Articoli

Android O: primi rumor sulle caratteristiche

Google è quasi pronta a tirare fuori la versione 8.0 di Android: Android O. Anche se alcuni telefoni devono ancora aggiornarsi alla versione 7.0 Nougat, gli utenti più curiosi si sono già interessati alla versione successiva. Grazie ad alcuni rumor riportati da 9to5Google possiamo elencare alcune delle principali modifiche del sistema a cui andremo incontro.




Android O: nuove caratteristiche

  • Notifiche aggiornate: il badge di notifica delle applicazioni potrebbe diventare più interattivo, comprendendo informazioni sulle notifiche in questione visibili direttamente nella schermata home.  Queste informazioni inoltre, dovrebbero presentarsi in modo dinamico, come ad esempio sui sistemi iOS.
  • Picture-in-picture: la modalità picture-in-picture, in modo semplice, serve per utilizzare 2 finestre contemporaneamente, una di quelle però è ridotta. E’ già stata introdotta da molto su Android TV e su alcuni tablet Apple e potrebbe anche approdare su Android O.
  • Selezione intelligente del testo: questa funzione non è stata descritta chiaramente. Sappiamo però che andrà ad integrarsi con Google Assistant e farà in modo di poter copiare informazioni dalle app e mostrarle quando necessario.
  • Riduzione carico app in background: come tutti sappiamo, Android ha sempre il problema della durata complessiva della batteria. Google cerca sempre di migliorare e rendere leggere le applicazioni più pesanti presenti in background. Anche in Android O sembrerebbe fare la stessa cosa.
  • Icone adattabili: questa modifica porterebbe alla possibilità di ridimensionare le icone. Questo è già possibile sui telefoni Android utilizzando Pixel Launcher. Non è molto chiaro se verrà implementata oppure no.

Sottolineando che questi sono semplici rumors non confermati, possiamo però già presupporre come si presenterà Android O. Probabilmente la versione 8.0 verrà illustrata da Google all’evento Google I/O di Maggio. Il dubbio un po stupido, ma che rimane fisso, è quello riguardo al nome. Molti lo hanno già rinominato come Android Oreo. Bisogna solamente aspettare le notizie ufficiali riguardo al sistema e dopodiché aggiungerlo all’ Android Timeline.

 

Nintendo Switch: alternativa alle classiche console

nintendo switchOrmai è da molti giorni che nel mondo del gaming console si parla solo di una cosa: Nintendo Switch. Nintendo Switch è la nuova console prodotta dalla casa nipponica. Cosa rende questa console diversa dalle altre? Sappiamo ormai tutti che Nintendo Switch è stata presentata come una console ibrida, in grado di potersi “smontare” ed essere utilizzata sia a casa sia fuori diventando portatile. Proprio questo rende la console unica, in modo da riuscire a giocarci ovunque si voglia.

Nintendo Switch sarà disponibile il 3 marzo al prezzo di 329 euro. Ci si aspetta grandi cose da questo nuova idea della Nintendo, dopo il flop della Wii U.




Caratteristiche tecniche del Nintendo Switch

Nintendo Switch verrà presentata con uno schermo da 6.2 pollici capacitivo e multi-touch a 10 punti. La grandezza totale della console sarà di 102 mm x 239 mm x 13,9 mm aggiungendo anche i Joy-Con, i pratici joystick che troviamo ai lati della console che potranno essere smontati e rimontati usando i Joy-Con Grip.

All’interno troviamo un processore Nvidia Tegra X1 che potrà gestire una risoluzione massima di 1920×1080 pixel a 60 fps. Le capacità di questo processore sono molto inferiori rispetto a quelle della Playstation 4 e Xbox One. 4 GB di RAM (2 moduli da 2 GB ciascuna). Accessoriata anche con altoparlanti stereo, una porta USB di tipo C, accelerometro, giroscopio, sensore di luminosità, Bluetooth 4.1 e connessione WiFi. Batteria da 4210mAH con durata massima di 6 ore (tranne con il gioco Zelda: Breath of the Wild con cui potrà raggiungere dalle 3 alle 5 ore massime di gioco consecutive, in  base alle impostazioni configurate).

La console tuttavia non sembra essere stata rilasciata nel momento giusto, poichè mancano alcuni “pezzi”: un browser web, applicazioni di terze parti ed ancora non è stato reso disponibile la modalità online per i giochi. Probabilmente questa mossa di lanciare prematuramente la console servirà alla casa produttrice di vedere cosa ne pensano gli utenti, e poi infine, lanciare la versione definitiva del Nintendo Switch. Lascio a voi utenti Nintendo i commenti finali!

OnePlus 3: 6 GB di RAM in uno smartphone

OnePlus 3: 6 GB di RAM in uno smartphone

Foto che mostra il nuovo OnePlus 3 in esclusiva!

OnePlus 3, successore del OnePlus Two, è stato rivelato (non completamente) al pubblico. L’occhio cade ovviamente su un dettaglio particolare di questo telefono: 6 GB di RAM. Solo alcuni smartphone, in commercio da poco tempo, sono attrezzati di questa innovazione: il Vivo XPlay  lo ZUK Z2 Pro. Anche l’annunciato Samsung Galaxy Note 6 porterà con sé la stessa quantità. Certamente il dispositivo non sarà attrezzato solo di questa caratteristica, avrà molto altro da mostrare e noi di Tebigeek vi mostreremo il suo armamentario.

Caratteristiche tecniche OnePlus 3OnePlus 3: 6 GB di RAM in uno smartphone

Il OnePlus 3, seguendo alcune fonti, avrà:




  • Schermo Full HD da 5,5 pollici.
  • Processore Qualcomm Snapdragon 820 e GPU Adreno 530 con 32 GB di memoria interna (molto probabilmente sarà disponibile la versione 64 GB). Come detto prima avrà 6 GB di RAM.
  • Fotocamera posteriore da 16 Megapixel e quella frontale da 8 Megapixel.
  • Il sistema operativo non è ancora stato chiarito. La soluzione certa potrebbe essere Android 6.0.1 Marshmallow. Non possiamo tralasciare comunque un’aggiornamento del sistema OxygenOS, montato precedentemente sia sul OnePlus Two che OnePlus One.

Secondo alcuni test fatti su Antutu Benchmark e GFXBench il dispositivo avrebbe a disposizione una versione da 4GB di RAM. Non bisogna escludere quindi molte più versioni dello stesso telefono (una da 4GB e una 6GB).

Un importante sviluppo nel campo tecnologico è stata l’introduzione di quantità enormi di RAM. Già secondo alcuni rumors il Samsung Galaxy Note 6 avrebbe dovuto montare 8 GB di RAM, smentiti infatti da fonti più certe.

Con l’avvenire del prossimo anno e con queste nuove uscite ci aspetteranno sicuramente smartphone che non potranno essere ignorati totalmente, visto la grande innovazione che in questi tempi si sta attuando.

OnePlus 3: data di uscita e prezzo

Secondo alcune fonti, il OnePlus 3 sarà annunciato il 28 maggio e solamente disponibile dal 6 giugno. Non sono date segnate casualmente, però bisognerà sentire solamente la OnePlus per smentire sulla data di uscita e poter confermare le caratteristiche di questo nuovo dispositivo.

Il suo valore non si sa certamente perchè come detto prima, le caratteristiche tecniche reali del telefono si conoscono, quindi bisogna solo pazientare.

Samsung Galaxy S7 mini e Iphone 5SE: il confronto

Lo scorso mese è stato presentato Samsung Galaxy S7, telefono che, in Corea del Sud, ha riscosso parecchio successo. Comunque Samsung ha rivelato che sta lavorando sulla produzione di una  versione “ridotta” , il Samsung Galaxy S7 mini. Quest’ultimo non sarà da sottovalutare, poiché avrà caratteristiche molto interessanti dal punto di vista hardware ed inoltre, userà il sistema operativo Android 6.0 Marshmallow. Andiamo comunque  a vedere nel dettaglio le sue caratteristiche tecniche:




  • CPU Snapdragon 820 (o Exynos 8890 Octa) e GPU Adreno 530 (saranno le stesse del Samsung Galaxy S7)
  • Schermo da 4.6″ full HD
  • Fotocamera da 12 mp
  • 3 GB di RAM e 32/64 GB di memoria interna (espandibile fino a 200 GB)

Inoltre  tutta la fascia S7 avrà a disposizione due importanti funzioni:

  • Always on, funzione con cui sarà possibile guardare calendario, ora e notifiche anche da schermo spento.
  • Doze, applicazione che sarà in grado di ibernare app in background, riducendo il carico sulla batteria e allungandone la durata.

Beh, che dire, sicuramente Samsung non deluderà le aspettative degli utenti che sono intenzionati a comprarlo anche se, ovviamente, casa Apple è sempre in agguato e pronta a farsi valere.

Iphone 5SE o Samsung Galaxy S7 mini ?

Apple ha dichiarato l’uscita dell’innovativo IphonIphone SEe 5SE ( anche chiamato anche SE). Sul telefono in questione si conosce molto poco , in quanto verrà presentato ufficialmente lunedì 21 marzo 2016 (sappiamo soltanto che potrà montare un chipset A9 con co-processore M9). L’ Iphone SE dovrebbe essere una versione più modernizzata dell’ Iphone 5S, più prestante e con un prezzo ribassato ( si gira intorno ai 300/400 dollari).

Inutile dire che Samsung abbia pensato l’uscita del Galaxy S7 mini per contrastare Apple e il suo Iphone SE, in modo tale da poter avere una scelta aggiuntiva per chi amasse un telefono prestante, ma allo stesso tempo “ristretto” in termini di grandezza.

Ovviamente sarà a voi decidere quale dei due smartphone comprare, Iphone SE o Samsung Galaxy S7 mini, e saper dire quale sarà il più conveniente in termini di qualità/prezzo.

 “Let us loop you in”

                                                                                                                  [Cit. Apple.com]