Articoli

Android Nougat annunciato per dispositivi Nexus!

android nougatDopo Android Marshmallow 6.0 sappiamo già a cosa andremo incontro: Android Nougat 7.0. Sappiamo anche che i primi dispositivi che verranno aggiornati a questa versione sono niente meno che i Nexus. Tuttavia il Nexus 5 potrebbe non ricevere l’aggiornamento, come è successo al Nexus 4 con Marshmallow. La data di rilascio di Android Nougat per i dispositivi Nexus 5X e Nexus 6P è stata già fissata per il 22 Agosto 2016.




Novità di Android Nougat

Nuove funzionalità e aggiornamenti verranno aggiunte a quelli già esistenti in Android Marshmallow e le novità che Android Nougat possa avere sono davvero molte.

Modalità di visualizzazione multi schermo

android-n-multi-finestraUna delle novità fondamentali che un telefono può avere è senz’altro la possibilità di poter utilizzare 2 applicazioni contemporaneamente. Su Android Nougat, tramite alcune personalizzazioni, sarà possibile sovrapporre le finestre (cioè le applicazioni rese a finestre) per poter aver più controllo di quello che abbiamo aperto.

Android-Marshmallow-Doze-modeDoze diventa più attrezzato

E’ noto il fatto che i dispositivi Android soffrano notevolmente di consumi troppo elevati della batteria. Android Marshmallow è fornito di un sistema in grado di ibernare le applicazioni in background quando utilizziamo il nostro smartphone. Questa volta però verrà aggiunta una nuova funzione in grado di ibernare le applicazioni anche quando lo schermo si spegne, migliorando sensibilmente la durata della batteria. La modalità “Full Doze” rimarrà comunque invariata (ibernazione totale delle app quando il telefono è bloccato dopo un certo periodo di tempo).

datasaverModalità “Risparmio dati” per la nostra connessione

In Android Nougat, Google ci fornisce  una funzione che sotto molti aspetti può sembrare inutile, ma in realtà può veramente far comodo a chi utilizza la connessioni dati. Si tratta di una modalità in grado di ridurre il trasferimento dati di app in background.

Instant Apps: pagare senza applicazioniinstant-apps

Instant App è il modo migliore e rapido per pagare con lo smartphone. Questa funzione progettata da Google è in grado di poter pagare con la tecnologia NFC senza che possediamo l’applicazione per quel determinato pagamento. Questo meccanismo, riduce significativamente l’utilizzo della memoria del telefono.

Non dimentichiamoci del resto!

Quelle elencate sopra sono le novità più importanti che Android Nougat possa tenere in serbo. Quelle meno importanti, ma da non trascurare, rendono il sistema molto più affascinante esteticamente e sono le seguenti:

  • Ritocco alle notifiche. Google ha dato uno sguardo da vicino anche alle notifiche, permettendo di rispondere direttamente dal pannello delle notifiche senza dover minimamente aprire l’applicazione. Inoltre ha reso più interattiva la pressione prolungata sulla notifica, per rendere il controllo del telefono veramente più fluido.

nexus2cee_2016-03-09-13.17.35

  • Modalità “notte”. Una funzione che poteva essere attivata scaricando apposite applicazioni, ma finalmente è stata integrata nel sistema. Questa funzione ci fornisce l’adeguata gradazioni di colori e luce del telefono in base all’ora del giorno. Di notte attenuerà notevolmente lo schermo in modo da poter riposare gli occhi.

 

google-daydream-android-vr

  • Piattaforma per i visori VR, Daydream. Google sta veramente dando il meglio per la realizzazione di questa piattaforma. Daydream verrà presentata come interfaccia solamente per i visori a realtà aumentata e serve per racchiudere tutte le applicazioni e giochi scaricati compatibili con esso.

Arriva Marshmallow su One Plus One: fine test!

Ecco buone notizie per i possessori della vecchia edizione del telefono cinese amato ed odiato. Finalmente arriva Marshmallow su One Plus One. È stata infatti rilasciata, in accordo con Cyanogen, la nuova versione ZNH0EAS26M di CyanogenOS 13.

LINK PER IL DOWNLOAD A FINE ARTICOLO!

Un privilegio per pochi, ora disponibile per tutti

Arriva Marshmallow su One Plus One

La versione di Marshmallow, da fase di beta test arriva in veste ufficiale sui terminali Google più performanti all’epoca: Nexus 5, 7 (versione 2013), 9, 6P, 5X e Nexus Player.

Viste le nuove e sorprendenti novità introdotte da Google, molti produttori si sono fatti trascinare dall’euforia, aggiornando molti dei loro prodotti. Un grande passo in avanti per i maggiori brand di telefonia, se non fosse per i problemi successivi che hanno causato sui loro device. Molti di questi, dopo un piccolo aggiornamento software, sono stati abbandonArriva Marshmallow su One Plus Oneati al loro destino, ricevendo solamente problemi.

Fra le principali novità annunciate sui terminali in possesso della versione 6.0 è stata l’introduzione di Doze, un’utile strumento di Google che permetteva di incrementare l’autonomia del device di oltre il 30%.

Cyanogen: arriva Marshmallow su One Plus One grazie ad un accordo

Dopo una lunga e giusta fase di beta testing, One Plus con un’ulteriore consenso del team di Cyanogen, annunciano la novità: arriva Marshmallow su One Plus One!

Il roll out è già iniziato e vedremo quindi se ne varrà la pena di aggiornare. Per chi non volesse aspettare l’aggiornamento OTA, ecco un’utile link per accelerare il processo:

Cyanogen 13: Download Android M One Plus One

Certamente ci saranno tutte le novità classiche della versione 6.0 di Google tra cui: un nuovo gestore di autorizzazioni, il già citato Doze, Now on Tap ecc. Ma voi cosa vi aspettate di trovare in questa nuova versione proposta dalla soluzione di Cyanogen e OnePlus?

Presentati i nuovi Huawei P9 e P9 Plus

Dopo tanto “rumore” sul web, fra i tanti scatti rubati e le migliaia di specifiche trapelate, finalmente sono stati resi pubblici oggi 6 Aprile a Londra durante la conferenza i nuovi Huawei P9 e P9 Plus.

Battaglia fra smartphone: nuovi Huawei P9 e P9 Plus insieme con Leica contro il mercato

leica huawei p9 e p9 Plus

Leica, come molti sanno, è un famoso marchio tedesco che si occupa del settore dell’ottica.
Questa strana coppia ha proposto un nuovo ed interessante modello di fotocamera, che si preannuncia molto interessante.

Questa dual camera Leica Summarit H 1:2.2/27 ASPH da 12 MPX  è in grado di catturare una percentuale molto più elevata di luce rispetto ad un altro smartphone.

Come potete notare, vi è la presenza di due fotocamere nella parte posteriore destra dello smartphone. Uno ha in dotazione un sensore RGB e l’altro in bianco e nero, ma le foto combinate riusciranno a concepire qualcosa di meraviglioso secondo Huawei.

Da un recente articolo pubblicato in rete, si possono già notare i primi esperimenti di alcuni fotografi con i nuovi Huawei P9 e P9 Plus.

Però ci sono da segnalare alcune mancanze. Con tutte le novità introdotte, Huawei ha deciso di non introdurre all’interno della fotocamera lo stabilizzatore ottico e la registrazione video in 4K nei nuovi Huawei P9 e P9 Plus.

Diamo un po’ di numeri: ecco le schede dei due gemelli Huawei

huawei p9 e p9 plus

Materiali e dimensioni

Sottile ed elegante. Huawei P9 presenta solamente 6.9mm di larghezza con scocca in alluminio come anche sul suo fratello P9 Plus. Sul modello base abbiamo una diagonale da 5.2″, arrivando fino a 5.5″ sul costoso phablet, il quale non presenta difficoltà sull’uso ad una mano.

Hardware: cosa cambia?

Huawei P9 è dotato di Kirin 955, un octa-core unito a due quantitativi di RAM a scelta dal cliente, ovvero 3 o 4GB. Display fullHD, beneficiandone in autonomia. Infatti la batteria montata è una da 3000mAh con ricarica rapida Type-C.

Huawei P9 Plus, anche considerato un gemello “cresciuto”, ha come sola novità l’introduzione del Press Touch.

Prezzo: ne vale la pena?

prezzo nuovi Huawei P9 e P9 PlusHuawei P9 a 599€ e P9 Plus a 749€? No, grazie. Davvero, la concorrenza offre di meglio ad un prezzo più contenuto. Non scredito i nuovi Huawei P9 e P9 Plus, in quanto sono assolutamente oggetti da provare e testare, siccome presentano tanti punti di forza. Dal mio punto di vista conviene aspettare e vedere come si muoverà il prezzo dei due smartphone. Anche perché, senza punti di riferimento come recensioni o altro, è un acquisto a scatola chiusa.

C’è da dire che Huawei P8 nonostante le cattive aspettative, nel tempo, ha soddisfatto i suoi clienti. Che questo con Android 6.0 possa davvero battere la concorrenza in futuro se calato di prezzo? Staremo a vedere.