Articoli

Sony introduce la modalità Smart Stamina

Cos’è la modalità Stamina?

La modalità Stamina è una particolare funzionalità riservata solo agli smartphone Xperia, in grado di risparmiare energia ed allungare la durata della batteria. Con l’arrivo di Android Marshmallow 6.0 e quindi l’arrivo di Doze, Sony aveva rimosso questa funzione per non complicare troppo le cose e lasciare tutto lo spazio al risparmio energetico nativo di Android e la sua applicazione. Sotto molte richieste degli utenti Xperia però, questa funzionalità è ritornata, ma un pò differente. Vediamo come è diventata.

Sony ha presentato la “nuova” funzionalità Smart Stamina, che verrà introdotta sugli smartphone di punta Sony Xperia XZs e Xperia XZ Premium con Android Nougat 7.0.




Cosa apporta di nuovo Smart Stamina?

Smart Stamina è semplicemente un aggiornamento della modalità di risparmio precedentemente presente sugli smartphone Xperia. Andrà ad integrarsi completamente senza intralciare il lavoro della gestione risparmio energetico di Nougat e Doze. L’importante cambiamento è che Smart Stamina andrà infatti a completare il lavoro svolto da Google. La funzione mostrerà una notifica quando avremo un percentuale bassa di batteria o noterà un consumo troppo elevato di energia che può alterare la durata complessiva della batteria, non riuscendo ad arrivare a fine giornata.

Il video mostra brevemente l’introduzione della funzione e come si presenterà la notifica.

Premendo sulla notifica o nelle impostazioni potremo scegliere uno dei tre tipi di risparmio energetico che la modalità Stamina ci riserva:

  • Un risparmio energetico più aggressivo che predilige una durata prolungata della batteria.
  • Un risparmio energetico classico, che tende a bilanciare prestazioni e durata.
  • Un risparmio energetico più leggero che tiene le prestazioni sopra la media, a discapito del consumo di energia.

Le immagini ci mostrano come si presenterà il menù con le tre opzioni. Vi ricordiamo che tutte queste novità sono state presentate dalla casa nipponica al Mobile World Congress 2017.

Fateci sapere il vostro parere su questo rientro in scena della modalità Stamina!

Lenovo Moto G5: ecco le caratteristiche

Lenovo e Motorola sono pronti a lanciare sul mercato Android un nuovo top di gamma: il Moto G5. Confermato dal FCC (Federal Communication Commission), apparterrà alla serie G che nei precedenti anni ha riscontrato dei risultati ottimi. Il nuovo smartphone verrà presentato al prossimo Mobile World Congress a Barcellona che si terrà dal 27 Febbraio al 2 Marzo 2017. Il sito brasiliano Tecnoblog ha rivelato le caratteristiche di questo nuovo device, modello XT1672. La scheda tecnica del device avrà una lista hardware compatibile con un buon prezzo di vendita.

Lenovo Moto G5

Caratteristiche Moto G5:

Il Moto G5 avrà un display AMOLED  da 5″ con risoluzione full HD (1920×1080 pixel) e un processore Snapdragon 430 con 2Ghz e GPU Adreno 506 che consente l’ esecuzione rapida delle app. Inoltre sfrutterà Android 7 Nougat come sistema operativo, avrà 2GB di RAM, 32GB di memoria interna e una batteria da 2.800mAh (200 in meno rispetto alla versione Plus) con ricarica rapida. L’ambito fotografico sarà composto da una fotocamera anteriore da 13MP e una posteriore da 5MP. Avrà anche un chip NFC per il supporto Android Pay.

Per quanto riguarda le dimensioni: 144,3 x 72,8 x 8,9 mm mentre il peso di 150gr.

Confronto tra G5 e G5 Plus:

La versione Plus oltre al display più ampio, avrà il doppio della Ram, il sensore per le impronte, un processore SnapDragon 625 ed ovviamente entrambe le fotocamere migliori.

I vantaggi fondamentali rispetto alle altre concorrenze sono una leggera variazione dell’ interfaccia, avrà una scocca in metallo e non in plastica e meno app preinstallate. Il design sarà simile agli altri membri della serie G. Il prezzo aggira intorno ai 200 euro. Probabilmente verrà lanciato definitivamente a  metà Febbraio o Marzo.

Questo smartphone viene situato nella fascia media, le caratteristiche sono mediocri e il telefono potrebbe ottenere una concorrenza tra i suoi simili per il rapporto qualità/prezzo.

Android Nougat annunciato per dispositivi Nexus!

android nougatDopo Android Marshmallow 6.0 sappiamo già a cosa andremo incontro: Android Nougat 7.0. Sappiamo anche che i primi dispositivi che verranno aggiornati a questa versione sono niente meno che i Nexus. Tuttavia il Nexus 5 potrebbe non ricevere l’aggiornamento, come è successo al Nexus 4 con Marshmallow. La data di rilascio di Android Nougat per i dispositivi Nexus 5X e Nexus 6P è stata già fissata per il 22 Agosto 2016.




Novità di Android Nougat

Nuove funzionalità e aggiornamenti verranno aggiunte a quelli già esistenti in Android Marshmallow e le novità che Android Nougat possa avere sono davvero molte.

Modalità di visualizzazione multi schermo

android-n-multi-finestraUna delle novità fondamentali che un telefono può avere è senz’altro la possibilità di poter utilizzare 2 applicazioni contemporaneamente. Su Android Nougat, tramite alcune personalizzazioni, sarà possibile sovrapporre le finestre (cioè le applicazioni rese a finestre) per poter aver più controllo di quello che abbiamo aperto.

Android-Marshmallow-Doze-modeDoze diventa più attrezzato

E’ noto il fatto che i dispositivi Android soffrano notevolmente di consumi troppo elevati della batteria. Android Marshmallow è fornito di un sistema in grado di ibernare le applicazioni in background quando utilizziamo il nostro smartphone. Questa volta però verrà aggiunta una nuova funzione in grado di ibernare le applicazioni anche quando lo schermo si spegne, migliorando sensibilmente la durata della batteria. La modalità “Full Doze” rimarrà comunque invariata (ibernazione totale delle app quando il telefono è bloccato dopo un certo periodo di tempo).

datasaverModalità “Risparmio dati” per la nostra connessione

In Android Nougat, Google ci fornisce  una funzione che sotto molti aspetti può sembrare inutile, ma in realtà può veramente far comodo a chi utilizza la connessioni dati. Si tratta di una modalità in grado di ridurre il trasferimento dati di app in background.

Instant Apps: pagare senza applicazioniinstant-apps

Instant App è il modo migliore e rapido per pagare con lo smartphone. Questa funzione progettata da Google è in grado di poter pagare con la tecnologia NFC senza che possediamo l’applicazione per quel determinato pagamento. Questo meccanismo, riduce significativamente l’utilizzo della memoria del telefono.

Non dimentichiamoci del resto!

Quelle elencate sopra sono le novità più importanti che Android Nougat possa tenere in serbo. Quelle meno importanti, ma da non trascurare, rendono il sistema molto più affascinante esteticamente e sono le seguenti:

  • Ritocco alle notifiche. Google ha dato uno sguardo da vicino anche alle notifiche, permettendo di rispondere direttamente dal pannello delle notifiche senza dover minimamente aprire l’applicazione. Inoltre ha reso più interattiva la pressione prolungata sulla notifica, per rendere il controllo del telefono veramente più fluido.

nexus2cee_2016-03-09-13.17.35

  • Modalità “notte”. Una funzione che poteva essere attivata scaricando apposite applicazioni, ma finalmente è stata integrata nel sistema. Questa funzione ci fornisce l’adeguata gradazioni di colori e luce del telefono in base all’ora del giorno. Di notte attenuerà notevolmente lo schermo in modo da poter riposare gli occhi.

 

google-daydream-android-vr

  • Piattaforma per i visori VR, Daydream. Google sta veramente dando il meglio per la realizzazione di questa piattaforma. Daydream verrà presentata come interfaccia solamente per i visori a realtà aumentata e serve per racchiudere tutte le applicazioni e giochi scaricati compatibili con esso.