Divertimento

Ultime notizie dall’Ucraina: il pazzo Vladimir Putin “non scherza” sulla guerra nucleare poiché Biden afferma che il mondo corre il rischio di “armageddon”

UNA madre della città dilaniata dalla guerra ha spiegato in dettaglio come non potesse trascinare i suoi figli fuori dai loro nascondigli, erano congelati dal terrore.

A Zaporizhzhia, gli ucraini sono “spaventati” per la loro vita, poiché le forze militari russe continuano a inviare una raffica di razzi sulla città.

“I miei figli erano spaventati. Le finestre sono esplose. Mia figlia si è spaventata così tanto che si è nascosta in un angolo e non potevo trascinarla fuori. Le ho detto, per favore, vieni da me e lei ha detto: ‘No madre, ho paura “, ha detto alla BBC Olha Chobotariova.

Gli anziani sono rimasti bloccati in uno degli edifici distrutti dagli scioperi, racconta un residente, Alla Yermachenko, che ha raccontato alla pubblicazione: “C’è ben poca speranza che siano vivi. Perché ci stanno facendo questo? Cosa sono cercando di dimostrare? Uccidere persone anziane. Perché? Per cosa?”

Il dittatore Vladimir Putin ha dichiarato l’annessione di Zaporizhzhia la scorsa settimana, tuttavia la regione rimane lacerata dalla guerra, poiché i combattenti ucraini avanzano ulteriormente a Kherson, nel tentativo di emancipare gli ucraini dalla presa della Russia.

Leggi il nostro blog live Ucraina-Russia di seguito per gli ultimi aggiornamenti…

  • I dettagli emergono da di corpi riesumati a Kharkiv

    Secondo i commenti citati da Interfax Ucraina, il vice capo della polizia nazionale di Kharkiv ha affermato di aver riesumato 534 corpi di civili, inclusi 19 corpi di bambini, nei territori liberati dalle forze russe nella regione.

    Il deputato ha affermato che sono state riesumate anche 226 donne e 260 uomini e 29 persone il cui sesso non è stato ancora stabilito.

  • Gli ucraini schivano i proiettili

    I difensori ucraini possono essere visti schivare una raffica di bombardamenti russi mentre caricano attraverso i campi verso Kherson in auto.

    Le truppe ucraine continuano a fare progressi mentre le truppe maltrattate di Putin stanno fuggendo.

    Dopo aver evitato i buchi dei proiettili e aver distrutto i veicoli russi, i soldati sono saltati fuori dalle auto blindate e hanno continuato il loro blitz.

  • Le armi nucleari statunitensi potrebbero essere schierate in Polonia

    Gli Stati Uniti potrebbero schierare armi nucleari in Polonia, ha affermato il presidente del Paese.

    Andrzej Duda ha affermato che il membro della NATO voleva far parte del programma di condivisione nucleare dell’alleanza, poiché la Russia avverte di uno scontro militare con l’America per il suo sostegno all’Ucraina.

    Gran Bretagna e Francia sono le due nazioni della NATO con armi nucleari, ma Germania, Belgio, Paesi Bassi, Italia e Turchia ospitano tutti gli Stati Uniti circa 100 bombe B-61 nell’ambito dello schema.

    “Il problema, prima di tutto, è che non abbiamo armi nucleari”, ha detto Duda in un’intervista al quotidiano Gazeta Polska pubblicata mercoledì.

    “C’è sempre una potenziale opportunità per partecipare alla condivisione nucleare. Il tema è aperto”.

  • Le truppe russe rischiano di essere accerchiate

    Migliaia di truppe russe rischiano di essere accerchiate sulla sponda occidentale del Dnipro dopo che gli unici ponti sul fiume largo quattro miglia sono stati colpiti da razzi a lungo raggio forniti da Stati Uniti e Regno Unito.

    I media statali russi hanno citato il funzionario locale filo-Mosca Kirill Stremousov dicendo che le truppe stavano “conducendo un raggruppamento per raccogliere le loro forze e sferrare un colpo di rappresaglia”.

    Le truppe russe dovrebbero tornare sul fiume Inhulets, a poche miglia a est della città.

  • I soldati russi si arrendono

    I russi messi alle strette durante la fulminea controffensiva ucraina sono stati filmati mentre si arrendevano con una bandiera bianca che sventolava dal loro carro armato.

    Incredibili filmati mostrano il veicolo diretto verso le linee ucraine, poiché si dice che migliaia di persone stiano gettando le armi di fronte al blitz di Kiev e la Russia continua a perdere aree di territorio.

  • Il governatore di Luhansk afferma che l’Ucraina ha riconquistato sei insediamenti

    Il governatore regionale di Luhansk Serhiy Hayday ha affermato che l’Ucraina ha catturato sei insediamenti nella regione orientale.

    Luhansk è una delle quattro regioni ucraine che Piutin ha annesso a seguito di referendum “falsi”.

  • L’Ucraina potrebbe riprendersi la Crimea?

    Mentre l’Ucraina continua a bombardare il paese, un alto funzionario militare statunitense ha affermato che il paese potrebbe riconquistare la Crimea – annessa dalla Russia nel 2014 – se continua a riconquistare territorio a questo ritmo.

    La fonte ha detto al Telegraph: “La riconquista della Crimea da parte dell’Ucraina è ora una possibilità concreta e non può più essere scontata.

    “È chiaro che la Russia non ha più la capacità o la forza di volontà per difendere le posizioni chiave, e se gli ucraini riusciranno nel loro obiettivo di riconquistare Kherson, allora c’è una possibilità molto reale che alla fine sarà in grado di riconquistare la Crimea”.

  • I russi sono stati “colti alla sprovvista”

    Il presidente Zelensky saluta le sue truppe per la loro rapida controffensiva dopo aver “liberato migliaia di chilometri nella regione di Kharkiv”.

    Ha detto: “Gli occupanti sono stati colti alla sprovvista e sono diventati veri fornitori di armi per l’esercito ucraino”.

  • Il propagandista pro Putin piange in TV dopo aver colpito i russi che si rifiutano di combattere

    Un propagandista pro Putin ha pianto in diretta alla TV di stato dopo aver criticato i russi che si sono rifiutati di combattere definendoli “una causa persa”.

    Boris Korchevnikov ha affermato che alcuni russi sono “decadimento e spazzatura” perché “non capiscono a cosa serve questa guerra”.

    “Se non puoi cambiare il tuo atteggiamento verso il tuo paese anche allora, sei una causa persa, non sei niente, sei zero. Non c’è bisogno di insegnare il patriottismo o l’amore all’umanità. Sei decadente, sei spazzatura”, ha aggiunto.

  • La Russia affronta di nuovo pesanti perdite

    Il ministero della Difesa ucraino ha affermato che le forze russe hanno perso altri 330 soldati portando il numero totale a 61.330.

    Ci sono state anche perdite significative per veicoli corazzati da combattimento con altri 26 distrutti.

  • Uno sguardo giorno per giorno sull'”offensiva autunnale”

    Oleksii Reznikov, ministro della Difesa ucraino, ha condiviso un video che illustra i progressi compiuti dall’esercito di Zelensky nelle ultime settimane.

    “L’offensiva autunnale dell’#UAarmy, giorno dopo giorno. Mentre il “parlamento russo” è intossicato dai futili tentativi di annessione, i nostri soldati continuano ad andare avanti”, ha detto.

    Come indicato nel video qui sotto, l’Ucraina si è ripresa nelle ultime settimane vaste aree di terra, costringendo l’esercito di Putin a ritirarsi.

  • L’Ucraina potrebbe liberare la Crimea entro tre settimane

    È stato riferito che l’esercito di Putin è al collasso e l’Ucraina potrebbe approfittarne per riportare la Crimea alla sua sovranità.

    È stato delineato un assalto a tre punte, spiegando come l’Ucraina potrebbe vincere la sua guerra di sette mesi contro la Russia.

  • La Russia suggerisce che “certi territori verranno restituiti”

    Dmitry Pesko, il portavoce del Cremlino, ha suggerito che alcuni territori all’interno delle quattro regioni dell’Ucraina che la Russia ha annesso potrebbero essere restituiti.

    Secondo il gruppo mediatico russo RBC, Peskov ha dichiarato: “Leggi l’ordine. C’è una formulazione legale lì. In generale, ovviamente, si parla del territorio in cui operava l’amministrazione militare-civile al momento dell’ammissione [to Russia].

    “Ma lo ripeto ancora una volta: alcuni territori ci saranno restituiti e continueremo a consultarci con la popolazione che esprime il desiderio di vivere con la Russia”.

  • Le truppe ucraine avanzano per 34 miglia a Kharkiv

    È stato riferito che il contrattacco dell’Ucraina è proseguito per altre 34 miglia nelle ultime quindici giorni.

    I russi sono stati espulsi da Kupiansk, un villaggio snodo ferroviario, che secondo quanto riferito ha causato problemi ai russi.

  • Attacchi missilistici mortali sulla città di Zaporizhzhia

    Gli scioperi fatti oggi ne hanno uccisi uno e ne hanno lasciati sette in ospedale.

    Una bambina di tre anni è stata una delle persone ferite nell’esplosione.

  • Le annessioni russe non sono valide, afferma l’ONU

    L’Onu ha condannato i referendum russi sul suolo ucraino.

    Rafael Grossi, direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), ha dichiarato: “Siamo un’organizzazione internazionale. Siamo guidati dal diritto internazionale.

    “E come sapete molto bene, lo sapete tutti molto bene, le annessioni non sono accettate dal diritto internazionale, dalla Carta delle Nazioni Unite, da altri strumenti. Quindi, questo è molto chiaro”.

  • Il cane da guardia delle Nazioni Unite afferma che Zaporizhzhia è ucraino

    Rafael Grossi, capo dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica, ha affermato di non poter “né boicottare né assecondare”.

    Quando gli è stato chiesto se avrebbe boicottato il processo di trasformazione di Zaporizhzhia in russo, ha risposto: “Non posso né boicottare né assecondare.

    “Devo fare le cose giuste e la cosa giusta in questo caso è prima di tutto guardare alla sicurezza, alla sicurezza e al benessere del personale”.

  • Il capo della CIA definisce Putin “pericoloso e sconsiderato”

    Se il presidente russo Vladimir Putin viene messo alle strette, potrebbe diventare “pericoloso e sconsiderato”, ha affermato Bill Burns.

    Putin deve “essere preoccupato, non solo per quello che sta succedendo sul campo di battaglia in Ucraina, [but] cosa sta succedendo a casa e cosa sta succedendo a livello internazionale”, ha detto Burns alla CBS.

    Ha continuato discutendo che la Cina si ritira dalla sua precedente promessa di “amicizia senza limiti” dopo aver negato l’aiuto militare russo.

  • Ultime a Zaporizhzhia

    I servizi di emergenza ucraini hanno affermato che tre persone sono morte oggi dopo gli attacchi missilistici in una zona residenziale di Zaporizhzhia.

    Il governatore regionale ha anche confermato che altri dodici sono rimasti feriti e che i soccorritori stavano ancora lavorando ore dopo per liberare coloro che erano rimasti intrappolati sotto le macerie.

  • Putin ammette pesanti perdite

    Vladimir Putin ha apparentemente ammesso che la Russia sta affrontando pesanti perdite, poiché l’Ucraina continua a riconquistare più territorio annesso.

    Parlando con un gruppo di insegnanti russi in una telefonata televisiva, il sanguinario dittatore ha detto che spera che la situazione nei territori annessi all’Ucraina si “stabilizzi” nelle prossime settimane.

    Questo avviene quando le truppe di Zelensky continuano a recuperare sempre più terra dalla brutale annessione della Russia.

    Secondo il ministero della Difesa, l’esercito ucraino ha iniziato una nuova operazione offensiva nell’oblast di Kherson il 2 ottobre 2022.

    Questa nuova offensiva ha visto l’Ucraina riconquistare almeno 20 km dall’inizio di questa settimana, poiché le forze di Putin sono state nuovamente respinte.

  • Putin perde il controllo

    Un funzionario di Kherson a cui è stata data la posizione dalla Russia ha suggerito che il ministro della Difesa russo “dovrebbe spararsi” a causa dei fallimenti della guerra.

    Il raro sfogo contro i funzionari russi arriva dopo la riuscita controffensiva dell’Ucraina, che ha visto le forze riconquistare diverse aree.

    Durante il video di quattro minuti di Kirill Stremousov afferma che i “generali e ministri” di Mosca non riescono a capire i problemi in prima linea.

    Stremousov ha detto: “In effetti, molti dicono: se fossero stati un ministro della Difesa che avesse permesso un tale stato di cose, avrebbero potuto, come ufficiali, spararsi”.

    Ha aggiunto: “Ma sai che la parola ‘ufficiale’ è una parola incomprensibile per molti”.

  • La Russia suggerisce che “certi territori verranno restituiti”

    Dmitry Pesko, il portavoce del Cremlino, ha suggerito che alcuni territori all’interno delle quattro regioni dell’Ucraina che la Russia ha annesso potrebbero essere restituiti.

    Secondo il gruppo mediatico russo RBC, Peskov ha dichiarato: “Leggi l’ordine. C’è una formulazione legale lì. In generale, ovviamente, si parla del territorio in cui operava l’amministrazione militare-civile al momento dell’ammissione [to Russia].

    “Ma lo ripeto ancora una volta: alcuni territori ci saranno restituiti e continueremo a consultarci con la popolazione che esprime il desiderio di vivere con la Russia”.

  • L’uomo deve affrontare gravi accuse penali dopo che i rapporti affermano di aver evitato la mobilitazione

    È stato riferito dall’avvocato per i diritti umani Pavel Chikov che un uomo di 32 anni nella città di Penza deve affrontare gravi accuse penali per essersi rifiutato di firmare i documenti di convocazione in seguito alla mobilitazione di Putin.

    Le accuse comportano una possibile condanna a due anni di reclusione.

    Questo è il primo procedimento penale noto contro un uomo accusato di aver evitato la mobilitazione in Russia.

  • I dettagli emergono da di corpi riesumati a Kharkiv

    Secondo i commenti citati da Interfax Ucraina, il vice capo della polizia nazionale di Kharkiv ha affermato di aver riesumato 534 corpi di civili, inclusi 19 corpi di bambini, nei territori liberati dalle forze russe nella regione.

    Il deputato ha affermato che sono state riesumate anche 226 donne e 260 uomini e 29 persone il cui sesso non è stato ancora stabilito.

  • Gli ucraini schivano i proiettili

    I difensori ucraini possono essere visti schivare una raffica di bombardamenti russi mentre caricano attraverso i campi verso Kherson in auto.

    Le truppe ucraine continuano a fare progressi mentre le truppe maltrattate di Putin stanno fuggendo.

    Dopo aver evitato i buchi dei proiettili e aver distrutto i veicoli russi, i soldati sono saltati fuori dalle auto blindate e hanno continuato il loro blitz.

Oliver Barker

È nato a Bristol e cresciuto a Southampton. Ha una laurea in Contabilità ed Economia e un Master in Finanza ed Economia presso l'Università di Southampton. Ha 34 anni e vive a Midanbury, Southampton.

Related Articles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button