Articoli

regali natale tecnologici

Regali Natale tecnologici: idee originali fine 2018

Mancano pochi giorni e non hai ancora comprato un pensiero da dedicare? Non è ancora troppo tardi!
Noi di Tebigeek ti proponiamo i migliori regali Natale tecnologici direttamente da acquistare su Amazon e ti spieghiamo come riceverli entro Natale.

Lo Store a cui faremo riferimento, quindi, sarà Amazon.

“In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei”.

Guida all’acquisto

Chi ha mai detto che acquistare un regalo, nonostante sia “bestseller” su Amazon, sia totalmente facile ed immediato? Vi rimandiamo all’articolo su “Come acquistare regalo high-tech entro Natale“.
Ti verrà spiegato come avere Amazon Prime GRATIS per 30 giorni, come muoversi sull’e-commerce e qualche regalo diviso per fascia prezzo. Riceverai il prodotto entro Natale!

Regali Natale tecnologici: Caroselli

Differentemente dalle liste divise per fascia prezzo (ad esempio: “Migliori Reflex 2018 | Lista economica Amazon“), in questa pagina abbiamo preferito mostrare una serie di  caroselli, divisi per tipologia perché per il regalo è il pensiero che conta, indifferentemente dalla spesa, che costi 5 euro o 500. Ovviamente solo idee originali in modo che la prima che vi colpirà, che pensiate sia la più adatta come regalo, sarà consigliato da noi di Tebigeek.

Di seguito, i 50 migliori regali natale tecnologici su Amazon.

Scorrete i caroselli verso destra, sono presenti 10 articoli ognuno!

Gadget – vestiario tech – varie: Carosello 1

Carosello 2 – Domotica, casa, varie

Gaming (no componentistica)

Fotografia

Lista migliori reflex 2018.

Classici tecnologia (solo pezzi economici)

Ecco quali sono i miglior notebook 2018 ed i top smartphone .

Considerazioni regali

Sperando che l’idea del carosello vi sia piaciuta, per far risparmiare molto tempo piuttosto che impelagarsi in varie recensioni. Indipendentemente dai regali, c’è un modo per avere un buono Amazon da 30 euro gratis: Clicca qui.

Detto ciò, vi auguriamo buone feste, continuateci a seguire sulla Pagina Facebook.

 

Cyborg Coleotteri potrebbero sostituire i droni

Cyborg Coleotteri potrebbero sostituire i droni

Il cyborg è un organismo cibernetico, costituito da elementi artificiali e un organismo biologico, un tema particolarmente esplorato dagli scrittori e registi, pur avendo avuto maggior successo nell’immaginario fantascientifico, un team di ingegneri dell’Università tecnologica Nanyang di singapore (Nanyang Technological University)
e dell’Università della California di Berkeley (University of California Berkeley) hanno invento i “cyborg coleotteri”.

Hanno studiato uno tra i più grandi coleotteri originari dell’Africa tropicale, si tratta della Mecynorrhina torquata.

Mecynorrhina torquata

La grandezza del coleottero, ha dato loro la possibilità di studiare i movimenti nel dettaglio, successivamente hanno sviluppato un chip con un complesso sistema che invia a minuscoli elettrodi precedentemente inseriti nei muscoli delle zampe e delle ali degli impulsi elettrici, stimolando le zampe hanno scoperto che potevano muovere i coleotteri a loro piacimento in due andature diverse, potevano regolare la lunghezza del passo e la velocità di marcia lungo il percorso.
Due diverse andature dei coleotteri a sei zampe presenti in natura (treppiede e galoppo) sono stati imitati in laboratorio.

Cyborg Coleotteri

Il dispositivo è alimentato da una batteria al litio 3.9 volt ed è collegato a sei micro-elettrodi impiantati nei muscoli delle ali pieghevoli dell’insetto

Gli scienziati ammettono che le andature non erano identiche come quelle in natura,
poiché l’insetto è stato costretto a fini dell’esperimento, ma è comunque un risultato impressionante.

I cyborg coleotteri potranno mai essere utilizzati?

Sicuramente questi cyborg non avranno problemi a trovare un impiego nella vita moderna,
il team crede che questa scoperta potrebbe essere utilizzata come alternativa ai droni meccanici.

Il team scrive:

A differenza dei leggendari robot costruiti dall’uomo, dei quali molte piccole componenti, sensori e attuatori sono fatti a mano, assemblati ed integrati, il cyborg coleottero è un robot ibrido che utilizza insetti viventi
come piattaforme robot fatti in natura (naturali). L’unica cosa che necessita di “assemblaggio o “operazioni”
per creare un cyborg coleottero robot ibrido, è montare una ricetrasmittente in miniatura e piantare piccoli
elettrodi in siti muscolari appropriati sull’insetto che provocano una stimolazione elettrica che induce le azioni o i comportamenti desiderati.

https://www.youtube.com/watch?v=hhr169rjU8Q

Fortunatamente è stato confermato che i coleotteri utilizzati per queste ricerche non hanno subito lesioni ed alterazioni ne durante ne dopo gli esperimenti.

La ricerca è pubblicata nel Journal of the Royal Society Interface.

Driverless car? No problem Google!

Ebbene si, Google ne ha combinata un’altra delle sue. Non in modo negativo, anzi, potrebbe diventare una vera e propria innovazione nell’ambito tecnologico. Stiamo parlando della “driverless car“. Questo veicolo comunque era già stato montato e provato diverse volte ma finalmente Google vuole fare un passo avanti: testarla per la prima volta su un’ autostrada. A riferirlo è stata la Highways England che, con occhi sempre rivolti verso il futuro, afferma:

“Strade più sicure e più veloci potranno solo migliorare l’accesso ai posti di lavoro. Con questo, la Gran Bretagna creerà più opportunità e più investimenti, mettendosi in prima linea nell’innovazione”, continua dicendo“Un ‘wi-fi road’, un corridoio connesso, potrebbe vedere le auto e le infrastrutture collegate via wireless, con i guidatori che ricevono aggiornamenti sulla chiusura delle strade o avvertimenti sul traffico“.

google-self-driving-carLe macchine senza guidatore sono sicuramente uno sviluppo incredibile che porterebbe benefici ai guidatori e uno sviluppo generale nell’ambito delle autostrade, facendo in modo che il veicolo o l’utente che lo controlla, possa essere sempre aggiornato con sofisticati hardware.




Ritorno al passato: Driverless car contro autobusCdMypw-WAAAfgxR

Non molto tempo fa (14 febbraio 2016) uno dei veicoli driverless dell’azienda statunitense (una Lexus RX345H) si schiantò contro un autobus. Tutto questo fu ripreso da una telecamera di sicurezza dell’autobus che mostra chiaramente l’urto con i veicolo marchiato Google. Per fortuna, non ci sono stati feriti: l’urto è avvenuto a pochi kilometri all’ora (5 km/h per l’auto e circa 20 km/h per l’autobus). Il problema dell’automobile è stato che l’autobus non ha ceduto il passo al veicolo, che ovviamente rispettava i codici della strada. L’auto non era ancora stata regolata per agevolare il passaggio degli autobus e quindi lo aveva contato come un normale veicolo stradale. Google, scusandosi, aggiunge:

D’ora in poi, le nostre auto sapranno che gli autobus sono meno propensi a cedere il passo ad altri tipi di veicoli“.

Google se ne sarà dimenticata? Credo proprio di no!

Guarda il video!