Articoli

miglior smartphone 2019

Miglior Smartphone 2019 | Lista

Dopo la lista di prova proposta dei top smartphone 2018, arriva definitivamente la lista ufficiale Tebigeek dei miglior smartphone 2019. Uno smartphone in classifica viene ritenuto degno del suo posto per almeno 4 mesi. Questa lista verrà aggiornata periodicamente, quindi se non ti convince in questo momento, torna a guardarla tra una settimana!

Lo Store a cui faremo riferimento sarà Amazon.

“In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei”

Amazon Prime Gratis

Amazon mette a disposizione la prova gratuita di Amazon Prime per 30 giorni, consigliata per chi vuol fare unicamente l’acquisto di uno smartphone in lista piuttosto che pagare il canone annuale di EUR 36.

Opzione attualmente quasi indispensabile per proseguire in acquisti di articoli di uso quotidiano, per beneficiare di spedizioni rapide e gratuite ed accedere a particolari offerte.

amazon-prime-dettaglioMiglior Smartphone 2019 | Aprile

Aggiornamento Lista: 25/03/2019.

Lo smartphone è lo strumento che utilizziamo in media 3 ore al giorno ed usiamo lo stesso per almeno 1 anno ininterrotto. Sapevi già queste statistiche? Ti sfido a dirmi quante ne conoscevi già tra le 35 curiosità sui telefoni che ti sorprenderanno.

Differentemente dalle altre liste (es. Miglior Notebook 2019), l’analisi del prezzo effettuata con tracciatori è molto più delicata. Pertanto, i prezzi proposti potrebbero variare. Per risolvere questo problema, utilizziamo una grafica dinamica che auto-aggiorni il prezzo reale senza necessariamente aprire il link del prodotto.

Fascia €100 – 200

La lista dei miglior smartphone 2019 è organizzata in senso crescente di prezzo per valorizzare quelli che sono gli smartphone di fascia bassa spiegandone le potenzialità atte a soddisfare tutte le esigenze quotidiane di ogni utente.

Xiaomi Mi A2 [ITALIA]

Nel titolo è specificato [ITALIA] in quanto sui vari Store sono presenti versioni globali che potrebbero non funzionare in europa per via della restrizione sulla banda 20 (800 MHz).

Lo Xiaomi Mi A2 è uno smartphone potentissimo che si presenta con Android in versione stock (Android One) quindi completamente indipendente da software Xiaomi e dipendente direttamente da aggiornamenti di casa Google.

In versione 64 GB è in eccessivo sconto, addirittura inferiore al suo predecessore Xiaomi Mi A1. Non ci sono critiche fattibili su uno smartphone successore.

Pro:

  • Batteria: 3010 mAh (Ioni di litio)
  • O.S.: Android One (Aggiornamenti direttamente da Google)
  • Display: 5,99″ (pollici), 2160×1080 px, 403 ppi, Corning Gorilla Glass 5
  • Fotocamera: 20 MP
  • RAM: 4 GB
  • CPU/GPU: Qualcomm Snapdragon 660, Adreno 512

Contro:

  • Dual SIM: consigliato inserirne una sola ed evitare utilizzo di microSD.
  • App Fotocamera: consigliato scaricarne un’altra dal Play Store.

Honor 9 Lite [ITALIA]

Anche su questo smartphone la politica della nazionalità è la stessa che per lo Xiaomi.

In lista viene proposto il modello con 64GB in quanto sconsigliamo vivamente l’acquisto del 32GB con l’eventuale aggiunta di una microSD poiché potrebbe (nella maggior parte dei casi) creare rallentamenti anche con l’acquisto di dispositivi di storage prestanti.

L’Honor 9 Lite ha una durata incredibile della batteria, si presenta molto bene esteticamente con design particolare, molto colorato. Il suo successore è l’Honor 10 Lite ad un prezzo leggermente superiore.

Pro:

  • Batteria: 3000 mAh (Polimeri di litio)
  • Display: 5,65″ (pollici), 2160×1080 px, 427 ppi
  • Fotocamera: Doppia Fotocamera 13 e 2 MP, Quad Camera
  • RAM: 4 GB
  • CPU/GPU: Kirin 659 Octa-Core, Mali-T830 MP2

Contro:

  • Consumo riconoscimento facciale: consigliato disattivare il riconoscimento facciale, lasciare solo l’impronta digitale.
  • Consumo luminosità: come per ogni smartphone, in particolare i display honor consumano molto. Basta inserire luminosità automatica per risolvere il problema.

Samsung Galaxy J4 Plus [ITALIA]

È complicato trovare un dispositivo di fascia bassa degno di star in lista miglior smartphone 2019. Con disponibilità limitata, su Amazon è presente il Samsung Galaxy J4 Plus ad un prezzo molto contenuto. Modello successivo è il Samsung Galaxy J6 (2018) a 155 euro.

Pro:

  • Batteria: 3300 mAh (Polimeri di litio)
  • Display: 6″ (pollici), 1480×720 px, 274 ppi
  • Fotocamera: 13 MP (4160 x 3120 px), 5 Mp F/2.2
  • O.S.: Android 8.1
  • RAM: 2 GB
  • CPU/GPU: Qualcomm Snapdragon 425, Adreno 308

Contro:

  • Peso: Per chi ama equipaggiare cover ed accessori vari, lo smartphone si presenta con il peso di 178 grammi. Come ogni buon Samsung pesa un po’. Ma è un contro per i più attenti. Si parla di 20-30 grammi di differenza rispetto altri smartphone.
  • Consumo luminosità: I display Samsung sono bellissimi, tra i migliori sul mercato. Il prezzo da pagare è la durata della batteria (seppur 3300 mAh). Per i più smanettoni ed avventurosi, ecco una guida sempre valida per ridurre all’osso il consumo batteria Android.

Motorola Moto G7 Power [ITALIA]

Volete uno smartphone con la batteria che duri veramente tanto? Il Moto G7 Power si presenta con numeri mostruosi fino a 60 ore di autonomia d’utilizzo. La batteria deve essere totalmente scarica per avviare la ricarica con TurboPower. La velocità di ricarica rallenta con l’aumento della carica.

Pro:

  • Batteria: 5000 mAh (LiPo)
  • Display: 6.22″ (pollici), 720 x 1520 pixel, 270 ppi
  • Fotocamera: 12 MP (4000 x 3000 px), 8 Mp F/2.2
  • O.S.: Android 9 Pie
  • RAM: 4 GB
  • CPU/GPU: Snapdragon 632,  4x 1.8 GHz Kryo 250 Gold + 4x 1.8 GHz Kryo 250 Silver, Adreno 506

Contro:

  • Peso: Data la presenza di una batteria così capacitiva, il peso non può essere come una piuma, parliamo di 193 grammi, comunque sopportabile.
  • NFC: Se utilizzate la tecnologia NFC (es. pagamenti contactless), questo smartphone non ne è provvisto.

Fascia €250 – 400

In questa fascia sono presenti prodotti che competono con la parte di fascia alta dei miglior smartphone 2019. Rappresentano il miglior compromesso per l’acquisto di uno smartphone per chi utilizza tutte le sue funzionalità quotidianamente e che vuole evitare seccature di blocchi imprevisti che potrebbero capitare, raramente, in fascia medio-bassa.

Motorola Moto G7 [ITALIA]

Il G7 è uno dei migliori smartphone prodotti in assoluto per la sua fascia. Ha una stabilità incredibile in ogni condizione e caso d’uso ed è dotato di componentistica al top. Il suo successore è il Moto G7 Plus che è decisamente la versione completa dello smartphone migliore del 2019 in fascia media.

Pro:

  • Batteria: 3000 mAh (Ioni di litio)
  • Display: 6.2″ (pollici), 1080 x 2270 px, 405 ppi
  • Fotocamera: 12 MP (4000 x 3000 px), 5 MP F/1.8 + F/2.2
  • O.S.: Android 9.0
  • RAM: 4 GB
  • CPU/GPU: Snapdragon 632,  4x 1.8 GHz Kryo 250 Gold + 4x 1.8 GHz Kryo 250 Silver, Adreno 506

Contro:

  • Lettore di impronta: presente sul retro ma non troppo comodo, consigliato in questo caso abilitare il riconoscimento facciale.

Nokia 8 [ITALIA]

Non vi piacciono gli smartphone troppo grandi? Si rompono tutti facilmente? Era meglio l’epoca del 3310? La Nokia ha pensato anche a voi!

In incredibile sconto, talvolta si può trovare su Amazon questo fantastico smartphone a meno di 400 euro.

Pro:

  • Batteria: 3090 mAh (Litio)
  • Display: 5.3″ (pollici), 1440 x 2560 pixel, 554 ppi, Gorilla Glass 5
  • Fotocamera: 13 MP (4160 x 3120 px), 13 MP F/2
  • RAM/ME: 4 GB / 128 GB
  • CPU/GPU: Snapdragon 835 Qualcomm MSM8998, Quad-core 2.45 GHz Kryo + Quad-core 1.9 GHz Kryo, Adreno 540

Contro:

  • O.S.: Android 7.1.1 Nougat, non è detto che si ricevano più aggiornamenti su questo modello, comunque parliamo di uno smartphone prodotto nel 2017. Per i più smanettoni, sul nostro forum testeremo l’installazione di ROM aggiornate.

Huawei Mate 20 Lite [West Europe]

È chiaramente uno smartphone funzionante in Italia e all’estero. La versione si differenzia solo a livello software e garanzia (che comunque gestita tramite Amazon).

Uno dei Huawei riusciti meglio è indubbiamente il Mate 20 Lite che da 1 anno ormai è in ogni negozio rispettabile.

Pro:

  • Batteria: 3750 mAh (LiPo)
  • Display: 6.3″ (pollici), 1080 x 2340 pixel, 409 ppi
  • Fotocamera: 20 MP (4160 x 3120 px), 2 MP F/1.8
  • RAM/ME: 4 GB / 64 GB
  • CPU/GPU: Huawei HiSilicon Kirin 710, ARM Mali-G51 MP4

Contro:

  • O.S.: Android 8.1 Emotion UI 8.2 Oreo. Nulla da criticare a Huawei, ma per chi ha avuto brutte esperienze con questo marchio e non ha voglia di affidarsi ad aggiornamenti (come accade per i prodotti Apple dopotutto) è meglio che punti su Sistemi Stock presenti su smartphone in questa lista.

Fascia €400+ 

La lista dei miglior smartphone 2019 percorre in fascia alta una serie di dispositivi molto prestanti. La differenza non sarà tanto a livello componentistico ma più a livello di design (cosa che non tratteremo nei pro/contro). Per chi non ha particolari esigenze, un qualunque smartphone di questa fascia va più che bene per affrontare ogni tipo di applicazione, ogni tipo di utilizzo che si può fare con tecnologia attualmente presente nel 2019.

Xiaomi Mi 9 [ITALIA]

La Xiaomi è da tanti anni ormai la capolista di ogni classifica con smartphone poco costosi che primeggiano e competono con marchi molto più costosi.

La parte a cui prestare attenzione quando si acquista uno Xiaomi è il sistema operativo ed il processore/coprocessore/gpu. Acquistando un dispositivo con componenti top di gamma e di produttori molto seri si evita di avere cinesate in mano. Il caso dello Xiaomi Mi 9 è analizzato con molta attenzione. Fa parte degli incredibili smartphone con processore a 7nm potenziato con AI.

Pro:

  • Batteria: 3300 mAh (Litio)
  • Display: 6.39″ (pollici), 2280 x 1080 pixel, 403 ppi, Gorilla Glass 6
  • Fotocamera: 48 Mp + 16 Mp + 12 Mp, 8000 x 6000 pixel, F 1.75 + F 2.2 + F 2.2
  • RAM/ME: 4 GB / 64 GB
  • CPU/GPU: Snapdragon 855 Qualcomm SDM855, 1x 2.84 GHz Kyro 485 + 3x 2.42 GHz Kyro 485 + 4x 1.80 GHz Kyro 485, Adreno 640

Contro:

  • O.S.: Android 9 MIUI 10 Pie. La MIUI non ha dato il massimo negli anni precedenti. Questa versione però molto aggiornata non ha ancora dimostrato bug rilevanti. Per la politica adottata su molti Xiaomi (quelli con android one), la scelta di inserire la MIUI su uno smartphone di fascia alta in realtà garantisce una migliore stabilità. Per chi vuole smanettarci sopra invalidando il sistema il giorno dopo non è la scelta da fare.

Samsung Galaxy S9 64 [ITALIA – BRANDIZZATO]

La versione brandizzata non è altro che una pubblicità presente in fase di accensione del telefono (ed eventualmente una piccola app installata nel sistema) che non comporta alcuna differenza hardware e software. Il grosso vantaggio è che si presenta ad uno sconto molto competitivo con la versione non brandizzata.

Con l’arrivo di Bixby in italiano, finalmente è uno degli miglior smartphone 2019.

Pro:

  • Batteria: 3000 mAh (Litio)
  • Display: 5.8″ (pollici), 1440 x 2960 pixel, 568 ppi, Super AMOLED, Gorilla Glass 5
  • Fotocamera: Super Speed Dual Pixel da 12 MP con OIS (F1.5/F2.4) / Fronte: 8 MP F1.7
  • RAM/ME: 4 GB / 64 GB
  • CPU/GPU: 9810 SAMSUNG Exynos 9, 4x 2.8 GHz M3 Mongoose + 4x 1.7 GHz Cortex-A55, Mali-G72 MP18

Contro:

  • Not Latest: Come per i prodotti Apple, se non hai l’ultimo di casa te lo senti scarso in mano. Ma è una questione psicologica dopotutto, sfido chiunque ad utilizzare il Galaxy S9 e dire che non sia un top smartphone 2019. Per i più scettici, ecco il link del Samsung Galaxy S10

OnePlus 6 [West Europe]

Gli ambiti OnePlus in ogni micro-benchmark sono presenti a battersi contro smartphone molto costosi. Il motivo è semplice: sono molto prestanti in condizioni estreme ed il sistema è abbastanza ottimizzato. Un suo compagno di viaggio è il OnePlus 6T che compensa tutti i punti dove è un po’ carente il OnePlus 6.

Pro:

  • Batteria: 3300 mAh (LiPo)
  • Display: 6.28″ (pollici), 1080 x 2280 pixel, 402 ppi, AMOLED, Gorilla Glass 5
  • Fotocamera:  16MP + 20MP F/1.7, slow motion fino a 480fps
  • RAM/ME: VERSIONE 8 GB RAM / 128 GB
  • CPU/GPU: Snapdragon 845 Qualcomm SDM845, 4x 2.8 GHz Kryo 385 + 4x 1.8 GHz Kryo 385, 4x4MIMO, Adreno 630

Contro:

  • Competizione: Piuttosto che Apple vs Samsung, da un po’ di tempo è in atto la guerra OnePlus vs Apple. Questo tende a far scoraggiare l’acquisto di uno smartphone simile per via della lettura di false recensioni. Qualsiasi problema di fabbrica, bug di sistema o altro, tramite Amazon si risolvono in qualche giorno.

Samsung Galaxy Note 9 [ITALIA]

Tranquilli che non esplode. Il caso riguardava i Note 7 e per quanti scettici parlino della batteria da 4000 mAh a rischio esplosione in un mattone del genere, vi rimando al Moto G7 Power che ne ha ben 5000 mAh e non esplode.

È un concetto di smartphone abbastanza particolare, è un phablet (in realtà per definizione lo sono tutti i dispositivi con display con dimensione compresa tra i 5 e i 7 pollici, ma il pennino rende l’idea diretta).

Pro:

  • Batteria: 4000 mAh (Litio)
  • Display: 6.4″ (pollici), 1440 x 2960 pixel, 516 ppi, Super AMOLED, Gorilla Glass 5
  • Fotocamera: Posteriore 12 megapixel, con apertura variabile (f/1.5 o f/2.4) + 12 megapixel con zoom
  • RAM/ME: VERSIONE 6 GB RAM / 128 GB
  • CPU/GPU: 9810 SAMSUNG Exynos 9 Octa, 2.7 GHz + 1.7 GHz, Mali G72 MP18

Contro:

  • Peso: 201 grammi distribuiti su 161.9 x 76.4 x 8.8 mm di dispositivo. In utilizzo quotidiano potrebbe essere un problema. Meglio provarlo prima di acquistarlo.
  • Scaramanzie su Temperatura ed esplosioni: Come già detto, sono stati casi ormai isolati del Note 7. Per evitare qualsiasi tipo di problema è sempre consigliato non usare lo smartphone sotto al sole cocente dell’estate (uscirà comunque un avviso di temperatura alta in caso e si spegnerà lo smartphone).

Apple IPhone 8 Plus [ITALIA]

Per questioni ovvie di prezzo, nella lista dei miglior smartphone 2019, di prodotti apple ne compare solo uno anche se non proprio recente (fabbricazione 2017/3).

È tutt’ora acquistato da molti Apple Fan in quanto risulti essere uno dei migliori compromessi Apple.

Pro:

  • Batteria: 2619 mAh (Litio)
  • Display: 5.5″ (pollici), 1080 x 1920 pixel, 401 ppi, Retina HD con True Tone
  • Fotocamera: 12 Mp + 12 Mp, F/1.8 Quad LED
  • RAM/ME: 3 GB / VERSIONE 64 GB
  • CPU/GPU: Apple A11 Bionic con Neural Engine, 2x Monsoon + 4x Mistral

Contro:

  • Not Latest: Come ogni prodotto Apple, non è l’ultimo uscito. Dopotutto, neanche l’ultimo uscito è l’ultimo uscito stesso.
  • Batteria: Inutile cercare di giustificare i prodotti Apple, la batteria oggettivamente dura come ogni smartphone, l’8 Plus in particolare vi richiede un degno powerbank dietro.

Conclusione

Sperando che la lista dei miglior smartphone 2019 vi sia piaciuta, si deve precisare che ogni smartphone è buono per la sua fascia (già superiore ai 200) e si nota poca differenza in utilizzo normale quotidiano. Il miglior acquisto che si possa fare a riguardo è quello che più vi piaccia esteticamente.
Per qualsiasi domanda su ogni prodotto potete contattare noi di Tebigeek o direttamente il venditore su Amazon.

 

app inedite android novembre 2018

App Inedite Android Novembre 2018 | Lista

Stiamo per presentarvi le tre migliori App Inedite Android Novembre 2018.

Ma cosa sono le App Inedite nel Play Store del vostro smartphone Android?

Consistono in App in fase di sviluppo, non rilasciate ufficialmente, da poter provare ed essere tra le prime persone a fornire feedback aiutando così gli sviluppatori a migliorare le loro creazioni e renderle uniche per l’esperienza utente.

Ne escono tante ogni giorno. Noi di Tebigeek abbiamo selezionato quelle più di tendenza e vi forniamo un piccolo feedback presentandovele in questa lista.

Il tuo smartphone non se la sente con queste applicazioni? Vuoi cambiarlo?
Abbiamo stilato la lista dei top smartphone di questo mese!

App Inedite Android Novembre

Utilizzeremo di seguito materiale ufficiale e recensioni video prese da reali tester delle App, per dare loro anche spazio ed ovvio merito, questo al fine di presentare un feedback diretto piuttosto che basarsi su un nostro utilizzo grossolano. Seguirà una discussione più ampia singolare per ogni App qualora si presentasse la necessità.

Lens Distortions®

La prima di cui vogliamo parlare è Lens Distortions®.

Ma prima di farlo, guardate il suo video di presentazione.

Piaciuto il video? È una potente App di post editing fotografico con molti effetti professionali difficilmente ottenibili da una semplice app per smartphone. Se andate a spulciare sul loro canale YouTube vedrete che sono esperti in video editing (difatti qualcuno riconoscerà l’ideologia della Suite Adobe). La dimensione si aggira sui 68.52MB ed è stata già scaricata da oltre 500 mila utenti. Il team di sviluppo ha sede in Nebraska, quindi non è ancora giunta la traduzione in italiano.

È possibile scaricarla sul Play Store a questo link.

Ouvos

App nuovissima, dal peso di circa 30MB e scaricata, per ora, solo circa 10 mila volte, viene recensita sul canale di mo. gya spiegando che si tratta di una community di ciclisti in tutto il mondo atta a condividere in tempo reale le condizioni stradali, oltre ad avere qualche comodità di un classico fitness tracker. Che sia utile o meno lo lasciamo decretare ai ciclisti che ci stanno leggendo. È possibile scaricarla a questo link.

Overdrop – Meteo Animato & Widget

Probabilmente lo sviluppatore è italiano, con oltre 100 mila download, dal banale peso di 12.82MB è una di quelle app che dovresti provare. È stata classificata come l’App meteo più bella di sempre. L’unica pecca potrebbe essere attualmente una piccola ambiguità sulla versione pro chiamata Pro Chiave. Design modernissimo, widget molto belli da tenere nella propria schermata. È possibile scaricare la versione gratuita a questo link.

Ci sono altre App Inedite?

Non sono esaurite qui, ne abbiamo presentate solo tre semplicemente per nostra scelta come migliori App Inedite Novembre 2018. Le app inedite più diffuse sono giochi, fotocamere e post editing, stickers…

Conoscete qualche App interessante non ancora ufficializzata? Fatecelo sapere e ci dedicheremo una buona recensione singolare o ne parleremo in diretta sui nostri Social!

 

top smartphone novembre 2018

Top Smartphone Novembre 2018 | Lista

Ecco la classifica dei Top Smartphone Novembre 2018, divisi per fascia di prezzo da Tebigeek Forum.

Quante volte vi chiedete quale sia lo smartphone migliore da acquistare in questo momento? E dove acquistarlo?

Lo Store a cui faremo riferimento sarà Amazon.

“In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei”.

Lista Top Smartphone Novembre 2018

Fascia Bassa (0-250 euro)

Sony Xperia XA2

Sony Xperia XA2 è uno smartphone con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Questo smartphone dispone di Android 8.0, un display da 5.2 pollici 1920×1080 e una fotocamera da 23 megapixel di ottima qualità che può registrare video anche in 4k. Ottime prestazione in rapporto con il prezzo e batteria da 3300mah.

Samsung Galaxy A7 2018

Anche Samsung Galaxy A7 2018 ha Android 8.0 e dispone di un grande display da 6 pollici 2220×1080. Ha una fotocamera da 24mp che scatta foto con una risoluzione molto alta di 5632×4224 e registra video in 4k. Buone prestazioni e batteria da 3300mah.

Xiaomi Mi A2

Xiaomi Mi A2 è lo smartphone più economico tra i top smartphone novembre 2018. Ha Android 8.1 e monta una fotocamera da 12 megapixel che effettua comunque ottimi scatti  e registra video in 4k. Buone prestazioni, display da 5.99 pollici 2160×1080 e batteria da 3010mah.

Fascia media (260-500 euro):

LG G7 ThinQ

Grande intelligenza artificiale, display da 6.1 pollici 3120×1440, doppia fotocamera da 16mp che scatta buone foto e gira video in 4k e batteria da 3000mah. Ottimo a livello hardware e per le prestazioni.

Samsung Galaxy S9

Fratello minore di s9 plus, Android 8.0, monta un display da 5.8 pollici 2960×1440 e una fotocamera da 12 megapixel che scatta foto a una risoluzione di 4290×2800 e registra in 4k. Ottime prestazioni e batteria da 3000mah.

Xiaomi Mi 8

Xiaomi Mi 8 dispone di Android 8.1 ed ha un buon display da 6.21 pollici con risoluzione 2248×1080. La fotocamera è da 12 megapixel (4032×3024) e gira video in 4k. Sicuramente i punti forti di questo Device sono le prestazioni legate all’hardware. La batteria è da 3400mah.

Fascia alta (510+ euro):

Huawei Mate 20 Pro

Huawei Mate 20 Pro è un top di gamma ed uno dei migliori smartphone Android attualmente in commercio e sicuramente non poteva mancare nella classifica dei top smartphone novembre 2018. Si distingue per il suo display da 6.39 pollici 3120×1440 e la fotocamera 40 megapixel che scatta fotto a una risoluzione di 7152×5368 e registra video in 4k. Grandi prestazioni e batteria da 4200mah. Dispone di Android 9.0.

Sony Xperia XZ3

Android 9.0, display da 6 pollici 2880×1440, fotocamera da 19 megapixel che scatta fotto ad una risoluzione di 5160×3872 e gira video in 4k. Batteria da 3300mah e buone prestazioni.

OnePlus 6T

OnePlus 6T è un top di gamma che costa relativamente poco rispetto ad altre soluzione. Monta un grande display da 6.41 pollici 2340×1080 e una doppia fotocamera (16mp+20mp) che scatta ottime foto e registra video in 4k. Punto forte di questo dispositivo sono le prestazioni. La batteria è da 3700mah e dispone di Android 9.0.

Apple iPhone XS Max

Top Smartphone Novembre 2018 di casa Apple è sicuramente il dispositivo top di gamma più costoso sul mercato comune. Si presenta con iOS 12.1 e monta un display da 6.5 pollici 2688×1242. Inoltre, dispone di una doppia fotocamera da 12 megapixel che gira video in 4k. Probabilmente il migliore per prestazioni, possiede una batteria da 3174mah.

Conclusione

Hai bisogno di pareri più specifici? Contattaci su Facebook, sul Forum o mediante il nostro form di contatto.

 

iLapis: semplice matita per tablet

Un’idea realizzata dal fumettista pordenonese Giulio De Vita, definita da lui come “un piccolo uovo di Colombo“. iLapis è semplicemente una matita capace di essere utilizzata anche sui Tablet come pennino. Quale sarebbe il segreto dietro a questa “invenzione“?




Come funziona iLapis?

Giulio De Vita ci spiega come è arrivato alla conclusione:

Dovendo utilizzare anche i Tablet per disegnare mi sono posto il problema e ho cominciato a pensare giorno dopo giorno a una soluzione. Finché è arrivata l’ispirazione che ha portato ora a un risultato finale che ho appena brevettato e che entro due mesi consentirà di passare alla fase di commercializzazione

ilapisiLapis è soltanto il nome di una comune matita con l’aggiunta un “qualcosa di nuovo“. Il successo di questa invenzione è dovuta dal fatto che sulla punta della matita in grafite viene applicata un fettuccia” di plastica trasparente in modo tale da potersi adattare e scrivere su qualunque touch screen (sia Tablet che smartphone) come se stessimo usando un foglio di carta. Questo è dovuto principalmente dalla grafite, che è uno strumento dotato di capacità elettrica, in grado di interagire con lo schermo tramite il pezzo di plastica, facendo pensare allo schermo di essere una matita ottica.

iLapis rivoluziona completamente il settore riguardante penne o matite ottiche. poichè è sicuramente una soluzione molto più economica e più facile da utilizzare rispetto a quelle attuali in commercio, visto che è una normale matita.

Il successo di iLapis è già stato riscontrato, sebbene il prodotto non sia ancora commerciale, afferma De Vita:

Ho già ricevuto i primi ordini da tutto il mondo, compresi Usa, India, Australia. Se il numero di richieste sarà nell’ordine dei diecimila pezzi li farò produrre artigianalmente, altrimenti ho già contatti per farli produrre in Cina

Cosa ne pensate voi riguardo iLapis?

 

35 curiosità sui telefoni che ti sorprenderanno

Quante volte ti sei chiesto quale sia l’impatto causato dagli smartphone sulla nostra società? Ti sarai sicuramente chiesto cosa la tecnologia di oggi ha cambiato durante questi anni e cosa c’è di curioso in tutto ciò.

Di seguito una carina infografica pubblicata da MyTrendyPhone che illustra 35 curiosità che probabilmente non saprai.

Abbiamo deciso di commentare l’infografica con un video in diretta!

curiosità sui telefoni

Mobile24 MyTrendyPhone

Nuove architetture ARM Cortex A73 e Mali G71

Nuove CPU e GPU  presentate da ARM durante il Computex Taipei 2016. ARM Cortex-A73 e Mali-G71, queste sono le nuove architetture di fascia alta che verranno adottati sicuramente negli smartphone top di gamma nel prossimo anno.

ARM Cortex e Mali, parliamo delle nuove architetture

Partiamo con la nuova CPU Cortex-A73, 64-bit che appartiene alla famiglia Sophia e sarà l’erede o successore dir si voglia, del Cortex-A72. Questa nuova CPU rispetto alla precedente ha dimensioni ridotte (solo 0,65 mm² per core) ed è stata migliorata in velocità e consumi in termini di energia. ARM afferma che è più veloce del 30% rispetto al predecessore e supporta frequenze fino a 2,8 GHz. Passando alla GPU la linea Mali è la più utilizzata, con più di 750 milioni di unità spedite in tutto il mondo nello scorso anno; questo è ciò che afferma ARM introducendo la nuova Mali-G71

Vediamo questa nuova GPU

ARM è la prima ad utilizzare l’architettura Bifrost su una GPU, difatti la Mali-G71 sfruttaARM Cortex questa tecnologia ed offre: il 20% in più riguardo all’efficienza energetica, il 40% per quanto riguarda le performance per mm quadrato e il 50% in più di prestazioni grafiche. Questa nuova GPU supporta risoluzioni fino a 4K con soli 4 ms di latenza e 120 Hz per quanto riguarda il refresh del display, ottimizzata anche per la realtà virtuale. Questa Mali-G71 grazie ai 32 shader core la si può equiparare ad una Nvidia GTC 940M.

ARM Cortex

Dunque le nuove ARM Cortex A73 e Mali-G71 saranno in produzione per la fine di questo 2016 e verranno sicuramente implementate nei nuovi top di gamma che usciranno nel 2017. Nei prossimi mesi sapremmo se altre aziende come Samsung e Qualcomm, produrranno nuove CPU e GPU adottando le nuove architetture presentate da ARM in questi giorni coma già è successo in passato.

Via

TIM: 4G Gratis da oggi per i suoi clienti

Da ora in poi viaggeremo più veloci grazie allo storico gestore. Infatti Tim ha esteso la copertura del 4G gratis senza ulteriori costi.

Streaming e download più veloci: la promessa del 4G gratis di TIM

L’tim 4g gratisunica notizia buona in un oceano di disgrazie. La diminuzione dei giorni per il rinnovo dell’offerta e l’introduzione del costo dei messaggi per il servizio della chiamata persa, non ci facevano sperare in qualcosa di buono in futuro. Con l’avvento di nuovi tipi di risoluzioni, l’introduzione del 4G gratis è da considerarsi davvero prezioso. Niente più rallentamenti durante la visione dello streaming via web utilizzando formati maggiori al 720p.

Quindi da oggi 15 Maggio, chiamando e servendosi dell’assistenza TIM, abbiamo la possibilità di attivare la copertura 4G gratis. Dopo aver abilitato il servizio, possiamo godere della banda ultralarga.

Nuovi impianti e coperture per connessioni ad alta velocità

La scelta del gestore mobile avviene in un momento azzeccato. Infatti l’azienda sta operando per ampliare la copertura all’interno della nostra nazione con nuovi impianti. In questo momento la copertura 4G copre il 91% della popolazione. La promessa di Tim è arrivare almeno al 98% entro i prossimi due anni.

Ovviamente per sfruttare questa possibilità dovete avere uno smartphone ed una scheda che supporti le nuove tecnologie. Vecchie SIM e cellulari sono ovviamente esclusi da questo discorso.

Per forlte 4g gratistuna in questi territori la copertura è ampiamente supportata (ma non per tutti i gestori). Si è arrivato ad un punto in cui la velocità del telefono supera quella della tradizionale linea ADSL. Il discorso non è identico per tutte le regioni di Italia, dove in alcune parti la connessione è un autentico colabrodo.

La tecnologia LTE sta contagiando tutti e TIM vuole portarsi in alto. La competizione in questo campo si sta accentuando parecchio e la concorrenza fra i gestori telefonici si sente parecchio. Questi si stanno bersagliando a colpi di offerte speciali per i propri clienti per attirare l’attenzione su di sé. Riuscirà TIM ad accaparrarsi quanti più clienti?

Intel chip Atom: L’azienda abbandona la piattaforma

Intel chip Atom abbandonato dall’azienda californiana, questo è ciò che è stato annunciato pochi giorni fa..Intel quindi si tira fuori dal mercato degli smartphone e tablet cancellando anche le piattaforme SoFIA e Broxton mentre è ancora in produzione Apollo Lake.

Intel chip Atom è stato abbandonato, cosa succede ora?

Partiamo con ordine, in queste ultime due settimane Intel ha annunciato un ridimensionamento nella società con l’intenzione di investire in settori con più profitto, come per esempio la connettività 5G, FPGA, memoria 3D, data center e IoT. Ma ora l’azienda ha confermato la cancellazione delle piattaforme Broxton e SoFIA per smartphone e tablet. Mentre con Apollo Lake verrà continuato lo sviluppo che sarà orientato ai notebook, tablet e ibridi 2 in 1, SoFIA e Broxton presentati non più di un anno fa sono progetti cancellati definitivamente dalla roadmap. SoFIA è stata annunciata nel 2015 al Mobile World Congress e doveva essere l’architettura per i processore Atom x3 progettati con la collaborazione di Rockchip e Spreadtrum mentre, orientato nel settore dei tablet c’era Broxton.

Intel chip AtomIn questi ultimi cinque anni Intel ha prodotto molteplici processori per i dispositivi mobili, ma contrastare i colossi come Mediatek, Qualcomm e Samsung non è stato affatto facile. Il numero di device con a bordo il chip Atom in vendita attualmente sul mercato sono davvero pochi e spiccano in alto solo Asus con il suo ZenFone 2  e Dell con il Venue 8 7000, unici dispositivi con caratteristiche di un certo livello. A questo punto non ci resta che annunciare che quasi sicuramente non ci saranno più smartphone con processori Intel, ma d’altro canto sicuramente troveremo dei tablet basati sulla piattaforma Apollo Lake. Quindi mentre il chiacchierato Surface Phone potrebbe integrare un SoC con architettura ARM, sul mercato potrebbe fare la comparsa un quasi sicuro Surface 4. A questo punto non ci resta che aspettare e vedere cosa ci riserva Intel.

Virus Facebook: “Sei stato menzionato in un commento”

Un periodo che vede vacillare molto la sicurezza di noi poveri utenti. Grazie ad alcune fonti e allo stesso social network, si è stati informati su un nuovo Virus Facebook. Ecco come identificarlo ed evitarlo.

“Sei stato menzionato in un commento” – Ecco come il Virus Facebook si propaga a macchia d’olio

In questi ultimi tempi vi è una vera minaccia per i nostri dati sensibili. Ad iniziare dal classico virus su Whatsapp, dove si promettono 150€ dal noto marchio Zara, adesso bisogna prestare attenzione anche ad uno dei più grandi social network del mondo.

Oramai condividiamo qualsiasi momento sul nostro profilo. Siamo diventati la cosiddetta generazione social. Grazie a questa piattaforma tanto criticata, molte star non sarebbero neanche riuscite a farsi notare. Ma se vi dicessimo che esistono alcuni virus Facebook sotto forma di video?

Catene di Sant’Antonio alla moda e più social

virus facebookGià da un po’ il social network tutto blu sta avendo un grande successo per la riproduzione di video sulla sua piattaforma, ma occhio a cosa cliccate.
Molti di questi filmati ingannano la vittima, mostrando nelle loro anteprime immagine curiose o di tipo pornografico. Ovviamente non vedrete assolutamente nulla, anzi, sarete diventate vittime di Hijacking.

Quindi, come evitare di essere vittima di questo tipo di attacco? La risposta è abbastanza scontata e noiosa, ma di cui non ci stancheremo mai di ripetervi.
Attenti a qualsiasi link voi clicchiate. Molti di questi riescono ad auto-autorizzarsi e quindi, non solo riusciranno ad impossessarsi di dati personali, ma potranno diffondere post con il vostro nome.

Noi di Tebigeek vi consigliamo inoltre di segnalare il problema, in modo da avvertire più gente possibile.
Vi consiglio di seguire alcune pagine per rimanere informati sulle future minacce:

Le seguenti pagine sono state create dalla polizia di stato. Formate da alcuni agenti che operano nel garantire maggiore sicurezza sul web.

Recensione Smartwatch U8

Si chiama Smartwatch U8, l’orologio smart a basso costo, buona idea per coloro i quali non hanno particolari esigenze e non amano spendere molto per questi gadget, infatti acquistandolo online il prezzo varia tra i 10 e i 30 € ed integra abbastanza funzioni utili.

Chiaramente si parla di uno smartwatch low-cost e quindi così come tutti i gadget tecnologici a basso costo ha i suoi pregi e i suoi difetti, per cui detto questo iniziamo a parlare del prodotto.

Tera Smartwatch U8smartwatch u8

All’interno del box, oltre l’orologio, c’è un cavo USB per la ricarica della batteria ed un manuale in lingua cinese (strano ma vero, il manuale in questo caso è importante). Al suo interno è presente un codice QR da leggere con la fotocamera dello smartphone il quale indirizzerà direttamente all’App per far comunicare smartphone e orologio.

Materiali ed ergonomia

Non ci sono ovviamente materiali di prima classe come il titanio o il vetro zaffiro, il cinturino è realizzato in gomma morbida, la cassa in plastica è di media qualità e il vetro poco oleofobico.

Hardware

L’Hardware non è del tutto malvagio in relazione al prezzo.smartwatch u8

  • Soc Mediatek – MTK6260-A,
  • RAM da 32Mb 
  • ROM da 32Mb.
  • Batteria da 230mAh che con un utilizzo blando vi consentirà di superare il giorno mentre con un utilizzo intenso arriverete comunque a sera;
  • Display LCD di tipo TFT da 1,48″ pollici.
  • 3 tasti soft touch non retroilluminati.

 

Lo Smartwatch U8 di Tera misura 40 x 47 x 9,9 mm. Non ha grossi problemi di visibilità in ambienti molto luminosi o anche sotto la luce diretta del sole, (è possibile anche modificare la luminosità dalle impostazioni). Sul lato destro c’è invece il tasto Power, mentre sul lato sinistro, la porta micro USB per la ricarica, protetta da un tappino in gomma, lo speaker ed il microfono.

Software

Monta un sistema operativo proprietario. L’interfaccia è molto intuitiva e richiama quella di Android con tanto di status-bar. In alto destra c’è l’indicatore della batteria e seguono eventuali notifiche.

La Home-screen è caratterizzata da un widget per l’ora e la data e 3 scorciatoie ovvero: Drawer delle applicazioni, Volume ed il pulsante per avviare l’associazione via Bluetooth.  

All’interno del Drawer, in griglia 2×2 troviamo le impostazioni per configurare l’orologio ed è possibile anche  effettuare il ripristino di fabbrica. E’ dotato di un’App antifurto che fa suonare l’orologio nel momento in cui lo smartphone si allontana troppo e quindi perde la connessione bluetooth. In più c’è una semplice opzione di risparmio energetico che non fa altro che ridurre la luminosità del display.

Nella seconda pagina del Drawer troviamo le App relative al fitness che nonostante siano poco cura sotto l’aspetto della precisione, ci si può comunque accontentare. Tra queste abbiamo Barometro, Altimetro, Pedometro e Cronometro.

Nelle altre due pagine del Drawer troviamo le App per la telefonia, è possibile infatti accedere alla rubrica del device connesso o anche comporre un numero e quindi effettuare una chiamata direttamente dall’orologio usando la connessione bluetooth. Tra le altre app troviamo un lettore musicale, una App fotocamera che acquisisce foto dalla fotocamera del telefono, sveglia, calcolatrice, calendario , ed un sistema di monitoraggio del sonno.

Collegamento Smartwatch U8 e Smartphone

smartwatch u8È prima di tutto necessario attivare la visibilità Bluetooth dell’orologio, associarlo al telefono e successivamente connetterlo. Dal codice QR si potrà installare BT Notification, disponibile solo in lingua inglese e poco efficiente. Personalmente consiglio MEDIATEK SMART, installabile tranquillamente dal Play Store e facilissima da utilizzare. Infatti non dovrete far altro che avviarla (dopo aver connesso il device tramite bluetooth all’orologio)e l’app invierà una notifica allo smartwatch alla quale dovrete dare conferma ed il gioco è fatto, siamo pronti per ricevere notifiche “direttamente sul polso”!

Questo non è l’unico smartwatch low-cost disponibile sul mercato, infatti, a queste cifre irrisorie o leggermente superiori è possibile trovarne alcuni con la possibilità di inserire una SIM e di utilizzarlo come un vero e proprio smartphone di riserva! 

Cosa pensate di U8? Aspetto le vostre opinioni come sempre nei commenti!