Divertimento

Secondo quanto riferito, il fratello di Konerak Sinthasomphone sta vivendo la vita fuori dal radar

Avviso sui contenuti: questo articolo contiene menzioni di violenza sessuale e fisica.

Un nome, un omicidio devastante: Konerak Sinthasomphone. I veri amanti del crimine probabilmente conoscono bene il nome poiché il tredicenne è stato brutalmente drogato, aggredito sessualmente e assassinato da Jeffrey Dahmer nel 1988. Sebbene Dahmer sia stato successivamente arrestato e ritenuto colpevole di aver ucciso più di una dozzina di uomini nel febbraio 1991, compreso Konerak, è stato condannato a 15 ergastoli.

L’articolo continua sotto la pubblicità

Sfortunatamente, il regno del terrore di Dahmer ha avuto un impatto su così tante persone, incluso il fratello di Konerak. E poiché Netflix ha pubblicato una serie che documenta i crimini di Dahmer intitolata Monster: The Jeffrey Dahmer Story, molti sono interessati a saperne di più sul fratello di Konerak. Dopotutto, è riuscito a fuggire con successo da Dahmer. Ecco tutto quello che sappiamo.

Fonte: YouTube L’articolo continua sotto la pubblicità Si dice che il fratello di Konerak Sinthasomphone, Somsack, viva una vita privata fuori dai radar.

Nessuno può immaginare di passare attraverso un calvario così rivoluzionario. Nel caso in cui non fossi a conoscenza del fratello di Konerak, Somsack, TheCinemaholic condivide che è stato attaccato da Dahmer prima di Konerak. Ancora peggio, Dahmer era in libertà vigilata quando uccise brutalmente Konerak.

A partire da ora, Somsack vive attualmente con sua moglie in Wisconsin ed è diventato parziale a una vita privata. Dopo essere stata una delle vittime di Dahmer che è riuscita a fuggire con la sua vita, nessuno può biasimarlo.

La famiglia di Somsack, insieme alla tenuta di Sinthasomphone, ha intentato una causa contro la città di Milwaukee e il dipartimento di polizia per non aver rispettato i propri diritti costituzionali.

L’articolo continua sotto pubblicitàFonte: YouTubeSomsack Il calvario di Sinthasomphone con Dahmer è straziante.

Ora che sappiamo che Sonsack sta vivendo la sua vita speranzosamente in pace, è tempo di esplorare il suo sfortunato calvario. Nel settembre 1988, Somsack ha incontrato Dahmer alla tenera età di 13 anni.

L’articolo continua sotto la pubblicità

Secondo quanto riferito, Dahmer ha cercato di convincere Somsack a venire nel suo appartamento offrendo soldi all’adolescente e affermando che voleva fotografarlo nudo. Sfortunatamente, Somsack obbedì e seguì Dahmer nel suo appartamento di Milwaukee dove accadde l’impensabile.

Non riesco a smettere di pensare a questa scena inquietante di DAHMER in cui una delle vittime di Jeffrey Dahmer riesce finalmente a scappare… e la polizia lo riporta all’interno dell’appartamento. Ora su Netflix. pic.twitter.com/vcsFWOco0p

— Netflix (@netflix) 21 settembre 2022 L’articolo continua sotto la pubblicità

TheCinemaholic condivide che Dahmer ha attraversato la sua trama contorta di drogare e aggredire sessualmente l’adolescente. Tuttavia, Dahmer ha deciso di salvare la vita di Somsack. Fortunatamente, Somsack è poi scappato.

Nel maggio 1989, Dahmer è stato condannato a un anno di prigione con rilascio dal lavoro, cinque anni di libertà vigilata ed è stato iscritto nel registro degli autori di reati sessuali. La sentenza di Dahmer seguì il suo arresto nel settembre 1988.

L’articolo continua sotto pubblicitàFonte: NetflixTutti gli episodi di “Monster: The Jeffrey Dahmer Story” saranno disponibili su Netflix?

Se speri di guardare Monster: The Jeffrey Dahmer Story nella sua interezza, tutti i 10 episodi sono disponibili per lo streaming su Netflix.

A parte la serie, speriamo sinceramente che la famiglia Sinthasomphone sia riuscita a trovare un qualche tipo di pace.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button