di milioni di persone. In che modo la storia continua ad allevare questi psicopatici: Hitler, Stalin e ora #putin”, Lesia Vasylenko, membro del parlamento ucraino, twittato Venerdì.

Settimana delle notizie ha contattato il Cremlino per un commento.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button