Divertimento

Tyson Fury avrebbe potuto perdere record di imbattibilità contro il ferroviere John McDermott nei suoi primi anni, prima dell’epica ascesa

Ads

TYSON FURY è il miglior combattente dei pesi massimi del momento, ma avrebbe potuto essere molto diverso.

Il Gypsy King ha completato una clamorosa rimonta nello sport quando ha battuto Deontay Wilder a febbraio per vincere il titolo mondiale WBC nel 2020.

9

Ha consegnato all’americano la sua prima sconfitta professionale e ha anche mantenuto il record di imbattibilità di Fury.

Da allora lo slugger è andato a battere Dillian Whyte e stuzzicare il suo ritiro dallo sport.

Ma nel 2009 Fury è riuscito a mantenere quello 0 nella sua colonna delle perdite quando si è scontrato con lo slugger John McDermott.

Fury è stato annunciato come uno dei migliori talenti della boxe britannica dopo aver battuto sette avversari in breve tempo.

La sua squadra ha deciso di intensificare le cose contro il “Big Bad” McDermott, con il titolo inglese in palio.

McDermott è andato all’incontro sulla scia di due sconfitte contro Danny Williams, ma il suo record di 30 incontri includeva molti KO che avrebbero messo alla prova il mento del nuovo ragazzo d’oro.

E mentre nessuna interruzione si è verificata per nessuno dei pugili, McDermott aveva apparentemente messo i pattini sulla fiorente carriera di Fury con una vittoria di punti disordinata.

 Tyson Fury era il favorito per 1/6 contro John McDermott, ma la lotta non è andata così

9

 Entrando nei round successivi, il Team McDermott era di umore fiducioso

9

Era tutt’altro che una performance spettacolare. Ma McDermott ha preso di mira e maltrattato l’uomo più giovane, con Fury, il favorito per 1/6 della notte, che si è affidato alle raffiche di distanza.

Entrando nel round finale, l’angolo di Fury è stato sentito dire al loro uomo che era dietro ai punti e aveva bisogno di un traguardo in tribuna, che non è mai arrivato.

L’arbitro Terry O’Connor ha visto le cose in modo diverso e in qualche modo ha segnato 98-92 per Fury.

Ha portato il promotore di McDermott all’epoca, Frank Maloney, ora Kellie Maloney, a criticare O’Connor definendolo una “vergogna per la boxe”.

Lo scrittore del Guardian Kevin Mitchell non ha tirato pugni nella sua valutazione del risultato, dicendo all’epoca che “non riesce a ricordare una decisione peggiore nello sport”.

Ha scritto che Fury “è riuscita a farla franca con una rapina del tipo autostradale” e che la comunità di pugilato “è rimasta indignata per la decisione”.

 Sono stati Tyson Fury e la sua squadra a festeggiare alla fine dei 10 round

9

 Tyson Fury ha detto dopo la controversa vittoria a punti che si sarebbe ritirato se avesse perso

9

 Il pugile di Basildon McDermott riusciva a malapena a credere alla decisione dell'arbitro

9

La leggenda della boxe Jim Watt stava commentando per Sky Sports e il suo score lo ha dato a McDermott per due round, 96-94 con Fury che si è avvicinato solo dopo aver vinto gli ultimi due.

McDermott è stato avvilito mentre ha rilasciato la sua intervista post-combattimento in prima fila.

Ha detto: “Cosa devo fare per vincerlo? Sono un bravo ragazzo gentile, è quello con la bocca grossa e per questo sono stato penalizzato”.

Fury, all’epoca 21enne, ha detto che pensava di averlo vinto e ha ammesso che “si sarebbe ritirato” se avesse perso l’incontro.

La rivincita era inevitabile e, per fortuna, Fury arrivò un anno dopo una bestia diversa e fece cadere McDermott tre volte sulla strada per un’interruzione del nono round.

Ma la polemica di quel primo scontro indugia ancora, con McDermott che ha persino affermato che il padre di Tyson, John, gli ha ammesso che suo figlio aveva “perso la battaglia”.

 John McDermott e il suo allora promotore Frank, ora Kellie, Maloney non potevano credere alla decisione

9

 Il pugile di Basildon McDermott credeva che la sua

9

Parlando a Sky Sport, l’ex pugile di Basildon, che ora lavora sulle ferrovie per riparare i cavi aerei, ammette che il risultato lo “infastidisce” ancora.

Ha detto: “Non sto dicendo che avrei continuato a lottare per il titolo mondiale, ma all’epoca mi avrebbe aiutato.

“Un po’ più di soldi quando non c’erano molti soldi nella boxe. Adesso è un milionario e io sto lottando.

“Pensavano che sarei stata una lotta facile. Non pensavano che potessi scavare in profondità.

“Ricordo di essere andato al sacco da boxe e il mio allenatore ha tracciato una linea a 6’9” e ha detto: ‘Quanto è alto Tyson Fury’. Ricordo di aver pensato: ‘Come farò a colpire quel tipo?’

“Pensavo che i giudici lo stessero segnando. Ma la gente fischiava e ho visto l’arbitro che teneva la mano di Fury in alto. È solo una follia, non so cosa sia successo. Come può segnare 8-2?”

Dopo la rivincita, McDermott, che ora ha 42 anni, ha avuto solo altri quattro incontri prima di ritirarsi per una vittoria contro Matt Skelton nel 2013.

Fury, 33 anni, nel frattempo ha portato a termine una vera e propria favola ed è diventato il re incontrastato dei pesi massimi.

Ma le cose sarebbero potute andare in modo molto diverso se il controverso risultato del 2009 fosse stato annullato.

 Tyson Fury è in cima al mondo della boxe dei pesi massimi mentre John McDermott sta aggiustando le ferrovie

9

Tyson Fury afferma che “non ti annoierai mai di picchiare Deontay Wilder” poiché desidera ardentemente la trilogia dopo la fine della crisi del coronavirus

Ads

Oliver Barker

Nació en Bristol y se crió en Southampton. Tiene una licenciatura en Contabilidad y Economía y una maestría en Finanzas y Economía de la Universidad de Southampton. Tiene 34 años y vive en Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button