TeslaCrypt, non c’è più nessun pericolo

0
448

Il pericolossissimo ransomware TeslaCrypt che ha scosso il mondo dell’informatica finalmente non metterà più timore tra il popolo del web. I creatori hanno fatto un passo indietro e chissà, forse dispiaciuti hanno rilasciato gratuitamente la chiave che permette di liberare i pc “sequestrati”.

Cos’è questo TeslaCrypt?

TeslaCrypt è, o meglio era, un ransomware che prendeva il pieno controllo del pc bloccando tutti i dati del malcapitato. Il team dietro a tutto ciò poi chiedeva un compenso per poi dare la chiave di decriptazione e sbloccare tutti i dati. Per gli utenti windows, sopratutto per gli esperti in cybersicurezza è stato un bel osso duro da contrastare e dopo Kaspersky che è riuscita a sconfiggere CryptXXX, il team del ransomware annuncia sul proprio sito ufficiale (presente nel deepweb) l’abbandono del progetto TeslaCrypt e pubblica la chiave utile anche a creare un tool universale in grado di liberare ciò che ancora è criptato.

TeslaCrypt

ESET tramite un ricercatore che si è finto una vittima di questo ransomware è riuscito ad ottenere tramite la chat di supporto la chiave universale di decriptazione, anche perchè il team di TeslaCrypt ha deciso di rilasciarla pubblicamente. Così facendo in poco tempo ESET è riuscita a creare un tool per lo sblocco.

TeslaCryptNon si sa il motivo che ha spinto gli autori di TeslaCrypt a fare dei passi indietro. Dalle indiscrezioni che circolano sul web si legge che tra il team ci sia stato un litigio, o meglio ancora che non possano più andare avanti con questa truffa. Si può mettere in considerazione anche il fatto che il team ha raggiunto il proprio obiettivo di guadagno con i bitcoin e che quindi non abbiano più bisogno di ricattare i poveri utenti? L’unica cosa certa è che dovremmo stare ancora attenti, perché magari questo abbandono di TeslaCrypt possa comportare un nuovo lavoro su un ransomware più potente.

Facebook Comments

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY