Articoli

miglior tablet 2019

Miglior Tablet 2019 | Lista

Come per gli smartphone, arriva la lista dei miglior tablet 2019. Non sai quale acquistare?  Te lo consiglia Tebigeek!

Questa lista verrà aggiornata periodicamente, quindi se non ti convince in questo momento, torna a guardarla tra una settimana!

Lo Store a cui faremo riferimento sarà Amazon.

“In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei”

Amazon Prime GRATIS

È ripetuto in ogni lista, Amazon funziona molto bene se hai l’account Prime. Sia per le spedizioni gratis 1 giorno e sia per prodotti unici riservati.

Il costo è di €36 annuali, ma Amazon dà la possibilità di fare una prova del tutto gratuita per 30 giorni senza alcun vincolo di nessun tipo (stiamo parlando di Amazon, non di tarallucci e vino).

Cliccando su questo link si potrà ottenere Amazon Prime gratis.

amazon-prime-dettaglio

Miglior Tablet 2019 | Agosto

Ogni mese viene aggiornata la lista per garantire la presenza di buone offerte, prodotti venduti e spediti da Amazon, nuovi Tablet e considerazioni sempre più accurate.

A tal proposito, si specifica che non sarà presente il dettaglio tecnico di ogni prodotto per ovvie ragioni di spazio (e di buona lettura scorrevole). Componenti, video di presentazione e quant’altro possono essere reperiti cliccando semplicemente sull’immagine-link del prodotto presente in lista.

Differentemente dalle altre liste (e.g. miglior notebook 2019), questa verrà strutturata in soli 3 macro-blocchi. Questo per via delle buone differenze tra un tablet e l’altro. E’ assurdo dover considerare un tablet con SIM strettamente migliore di uno senza o addirittura spostarlo in fascia superiore di prezzo. Detto questo, saranno presenti in lista tablet ottimi nel rapporto qualità/prezzo indipendentemente dalla presenza della SIM.

Fascia Alta

La lista dei miglior tablet 2019 non è organizzata secondo un senso crescente/decrescente di prezzo. Tant’è che indipendentemente da questo, un prodotto meno costoso potrebbe essere presente in fascia alta piuttosto che in fascia media. Vengono selezionati solo i migliori presenti su Amazon e controllati con il traccia-prezzo camelcamelcamel per garantire offerte sensate.

Microsoft Surface Pro 6

C’è una buona probabilità che sia migliore del tuo notebook. Stiamo parlando del Surface di casa Microsoft. Lo strumento più potente e portatile a livello lavorativo che possa esistere oggi sul mercato. Il prezzo è molto elevato ma confrontandolo con i successivi in lista si capisce il motivo. Alternativamente si può acquistare il Surface con caratteristiche inferiori (questo è il top di gamma) come ad esempio la versione 128GB a €841 oppure la versione 256GB a €1.176.

iPad Pro 12,9″ (Wi-Fi, 256GB)

La versione 512GB + Cellular è notevolmente più costosa. Statisticamente questa presentata invece risulta essere il miglior compromesso Apple di fascia alta. Il discorso è analogo al prodotto Microsoft top di gamma.
Quali sono le differenze? Sicuramente le componenti decisamente migliori nel Surface. Per chi vuol acquistare il top del top Apple, iPad Pro è la scelta migliore.

Samsung Galaxy TAB S4

Nonostante sia cronologicamente predecessore del Galaxy TAB S5e, dopo attenti micro-benchmark è stato considerato migliore a livello prestazionale. Chiaramente è un prodotto meno recente ma mantiene ancora il primo posto Samsung in attesa del Galaxy TAB S6.

Huawei MediaPad M5 10.8 Pro

Per gli Smartphone ha fatto parlare molto Huawei, ma anche per i tablet in questa lista comparirà più di una volta. Il loro cavallo di battaglia per la categoria tablet è indubbiamente l’M5 Pro. Huawei promette esperienze sorprendenti in arrivo nei prossimi anni. I prezzi dei loro prodotti si stanno abbassando, è giunta l’ora di acquistarne uno!

Fascia Media

Prosegue la lista dei miglior tablet 2019 con la fascia media. È personalmente consigliato fermarsi qui e non scendere in fascia bassa. Questo perché la buona parte dei possessori di tablet utilizzano applicazioni come giochi o grafica. È impensabile farlo con un  tablet di fascia bassa. In fascia media siamo sugli ottimi tablet da acquistare ad occhi chiusi per qualsiasi esigenza senza dover spendere un patrimonio.

Huawei MediaPad M5 10.0 Wi-Fi

Come promesso, ecco di nuovo un prodotto Huawei M5. In versione Wi-Fi si fissa in capolista della fascia media grazie alla sua perfezione.

Orientato alla visione di film e serie tv, garantisce un’esperienza unica senza dover acquistare altri prodotti.

Samsung Galaxy Tab A

La serie Galaxy Tab A è successiva alla Galaxy Tab S quindi è giusto pensare che sia meno potente dell’altro presentato in lista. Però, è pur sempre il top della serie A ed è comunque costruito nel 2019. È un ottimo tablet e sarà l’ultimo Samsung in questa lista.

iPad (Wi-Fi, 32GB, Ultimo Modello)

I prodotti Apple presenti su Amazon sono Venduti e Spediti da Amazon quindi hanno il top della garanzia anche Apple.

La versione 32GB è la minima da dover comprare. Eventualmente si volesse spendere di più, questa è la versione 128GB.

Vuoi un Tablet e non vuoi Android? Prendi questo iPad per rimanere in casa Apple. Personalmente è sconsigliata la versione Mini. In questa lista sono presenti solo i miglior tablet 2019 in rapporto qualità/prezzo.

Lenovo TAB M10

La lenovo produce prodotti interessanti anche nel campo mobile, nello specifico il TAB M10.

A livello di marketing si gioca molto sul termine “espandibile”. L’acquisto di una micro SD, seppur di fascia alta, potrebbe rallentare l’utilizzo quotidiano del tablet. Piuttosto è opportuno utilizzare un sistema di backup/sincronizzazione cloud per evitare di finire i 32GB.

Sysmarts G6 Pro

Per le componenti che ha potrebbe essere inserito in fascia alta. La Sysmarts ha ideato questo tablet mostruoso. Come mai costa poco?
Avevate mai sentito parlare di questo Tablet? Il motivo probabilmente è dovuto alla presenza di componenti a buon consumo energetico e la batteria potrebbe non superare le 7 ore in utilizzo continuo secondo i calcoli. Inoltre è sicuramente un modo per sponsorizzare meglio il prodotto partendo da un prezzo basso. Come fu per il Nvidia Shield, è un tablet orientato al gaming.

Fascia Bassa

Vuoi acquistare uno dei miglior tablet 2019 senza dover spendere molto? Tieni presente che è un discorso analogo per ogni dispositivo in ogni lista su Tebigeek. I prodotti di fascia bassa qui presenti sono ottimi, realmente utilizzabili e quindi una spesa sicuramente non inutile.
Per chi ha in mente di provare l’esperienza del tablet, vale la pena acquistare quindi uno di fascia bassa.

Huawei Mediapad T3 10″

Un altro prodotto Huawei, per la precisione la serie T3 da 10″. Costa pochissimo ed è il primo in lista fascia bassa.

Bisogna tenere conto che il link nello specifico non è un prodotto venduto e spedito da Amazon, ma da uno store a parte mediante Amazon. Comunque Amazon mette a disposizione 2 garanzie (recesso e A-Z di 90 giorni). Questo è il motivo del prezzo basso imperdibile.

Lenovo Tab4 10″

Tablet completo di tutto ed anche Wifi/LTE. Perché costa così poco? Molte specifiche tecniche sono leggermente inferiori rispetto gli altri tablet (per chi non ha esigenze particolari sono davvero trascurabili). Se è presente in questa lista vuol dire che è un ottimo tablet che si consiglia di acquistare se si vuol rimanere in fascia bassa. Nessuna preoccupazione, è politica Lenovo.

Tablet Amazon Fire HD 8

Degno di nota e con offerte speciali, il Fire HD 8 è un tablet ottimo per tutto. Specialmente se abbinato a Amazon Music, Amazon Video e Amazon Unlimited. Cosa c’è da sapere a riguardo?
Google Play Store non è disponibile. Spaventa? Assolutamente no.

È ovvio che tutte le applicazioni più note siano presenti anche nell’Appstore di Amazon.

Conclusione

Hai bisogno di pareri più specifici? Contattaci su Facebook, sul Forum o mediante il nostro form di contatto.

 

Leawo iOS Data Recovery: utilizzo ed impressioni

Avete cancellato un’immagine o un video sul vostro dispositivo Apple che volevate riguardare insieme ai vostri compagni ed ora non riuscite più a trovarlo? Beh, niente di più semplice da fare con i giusti programmi. iOS Data Recovery è un’applicazione sviluppata da Leawo, semplicissimo da usare ed in grado di poter riprendere vecchi file cancellati. Vediamo nel dettaglio cosa ha a disposizione questo software.

Per poterla utilizzare bisogna aver installato iTunes (link del download qui). Essa installerà i supporti Apple per il vostro dispositivo, qualunque esso sia.




iOS Data Recovery

homepage ios data recoveryL’applicazione si presenta a noi con 3 opzioni principali:

  1. Ripristino direttamente dal dispositivo iOS.
  2. Ripristino utilizzando un backup di iTunes.
  3. Ripristino utilizzando un backup di iCloud.

ss+(2016-08-13+at+10.47.56)Avendo il dispositivo a portata di mano, vi troverete molto comodi utilizzando la prima opzione.

Con un’analisi rapida di pochi secondi, vi troverà tutti i file cancellati sul vostro dispositivo.

Dovrete seguire alcuni passaggi per portare a termine con successo il processo:

  • Collegate il vostro dispositivo al computer e selezionate “Recover from iOS Device“.
  • Iniziate l’analisi premendo il pulsante Start al centro dell’applicazione.
  • Una volta finito, scegliete quale tipo di file si vuol ritrovare. Ci sono 12 tipi di file da poter estrarre: Immagini fotografiche e video, photo Stream, immagini della libreria, contatti, note, messaggi, media dei messaggi, messaggi WhatsApp, media dei messaggi WhatsApp, preferiti Safari, cronologia chiamate, messaggi vocali, calendario e promemoria.
  • Infine scegliete i file che avete cancellato e salvateli usando il tasto Recover in basso a destra. (scegliete voi la cartella di destinazione dei file)

inizio analisi dispositivo

Facendo una prova con un iPhone 5S, vedete qui il risultato con il primo metodo.

ripristino immagini

Come detto prima, tutto questo può essere fatto avendo con voi il vostro dispositivo Apple. Non avendolo sul momento, ad esempio perso o comunque non poter utilizzarlo per il ripristino dei vostri file, potrete semplicemente utilizzare le restanti due opzioni. Ovviamente chi non avesse mai fatto un backup su una delle due piattaforme, non sarà in grado di riprendere i file.

icloud

Per poter provare iOS Data Recovery basterà collegarvi al sito di Leawo scegliendo la versione Windows oppure la versione Mac.

Per altri dubbi o problemi relativi all’applicazione, non esitate e commentare qui sotto!

Errore 53: prodotti Apple da buttare?

Da quanto dichiarato dall’azienda di Cupertino, la problematica conseguita dall’errore 53, doveva essere stata risolta. Alcuni utenti, però, si lamentano di Apple e fanno sapere che la questione sussiste ancora.

Perché è “pericoloso” l’errore 53? Cosa lo causa?

Questo tipo di errore è stato introdotto all’interno delle procedure di sicurezza Apple, per preservare i propri prodotti da riparatori non autorizzati. Se avete riscontrato questo problema, molto probabilmente il vostro telefono ha subito un intervento di manutenzione.

errore 53 iphone

Nei moderni prodotti della mela rosicata, si è introdotto il riconoscimento di impronte digitali tramite touch ID. Questo particolare pezzo è realizzato con materiali pregiati per evitare la sua frequente rottura. Però, se sfortunatamente il vostro dispositivo subisce un guasto a quel pezzo, bisogna mandarlo a riparare. Per attirare la clientela verso il proprio negozio, Apple, costringe la manutenzione solo attraverso centri autorizzati. Se sostituito con pezzi non originali, il vostro smartphone manderà in esecuzione l’errore 53.

Questo rende il dispositivo un semplice mattone, che non può essere utilizzato. Qualche mese fa per non avere rogne legali, l’azienda della mela rosicata introduce una miglioria nell’aggiornamento di iOS 9.2.1.

A quanto pare l’aggiornamento sembra non aver funzionato per risolvere l’errore 53. Molti utenti lamentano dell’errore che viene riproposto su iTunes. Ma Apple è pronta ad effettuare rimborsi spesa per chiunque soffra del problema sopracitato.  Per il momento sappiamo che verrà rilasciato un aggiornamento software. Ma ancora non si è ben chiara la situazione. Il consiglio è quello di richiede assistenza al servizio clienti Apple, che dovrebbe rispondere prontamente alle vostre richieste di aiuto.

La riparazione in un negozio specializzato è abbastanza onerosa e toglie abbastanza tempo. Mandarlo in garanzia, a volte, è una rinuncia troppo grossa per alcuni clienti, che senza cellulare, non possono vivere. Basti pensare ad un imprenditore privato che fa utilizzo di esso per il suo lavoro.

IP-BOX: Il dispositivo che sblocca gli iPhone

Nel corso di queste ultime settimane si è parlato molto dell’iPhone 5c dell’attentatore di San Bernardino e di come, l’FBI, abbia avuto difficoltà nello sbloccare il dispositivo. Per i device con iOS a bordo la storia potrebbe cambiare; questo è l’ennesimo colpo basso per Apple che fino a poco tempo fa dichiarava che la violazione dei propri dispositivi sarebbe stata pressochè impossibile. Dietro tutto ciò ci sarebbe lo zampino di un piccolo dispositivo, IP-BOX.

iPhone a rischio per via di IP-BOX?

Code iPhone

Questo “malefico” dispositivo in grado di sbloccare i dispositivi dell’azienda di Cupertino (iPod Touch, iPhone e iPad) è possibile acquistarlo liberamente su internet alla modica cifra di 170$ e a quanto pare IP-BOX utilizzerebbe lo stesso metodo praticato dall’FBI per decifrare il codice da quattro cifre sull’iPhone 5c del terrorista Syed Farook. Lo scopo di questo dispositivo sarebbe di aiutare a recuperare dati ai famigliari di vittime in caso non abbiano modo di accedere allo smartphone. Ma ciò non esclude che possa essere usato anche dalle forze dell’ordine in modo inappropriato.

Il funzionamento di IP-BOX

IP-BOX a quanto pare funzionerebbe solo da iOS 7 in giù, in quanto riuscirebbe a scovare il codice da quattro cifre (nei sistemi operativi più recenti il codice è da sei) provando combinazione diverse fino ad ottenere quella esatta in un breve lasso di tempo. Il problema del codice a sei cifre dovrebbe essere bypassato a breve per via di un rilascio di una nuova versione con la compatibilità per iOS 8 e 9.

Cosa succederà ora?

Ad Apple non resta dunque che capire come i federali e gli ideatori di IP-BOX siano riusciti ad eludere il sistema di sicurezza del proprio sistema operativo e chissà se con il prossimo aggiornamento riusciranno a rendere più sicuro iOS in modo da rispettare i propri criteri ferrei di sicurezza.

Apple punta su nuove GPU mobile

Nuove trattative per Apple

Da alcuni giorni si diffonde sul web la voce che Apple sia in trattative con Imagination Technologies per una completa acquisizione delle nuove GPU mobile prodotte , da tempo, da PowerVR su licenza Apple per i SoC A9 e A9X presenti già su alcuni modelli iPhone.

Cosa molto rilevante, in quanto fino ad oggi le schede grafiche Apple hanno dato ottime prestazioni  sui dispositivi ma nel futuro ci si aspetta molto di più.

appletrattative

Quando arriveranno le nuove GPU mobile?

Tuttavia, ancora non si è certi, è da tempo premeditata l’acquisizione da parte di Apple della relativa parte grafica  per i suoi dispositivi, in modo tale da avere un completo approccio con i propri prodotti. Queste trattative segnerebbero così la giusta direzione per il mondo della tecnologia Apple.

Ad esempio, potete notare dall’immagine qui sotto come Apple abbia migliorato le prestazioni grafiche (in modo indicativo) nei suoi modelli di iPad.

Ci aspettiamo dunque un vertiginoso miglioramento nei modelli successivi, qualora la trattativa fosse avvenuta realmente per lo scopo intuito già da tempo.

gpuappletest

Quanto sono affidabili le voci?

Parimenti, nel 2008, accadde la stessa cosa per le CPU con la PA Semi e si ebbe lo sviluppo in house dei processori Apple. Da quel momento infatti abbiamo visto miglioramenti e nuove tecnologie di grande calibro. Un passo molto significativo per una delle più costose mele al mondo.

Un passo simile da parte, influirebbe molto sul mercato in quanto Imagination Technologies vanterebbe di un capitale abbastanza elevato e non ininfluente, quindi la diffusione di questa notizia nel web sta già comportando un grande interesse a riguardo e non sono pochi i dubbi.

Sperando che Apple migliori drasticamente la prestazioni grafiche, tali da rendere realmente competitivi i suoi top di gamma con gli altri produttori, attendiamo una ulteriore conferma o un annuncio ufficiale sul sito apple.com.