Articoli

Consumo batteria Android

Il problema che affligge gli smartphone in questi tempi è quello del consumo batteria. Molti fattori incidono su questo fenomeno di cui uno maggiormente: il consumo eccessivo delle applicazioni in background. Le applicazioni in background sono le più letali poiché riducono drasticamente la durata del proprio telefono e sono “nascoste“.

Tebigeek vi mostrerà una piccola guida che mostrerà vari modi per poter ibernare le applicazioni che riteniate eccessive e pesanti.




Ridurre il consumo batteria ed aumentarne l’efficacia

I prerequisti per poter intraprendere questa guida saranno:

  • Consumo batteria: come evitare questo fenomenoAvere i permessi di root disponibili. Se non avete ancora approfondito questa parte del vostro smartphone, utilizzate questo link e ottenete i permessi facilmente.
  • Greenify sarà il centro della guida. Applicazione che permette l’ibernazione delle applicazioni.
  • FACOLTATIVO Per rendere la guida più efficace servirà Xposed Framework installato sul vostro dispositivo in modo tale da poter amplificare l’applicazione che andremo ad usare. Potete seguire la guida a questo link per installarlo correttamente.
  1. Aprite Greenify direttamente dal dispositivo e iniziate a ibernare le applicazioni. Per fare ciò, basterà premere il pulsate “+” posto in alto a destra della schermata e potrete selezionare qualsiasi applicazione in background che vi dia fastidio.Consumo batteria: come evitare questo fenomeno
  2.  Dopo aver selezionato le app in background da ibernare, cliccate sul pulsante posto in basso a sinistra dell’applicazione. In caso fosse la prima volta, vi apparirà un pop-up per attivare l’ibernazione automatica dalle impostazioni. Attivate quello che vi chiede e potrete dunque ibernare le app.
    Consumo batteria: come evitare questo fenomeno
  3. Potete utilizzare i widget che vi offre l’applicazione per ibernare velocemente le applicazioni. Andate sui tre puntini posti a fianco del “+” e scegliete l’opzione Crea scorciatoia per l’ibernazione.
  4. Ricordatevi che ibernare vuol dire “spegnerel’applicazione: in pratica voi non riceverete nessuna notifica o risposta da essa finché non la aprirete dopo esser stata ibernata. Dunque, prestate attenzione nel scegliere quali applicazioni ibernare.

IMPORTANTE:

  • L’applicazione avrà più accesso al vostro dispositivo in caso avesse i permessi di root. Andando nelle impostazioni potrete scegliere se utilizzare Greenify in modalità No root o Root.
  • Come detto prima, oltre al rooting Greenify avrà più funzioni, quindi essere più efficace, se sul vostro smartphone è installato Xposed Framework. Attivando il modulo nell’applicazione, date il consenso a Greenify di sbloccare le funzioni basate su Xposed, sempre disponibili tra le impostazioni dell’applicazione.

Metodo classico per ibernare le app background

Se non voleste utilizzare Greenify, ci sono molti altri programmi che evitano facilmente il consumo batteria, non efficaci quanto i metodi spiegati. C’è anche, però, il metodo che offre il dispositivo stesso, cioè terminare le applicazioni dalle Impostazioni.Consumo batteria: come evitare questo fenomeno

Per fare ciò basterà andare nelle Impostazioni del vostro smartphone Android e andare nella sezione App. Per terminare un’applicazione cliccateci e fate Termina. In questo modo ovviamente è come forzare la chiusura dell’applicazione e quindi può portare problemi in futuro sul corretto funzionamento.

Guida all’utilizzo di Xposed

Cos’è Xposed?

Xposed è una semplice applicazione che permette all’utente di poter installare vari tools per il proprio smartphone che aggiungono funzionalità inaccessibili senza di esso.

Per utilizzare l’applicazione, prima di tutto abbiamo bisogno di alcuni prerequisiti:




  • Avere i permessi di root sul sistema operativo Android.
  • Una recovery personalizzata (personalmente consiglio TWRP).
  • L’apk dell’applicazione e il Framework che servirà per farlo funzionare correttamente (scaricabili entrambi dal forum xda).

Come installarlo?

Installate Xposed usando l’apk scaricato dal forum. Aprendo l’applicazione avrete a disposizione alcuni menù: Framework, Moduli, Download, Impostazioni, Support e Log.

ImmagineIl prossimo passo da fare è  quello di installare il Framework, con cui sarà possibile installare i moduli da Xposed. Scompattate il secondo zip scaricato dal forum. Nello zip saranno disponibili diversi SDK (Software Development Kit):

  • SDK21 per Android 5.0 Lollipop.
  • SDK22 per Android 5.1 Lollipop.
  • SDK23 per Android 6.0 Marshmallow.
La versione dipenderà dalla versione del sistema operativo e dal SDK installato

La versione dipenderà dal sistema operativo e dal SDK installato

Scegliete quello adatto al vostro sistema operativo Android e flashatelo utilizzando la recovery installata sul vostro telefono (se per caso usate la recovery stock, dovrete utilizzare anche il pc per facilitarvi il lavoro). Se lo avrete fatto con successo uscirà questo avviso nel menù Framework (altrimenti vi restituirà un avviso rosso).

A questo punto siete pronti per installare dei moduli! I moduli sono le “funzionalità” che potete aggiungere, basta andare nel menù Download, cercate ed installate quelli che preferite.

Attenzione però: alcune release di moduli non sono del tutto stabili o non compatibili con il sistema o il telefono, che potrebbero comprometterlo, in modo tale da non farlo funzionare correttamente. Leggete attentamente la descrizione del modulo e la versione disponibile.

Problemi conosciuti di Xposed

  • Xposed manda in bootloop la ROM stock di Samsung. Utilizzate stock non ufficiali per poter rimediare a questo problema.
  • Sembra che Sony abbia alcune ROM con il file services.odex corrotto (anche files .dex invalidi). Queste ROM andranno in bootloop con errore “Fatal signal 6” oppure “No pending exception expected: java.lang.ArrayIndexOutOfBoundsException” che non possono essere riparate al momento (link al reddit).
  • Il Venue 8 7840 della Dell è stato prodotto con una versione non-stardand dell’ART (Android Runtime) che sarebbe tra la versione 5.1 e 6.0. Ovviamente Xposed non è supportato per versioni simili (link al reddit).

Spero che questa guida sia stata utile per molti di voi che hanno avuto problemi nell’installare l’applicazione. Vi ricordo di commentare qui sotto oppure sul forum se avete ancora dei dubbi a riguardo.