Articoli

miglior ssd 2020

Miglior SSD 2020 SATA | Lista

Ogni computer oggi funzionante deve avere come memoria di archiviazione un miglior ssd 2020. Non è più accettabile l’utilizzo di un dispositivo lento, grazie ad Amazon abbiamo formulato la lista di tanti SSD che noi reputiamo migliori rispetto ai competitor per rapporto qualità/prezzo.

“In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei”

Amazon Prime Gratis

Sei un nuovo utente di Amazon e/o vuoi provare Amazon Prime gratuitamente per 30 giorni? Ne avevamo già parlato nella guida su quali regali high-tech acquistare per natale, cosa aspetti? Clicca su questo link!

amazon-prime

Sei uno studente universitario?

Abbiamo una buona notizia per te! Leggi l’articolo su Amazon Prime Student GRATIS!

Miglior SSD 2020 | Gennaio

Ne avevamo già parlato nell’articolo sui miglior ssd 2019. Non è più una novità, ogni notebook ne ha uno obbligatoriamente ormai (guarda la lista dei miglior notebook 2020 aggiornata proprio adesso!).

Per i prodotti Samsung faremo riferimento alla tabella ufficiale di garanzia.

Cos’è un SSD?

Le tecnologie a Stato Solido sono il futuro degli Hard Disk. Su questo non ci sono dubbi da fin troppi anni. Ma quali sono i Pro e i Contro degli SSD?

Pro:

Contro:

  • Le prestazioni decadono col tempo.
  • Essendo memoria FLASH, diventa inutilizzabile dopo un certo numero di scritture.

Quindi i punti importanti in fase d’acquisto sono anche gli anni di garanzia e la tecnologia di costruzione.

Fascia 64-128 GB

Esistono anche tagli più piccoli ma considerando lo spazio richiesto dai sistemi operativi (anche i più leggeri) e le applicazioni di utilizzo di base del computer, è inutile inserire un taglio più piccolo.
Questo range è consigliato a chi vuol fare un upgrade di un computer che utilizza senza troppi compiti ma anche semplicemente per velocizzare radicalmente un vecchio pc.

Perciò presenteremo solo SSD a basso costo, le prestazioni reali non saranno quelle dichiarate dal produttore.

KingDian – 60GB

Provato personalmente, utilizzo da 2 anni tutti i giorni. Non ha mai dato nessun problema.

  • Velocità indicate: 559,7 / 381 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~300/250 MB/S
  • Garanzia: 2 anni Amazon.

L’unico contro quindi è dato dalle prestazioni (ottime ugualmente) inferiori a quelle dichiarate. Nei tagli più grandi (es. 240GB) questo problema non si presenta.

Per appena €15 è un’ottimo compromesso, quasi irreale.

ASENNO – 120 GB

Design molto aggressivo, il logo somiglia molto a quello di assassin’s creed. Per il prezzo ridicolo abbiamo voluto testarlo e ci siamo resi conto che solo sui tagli alti le performance sono circa quelle indicate. Sui tagli bassi scendono un po’. Ma per meno di €20, per 120GB come upgrade per un vecchio notebook (che probabilmente monterà un SATA II piuttosto che SATA III, tale da non sfruttare neanche tutta la velocità) questo è un ottimo prodotto.

  • Velocità indicate: 560/ 385 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~260/180 MB/S
  • Garanzia: 2 anni Amazon.

Fascia 256-512 GB

Per utilizzo quotidiano su un computer per coprire ogni esigenza, è necessario almeno un ssd da 256GB.

In questa fascia ci preoccuperemo delle prestazioni e della garanzia maggiormente, quindi saranno presentati prodotti specificando se basse/medie/alte prestazioni

KingDian – 240 GB – Basse prestazioni

Il più economico ed affidabile miglior SSD 2020 a medie prestazioni nel taglio 256-512. Le prestazioni in scrittura sequenziale sono migliori rispetto al 60GB.

  • Velocità indicate: 559,7 / 381 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~300/280 MB/S
  • Garanzia: 2 anni Amazon.

Kingston SSD A400 – 240GB – Medie prestazioni

La Kingston ha sempre prevalso sulle memorie usb, sugli SSD invece va molto meglio nella serie HyperX FURY che costa un po’ di più.

  • Velocità indicate: 500/450 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~470/450 MB/S
  • Garanzia: 2 anni Amazon.

Samsung 860 EVO – 250 GB – Alte prestazioni

  • Velocità indicate: 550/520 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~500/480 MB/S
  • Garanzia: 5 anni Samsung + Amazon.

Non è finita qui, esiste la versione 860 PRO che costa leggermente di più ed è ufficialmente il miglior SSD 2020 da 250GB.

Kingston SSD A400 – 480GB – Basse prestazioni

Stesso identico discorso per la versione da 240GB. Ci sentiamo di dover mettere in basse prestazioni in quanto per questo taglio si presume si debbano tenere tanti dati all’interno e quindi vogliamo il top del top dei miglior ssd 2020.

  • Velocità indicate: 500/450 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~470/450 MB/S
  • Garanzia: 2 anni Amazon.

Samsung 860 EVO – 500 GB – Medie prestazioni

  • Velocità indicate: 550/520 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~520/490 MB/S
  • Garanzia: 5 anni Samsung + Amazon.

Samsung 860 PRO – 480 GB – Alte prestazioni

  • Velocità indicate: 560/530 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~560/530 MB/S
  • Garanzia: 5 anni Samsung + Amazon.

Indubbiamente, non esiste prodotto migliore di questo. Prima costava molto di più.

Fascia 1-2 TB

In questa fascia i prezzi sono chiaramente più elevati e a modesto parere sarebbe il caso di considerare un accoppiamento SSD di taglio inferiore + HDD (con un caddy come questo da 9.5mm oppure da 12.7mm).

Samsung 860 QVO – 1 TB

  • Velocità indicate: 550/520 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~500/470 MB/S
  • Garanzia: 3 anni Samsung + Amazon.

La serie QVO disponibile solo in tagli grandi 1-2-4 TB, è un nuovo tipo di memoria Samsung ideato per ampio spazio di archiviazione ad alta velocità con prezzi ridotti. Il fatto che diano solo 3 anni di garanzia la dice un po’ lunga a riguardo, ma comunque dopotutto anche su prodotti con 2 anni di garanzia non si hanno problemi anche per 5-6 anni se usati con cura.

Disponibile e consigliato anche il taglio da 2 TB.

Crucial BX500 – 2TB

  • Velocità indicate: 540/500 MB/S.
  • Velocità reali (benchmark personale): ~530/460 MB/S
  • Garanzia: 3 anni Crucial+ Amazon.

La Crucial non è una marca malvagia, ha sempre ottime offerte nella serie BX che è quella “inferiore” rispetto la MX. Si può trovare un’offerta sui vari MX500 sempre su amazon.

Conclusione

Non abbiamo speso molto tempo per i tagli superiori ad 1 TB per il motivo specificato sopra.

La marca che riteniamo degna di presenza in ogni lista di miglior ssd 2020 che presenteremo quest’anno è sempre Samsung. Semplicemente in quanto, grazie a software come Samsung Magician è possibile controllare e modificare parametri di ogni tipo.

Per qualsiasi dubbio, disponiamo di un forum di supporto  ed è possibile scriverci via mail, commentando qui sotto oppure tramite facebook alla nostra fan page.

Sperando che vi sia piaciuto, vi auguriamo una buona lettura degli altri articoli nel blog.

 

Da Western Digital l’hard disk da record

Nuovo record nel campo degli hard disk: superando i dischi rigidi da 10 terabyte di Seagate e Hgst, la Western Digital ha annunciato la produzione di un sistema di memoria dalla capienza di 12 e 14 TB, in vendita già dalle prossime settimane.

Addio problemi di memoria (almeno digitale), e soprattutto di archiviazione di dati: la Western Digital sta infatti per lanciare sul mercato due nuovi dischi rigidi in grado di alzare l’asticella della capienza a una quota mai raggiunta prima. Se, infatti, fino a ora il record era detenuto dai 10 Terabyte del prodotto IronWolf di Seagate e dell’Ultrastar di HGST (che peraltro è un’azienda di proprietà della stessa Western Digital), ora gli Ultrastar americani regalano maggior spazi per ogni necessità di lavoro, business o piacere.

Nuovi record all’orizzonte

Ultrastar-He12

Ultrastar-He12

Il primo hard disk da record è già in vetrina sul sito ufficiale della ex Hitachi Global Storage Technologies, che come detto è una controllata della WD: la sua capienza è stata aumentata fino a 12 TB. Ancora maggiore quella del secondo prodotto targato Western Digital, che raggiunge i 14 TB, anche se è ancora in fase di test e dovrebbe essere ufficialmente in vendita verso la metà dell’anno in corso.

La leggerezza dell’elio

HelioSeal

 I due nuovi dischi rigidi Ultrastar utilizzano la tecnologia HelioSeal: significa che sono riempiti di elio, un gas che ha una densità pari a un settimo di quella dell’aria e che, proprio per questo, consente di ridurre l’attrito tra i componenti meccanici. Di conseguenza, i tecnici americani sono riusciti ad avvicinare ulteriormente tra loro gli otto piatti magnetici presenti in questi innovativi hard disk.

Come funzionano gli hard disk

 Al momento non sono ancora stati resi noti i prezzi di questi due nuovi accessori, pensati principalmente per i data center, ma gli esperti ipotizzano un costo che possa oscillare tra i 600 e gli 800 dollari. Leggendo ancora i dati tecnici, i dischi rigidi di Western Digital sono in grado di memorizzare fino a 1000 gigabyte di dati per pollice quadrato e hanno una velocità di trasferimento dati che può raggiungere un massimo di 12 giga al secondo.

Addio problemi di spazio

hd-danneggiatoEppure, a differenza del passato, questi hard disk non sono i dispositivi più capienti in commercio: come ricordano gli esperti di recoveryfile.it, il portale italiano specializzato nella soluzione dei problemi legati alla perdita di dati digitali, lo scorso anno è stato caratterizzato dallo sviluppo dei sistemi SSD, e soltanto nelle settimane scorse la Seagate ha  annunciato una unità a stato solido capace di raggiungere addirittura i 60 terabyte di capienza (a un costo che, bisogna sottolinearlo, è altrettanto alto e arriva anche a 20 mila dollari).

Le nuove macchine

nand-flash

Il nuovo trend del mercato sembra essere proprio quest’ultimo, come certifica la corsa alla produzione del miglior ssd da parte delle principali aziende del settore. E proprio per concentrarsi sulla produzione di questi dispositivi innovativi, la Seagate ha deciso di chiudere il grande impianto di Suzhou, in Cina, destinato alla produzione di hard disk,riducendo fortemente la propria capacità produttiva. Questa decisione testimonia un passaggio chiave verso la produzione di macchine per archiviazione SSD, con la memoria NAND Flash.

Seagate si ridimensiona

Come dichiarato in una nota stampa da parte dell’azienda, Seagate prosegue nel processo di “continua ottimizzazione delle efficienze operative”, che “riflette il nostro costante impegno per ridurre la produzione globale e meglio allineare la nostra attività alle tendenze di mercato attuali e future”. Secondo le prime voci, il brand cinese avrebbe intenzione di passare dai circa 60 milioni di dischi prodotti al trimestre a circa 35 milioni, anche per il continuo calo di dischi rigidi venduti, a fronte dei metodi di archiviazione più moderni, efficienti e capaci.