Articoli

Google Allo: nuova IM Google app

Ieri, durante il Google I/O, sono state presentate molte novità. Tra cui sul lato software abbiamo anche Google Allo, un’applicazione di messaggistica istantanea intelligente che verrà rilasciata questa estate. Un successo troppo blando quello di Hangout, che ha messo in moto la voglia di far brillare il proprio nome anche in questo settore.

Personalizzazione e fantasia con Google Allo

google allo

Durante l’evento, Google ha parlato eccessivamente delle intelligenze artificiali e del suo nuovo sistema Google Assistant, che permette una ricerca intelligente all’interno del nostro telefono. Però questa applicazione ha l’intenzione non solo di collegare il nuovo Google Home, ma di interfacciarsi ed imparare grazie a Google Allo.

Cos’è Google Allo? La risposta definitiva sul campo della messaggistica da quanto è stato fatto vedere ieri. La chat infatti integra diversi aspetti positivi che la distinguono dalle altre:

  • L’integrazione con Google Assistant, permette di apprendere grazie ai nostri input. Ciò permette all’applicazione di creare risposte automatiche ed appropriate, semplificandone la conversazione con altri.
  • Il servizio di assistenza vocale, potrà essere richiamato con il comando “@google”. Con esso avremo la possibilità di intraprendere conversazioni e giochi di ogni genere. In pratica come funzionano i comuni bot
  • Snapchat ha un concorrente reale. L’applicazione, grazie alla sua interfaccia alquanto simpatica, permette di inserire del testo animato, file multimediali di ogni genere ed altre piccole innovazioni che riescono a rendere più colorata la nostra chat

Il servizio però non è stato venduto singolarmente, in quanto al suo fianco abbiamo Google Duo. Esso invece è un software che permette di effettuare video-chiamate.

Per quanto riguarda i due servizi, potete già pre-registrarvi al servizio sul play store per:

  • Google Duo
  • Google Allo

Questo Google I/O 2016 ci sta facendo davvero impazzire. Cosa sarà detto nei giorni restanti? Alcuni componenti dello staff di Tebigeek erano presenti alla fiera a Milano e a Bari. C’eri anche tu?

Android VR: realtà virtuale senza smartphone?

Un’immersione nel futuro di domani secondo i nuovi rumors. Google sembra aver progettato un nuovo dispositivo che permetterà di usufruire della realtà virtuale senza l’utilizzo di alcun dispositivo. Android VR è solo una voce o uno dei primi indizi rilasciati appositamente per avere il centro dell’attenzione?

HTC Vive, Oculus Rift ed ora anche Android VR

Secondo queste voci di corridoio, la nuova azienda sotto il nome di Alphabet ha intenzione di lanciare “Android VR“. Questo dispositivo è di tipo stand-alone, quindi non vi è la necessità di inserire uno smartphone. Inoltre, grazie le nuove tecnologie sviluppate all’interno del project Tango di Google, potranno essere utilizzate come supporto alla nuova piattaforma.

Google I/O 2016: Android VR?

android vr google io

Sono un’amante di queste sciocchezzuole, tanto da aver comprato una cardboard pochi giorni dopo averla scoperta. Armato di santa pazienza, feci il mio acquisto su uno store cinese, che vendeva lo stesso modello ad un prezzo accessibile (con tempi di spedizione ridicoli ma giusti). La Google Cardboard è la vecchia esperienza dell’azienda di Mountain View introdotta ad uno dei suoi eventi. Dopo il disastro dei Google Glass, il visore sembrava aver colto l’attenzione di molte persone, tanto da essere ancora sostenuta da vari sviluppatori. Si crede che Android VR avrà un posto negli strumenti di sviluppo destinati ai programmatori.

In sostanza questo progetto è servito principalmente ad introdurre questo nuovo tipo di visione all’interno di ambiti scolastici. Ragazzi di tutti il mondo, con un piccolo sostegno economico, sono riusciti a vedere un qualcosa che altre aziende non permettono. Basti pensare alla concorrenza, troppo dispendiosa e non alla portata di tutti.

Dal riconoscimento logico di una frase, passando per l’auto intelligente ed arrivando alla realtà virtuale. Questo Google I/O sembra aver stuzzicato l’attenzione di molti con l’avvento di Android N e l’attesa proclamazione di questo nuovo dispositivo. L’evento si terrà dal 18 fino al 20 Maggio e certamente non abbiamo intenzione di lasciarcelo scappare.parsey mcparseface google

Android N e WhatsApp: preparazione nuovo aggiornamento

Le principali novità di WhatsApp per rimanere in linea con l’imminente Android N sono nuove funzionalità nell’invio delle foto, risposte ai messaggi dalle notifiche e la novità della formattazione del testo.

Whatsapp e l’aggiornamento per Android N

Il team di WhatsApp nel corso dell’ultima settimana ha rilasciato un nuovo aggiornamento dell’applicazione di messaggistica più usata al mondo per renderla più in linea alle caratteristiche del nuovo rilascio del sistema operativo Android N previsto in autunno. Tra le novità possiamo trovare come già detto le risposte rapide direttamente dal centro notifiche, nuovi modi di gestire le chat e la possibilità di formattazione del testo.

Vediamo nello specifico le novità!

Android NFra le prime novità troviamo le risposte rapide delle conversazioni direttamente dalla notifica che troviamo abbassando la “tendina” senza aprire l’applicazione e risparmiando di conseguenza del tempo, utile anche se non si vuole far vedere l’ultimo accesso a persone indesiderate ma rispondendo comunque ai messaggi. Presente anche un nuovo pulsante che consente l’invio rapido di un’immagine o un video dalla nostra galleria, il Quick Camera.

A seguire ci sono nuove impostazioni per le chat per archiviare, cancellare e silenziare più conversazioni rapidamente semplicemente con un’unica operazione. Basta solamente tener premuto su una delle conversazioni e poi selezionare le altre che vogliamo “giustiziare”. Aggiunti finalmente anche su Android (presenti fino a questo momento solo su iOS) gli sfondi a tinta unita e per ogni singola conversazione si potrà scegliere uno sfondo differente.

Android NUltima ma non meno importante è la formattazione del testo, ora è possibile scrivere messaggi utilizzando tre nuovi formati: barrato, corsivo e grassetto. Scrivendo per esempio una parola o un intero messaggio in mezzo a due underscore/trattino basso si otterrà il barrato (_esempio_). Per il corsivo basta fare la stessa operazione con due tilde (~esempio~) e infine per il grassetto non ci resta che scrivere la parola tra due asterischi (*esempio*). Questa funzionalità era già presente sui dispositivi iOS (su Android solamente visibile) ma ora viene implementata completamente anche sull’applicazione del robottino.

Tema della Developer Preview di Android N per Cyanogen

Disponibili per CM 13/12.x il Tema della Developer Preview di Android N

Nel Maggio 2016, Google ha rilasciato la Developer Preview di Android N solo per alcuni Smartphone Nexus, ovvero i dispositivi di Google. Purtroppo solo pochi possono provare in anteprima la nuova versione del robottino verde, però un team di sviluppatori di temi per CyanogenMod, ha creato un tema che ritrae molto la personalizzazione grafica di Android N. Il tema della Developer Preview di Android N è disponibile per tutte le rom CyanogenMod e rom basate sulla medesima (come CrDroid, A.I.C.P., Ressurection Remix, ecc…). Infatti una volta scaricato dal Play Store (badge in fondo all’articolo), basta andare nel selettore temi di Cyanogen (di default si trova nelle impostazioni), fare un tap sul tema della preview di Android N e poi spuntare le opzioni che si vogliono attivare.

Tema della preview di Android N

Come viene rivoluzionato il design con questo tema?

Essenzialmente questo tema permette di avere un design molto simile a quello della developer preview originale come per esempio lo stile delle notifiche,  l’aspetto delle impostazioni, il layout dei toggle rapidi nel Notification Drawer e l’icon pack. Quindi la differenza tra Marshmallow e la Developer Preview non è tanto evidente. Infatti anche la Boot Animation rimane invariata sia nel tema che nella preview, ed è , tra l’altro, quella di Marshmallow.

Tema della Preview di Android N

Tema della Developer Preview di Android N

Le due versioni del tema

Il tema, come per la developer preview, ha due versioni:
Tema della Developer Preview di Android N

  • Tema chiaro (quello che si trova inizialmente).
  • Tema scuro (si trova semplicemente cercando il tema aggiungendo la parola dark).

È vivamente consigliata la versione dark per chi avesse uno smartphone con uno schermo Amoled in modo da far risparmiare batteria. Infatti grazie all’ottima funzione di questi schermi lo smartphone consuma di meno. Questo , perché  lo schermo spegne i pixel se si visualizza il colore nero, infatti vengono chiamati “neri perfetti”. Quindi col tema dark ci sono svariate differenze da quella normale sopratutto nella colorazione rispetto a quella white.

Tema della Developer Preview di Android N

Tema della Developer Preview di Android NTema della Developer Preview di Android N

Link per la versione White:

Get it on Google Play

Link per la versione dark:

undefined

Risposte rapide dalle notifiche in stile Android N

Feature delle Risposte rapide dalle notifiche su Android Lollipop e Marshmallow?

Già da un bel po di tempo, sul play store, esistenza una applicazione denominata Floaitfy. Cosa fa questa applicazione? In pratica aggiunge la possibilità di arricchire le notifiche head-up, aggiunte su Android con la versione di Android Lollipop. Le possibilità di personalizzazione di questa applicazione sono tantissime, tra cui quella di aggiungere le famose risposte rapide dalle notifiche di Android N.  Le risposte rapide funzionano sia su Whatsapp che su Telegram, anche se è un po confusionaria utilizzarla in caso ci siano più chat.

Risposte rapide dalle notifiche

Come funziono le risposte rapide?

In questa applicazione ci sono 2 possibilità di rispondere ,per esempio a un messaggio, utilizzando le risposte rapide:

  1. Attraverso risposte o parole già preimpostate

Le risposte preimpostate di default sono: Yes, No, Ok, emoji sorridente.Risposte rapide dalle notifiche 2. Attraverso una riga che compare facendo uno swipe verso il basso.

Questa feature è molto simile a quella di Android N anche se, come già detto sopra, diventa molto pasticciosa se arrivano più notifiche contemporaneamente oppure se ci sono più messaggi da diverse chat e gruppi, questo mette in difficoltà chi usa spesso ciò.

unnamed

L’applicazione già nella versione free è molto personalizzabile e ci sono molte funzioni. Il tutto diventa molto più avanzato nella versione pro (costa 2,99€ nel play store) con molte funzioni in più.

Quali sono le altre funzioni che offre l’applicazione?

Questa applicazione oltre ad offrire le risposte rapide, offre anche svariati temi e animazioni che permettono di offrire un esperienza diversa dalle notifiche head-up stock di Google. Come ad esempio, cambiare il tema: per esempio con un tema nero o un tema stile IOS. Offre anche un nuovo sistema di animazioni, animazioni sia in apertura che in chiusura e associate ad esse anche delle gesture, come per esempio lo swipe verso destra fa scomparire, invece verso sinistra la fa rimanere nel pannello di notifiche, oppure swipe verso l’altro per visualizzare tutto in full screen, e tante altre featured.

Risposte rapide dalle notifiche