Articoli

Distribuzione Android Aprile 2016

Distribuzione Android Aprile 2016

Le varie build di Android nel mese di Aprile 2016, rispetto al mese di Marzo, non sono variate, in base alla distribuzione, in modo abissale. L’ultima versione di Android pubblicata solo 6 mesi fa, non è andata molto avanti. Infatti rispetto alla concorrenza, i device con a bordo Marshmallow sono molto pochi. Marshmallow si piazza con solo un 4,6%, un numero bassissimo di smartphone e tablet con quella versione del robottino, anche raddoppia rispetto a Marzo che aveva solo un misero 2,3%. Lollipop invece si presenta su molti dispositivi e si piazza con un 35,8. Poi c’è KitKat, a parer mio, la versione del robottino verde più stabile; che comunque è dietro Lollipop con il 33,4%. Quindi la Distribuzione Android Aprile 2016 non va a cambiare radicalmente e anche risolvere il problema dei device non aggiornati e lasciati a una versione android acerbo o troppo vecchia, ma in parte si sono aggiornati a Lollipop, e da come abbiamo visto questa versione è cresciuta molto in più di un anno dal suo rilascio anche se con molta lentezza.

Cattura

Come si può vedere da questa tabella, la strada di Marshmallow è ancora molto lunga. Purtroppo questo problema dei device poco aggiornati è colpa di molti fattori. Come per esempio che le varie case produttrici di telefoni non aggiornino immediatamente i propri cellulari o addirittura ne produce talmente tanti alla volta che non sa più quale aggiornare per via del Hardware scadente che viene messo in questi dispositivi di fascia media/bassa, oppure quale aggiornare prima o dopo. Per non parlare anche del fatto che non tutti aggiornano il proprio cellulare perché sono non curanti della loro memoria interna, infatti queste persone hanno costantemente la notifica di spazio in esaurimento e continuano ad usare lo smartphone come se nulla fosse e quindi non curanti della situazione sono soggetti a maggiore vulnerabilità vista la vecchia realese di Android che hanno abbordo, e quindi più esposti a malware.


Spazio di archiviazione disponibile insufficiente

Nuovo Aggiornamento di Aprile per dispositivi google

Update di Aprile per i Nexus

Come ogni mese, Google rilascia aggiornamenti o minor update, riguardanti sicurezza e bugfix, per i suoi dispositivi Nexus. Questi update mensili sono stati resi disponibili quando Google ha scoperto le gravi vulnerabilità che affliggevano Android, così ha deciso di rilasciare appunto questi update in modo che gli exploit utilizzati dai malware siano resi sicuri. Una di queste era appunto la vulnerabilità denominata Stagefright che ha reso vulnerabili tantissimi dispositivi aventi qualsiasi versione del robottino verde attraverso un exploit degli MMS. In queste ore è stata rilasciata l’aggiornamento di Aprile per Dispositivi Google, i Nexus (l’update è sempre basato su Android M 6.0.1), contenenti bugfix e patch per la sicurezza.

Aggiornamento di aprile per i nexus

Chi è stato aggiornato? E come?

Questo Aggiornamento di aprile per Dispositivi Google è disponibile via Factory Image, quindi non via ota(ovvero dalla notifica nella barra di stato o andando in info sul dispositivo e aggiornamenti software), ma bisogna scaricare manualmente l’aggiornamento. I dispositivi supportati per questo aggiornamento sono sia Smartphone che Tablet.

Smartphone:

  • Nexus 5;
  • Nexus 5X;
  • Nexus 6;
  • Nexus 6P;

Tablet:

  • Nexus 7 (2013);
  • Nexus 9;
  • Nexus 1;
  • Nexus Player.

 

Aggiornamento di aprile per nexus

Come scaricare e fare il flash di una Factory Image dell’aggiornamento di Aprile per Dispositivi Google

Per poter usufruire dell’ultima build del robottino verde disponibile già da ora, è necessario avere tre requisiti molto importanti per questo genere di operazione. L’utente esperto, che è già entrato nel mondo del modding, sicuramente li conoscerà già e gli avrà sicuramente già eseguiti. Sto parlando dello sblocco del Bootloader, istallazione dei driver adb, del dispositivo dove vogliamo fare l’update, sul PC e l’installazione di adb sempre su PC. Dopo aver fatto vi basterà seguire questa semplice guida:

  1. Scaricare l’Aggiornamento di aprile per Dispositivi Google dal sito ufficiale della compagnia di Mountan view traimte questo link;
  2. Dopo aver fatto ciò, estrarre il contenuto della cartella.tgz in una cartella sul vostro PC;
  3. Avviare il dispositivo Nexus in modalità Fast boot attraverso il comando adb:               Con il dispositivo acceso, digitate: adb reboot bootloader.                                              Oppure con la combinazione di tasti tasto power e volume –;
  4. Attraverso il terminale nella cartella dove c’è la factory image, fate il comando: flash-all.bat se siete su PC./flash-all.sh se siete su Mac, Linux.
  5. Una volta terminato, il telefono si riavvierà. Se questo non accade, andate in recovery e fate un wipe data/factory reset.

 

Aggiornamento di aprile per Nexus